MacBook Pro 2016, Consumer Reports non li consiglia, Apple vuole sapere il perchè

Consumer Reports è un prestigioso portale dedicato agli utenti dove è possibile trovare prove e valutazioni di prodotti di ogni tipo. Di recente gli esperti hanno avuto modo di provare i nuovi MacBook Pro 2016 sia da 13″ che da 15″. I dispositivi, a parte belli e potenti, sono forse inutili per colpa di un grosso problema che dovrebbe essere di natura software.

MacBook Pro 2016, Apple lavora con Consumer Reports per capire i problemi

I nuovi MacBook Pro 2016 sono stati messi sotto torchio per testarne le capacità, soprattutto sul fronte autonomia, unico punto che ha portato alla clamorosa bocciatura. Sia il modello da 13″ che quello da 15″ soffrirebbero di gravi problemi di autonomia. Durante il primo ciclo di ricarica tutto sembrava andare bene, ma già dal secondo qualcosa è iniziato ad andare storto, fino al terzo ciclo di ricarica, dove i prodotti non sono durati nemmeno 4 ore. Per un portatile l’autonomia è tutto, con 4 ore di utilizzo stimate ogni utente avrebbe serie difficoltà, soprattutto su un MacBook Pro 2016, un prodotto pensato per i professionisti.

Apple non si ritrova con ciò che Computer Reports ha dichiarato sui nuovi MacBook Pro 2016, ha quindi dichiarato da poche ore che è al lavoro con i “giornalisti” per capire come siano stati effettuati i test. La preoccupazione per Apple è naturalmente dovuta al fatto che in USA quasi tutti utilizzano il portale per confrontarsi sui prodotti. Quella dei nuovi MacBook Pro 2016 non è quindi una bella pubblicità.

via

Tommaso Sacco

Tommaso, 25 anni da Caserta, Appassionato di tecnologia e videogames