Recensione ZUK Z2 Lenovo: botte piccola, vino top di gamma!

Gli appassionati di smartphone Android con poco budget, o comunque la gente che cerca uno smartphone low cost e si intende un minimo di tecnologia, fa di tutto per trovare smartphone economici che garantiscano le massime prestazioni ad un prezzo minimo su Amazon, Gearbest e altri negozi online. Se siete uno di questi, con la recensione Lenovo ZUK Z2 (anche detto Lenovo Z2 Plus alla sua uscita) c’è un alto tasso di probabilità che troverete l’incarnazione dei vostri desideri.

Gli smartphone Android cinesi sono i migliori telefoni cellulari per rapporto qualità prezzo. E questo è lo smartphone cinese spinto al limite del possibile al fine di offrire scheda tecnica e caratteristiche da miglior smartphone top di gamma ad un prezzo da smartphone economico. E’ nato per essere un best buy, ma… come vedremo di seguito per utenti consapevoli, o almeno per gente che sa seguire una guida. Specificando che si tratta di qualcosa di completamente diverso da ZUK Z2 Pro, Z1 e ZUK Edge, non ci resta che andare a vedere se fa per voi.

ZUK Z2 – Design e qualità costruttiva

Prima di parlarvi di design e costruzione di questo smartphone, vogliamo porre l’accento su una caratteristica diventata ormai rara nei telefoni cellulari di oggi: la compattezza. Lenovo ZUK Z2 è uno dei pochissimi veri top di gamma che siano smartphone compatti: ha delle dimensioni molto contenute, e questo lo fa essere molto maneggevole e comodo da trasportare. Anche l’utilizzo con una mano è molto comodo. Ecco il motivo del titolo della recensione: questo device incarna perfettamente il proverbio che recita “Nella botte piccola c’è il vino buono”. Per quanto riguarda il design, è senza dubbio non poco magnetico e raffinato: abbiamo una scocca posteriore realizzata in elegante vetro con un frame che è invece in plastica, ma comunque una plastica di alta qualità.

Il peso è contenuto (149 grammi) e il profilo ha anche il singolare vantaggio di essere piatto, ciò vuol dire (per quanto apparentemente banale) che lo smartphone si può mantenere in piedi da solo sia in orizzontale che in verticale. Sulla parte frontale di Lenovo ZUK Z2 è presente un tasto Home fisico ma anche touch, il quale presenta delle implementazioni molto comode e interessanti a livello software, un po’ come la tecnologia brevettata mBack di Meizu. E’ possibile effettuare swipe sul tasto Home per passare da un’app all’altra, oppure si può impostare l’apertura di una applicazione al suo tocco/clic/doppio clic, come anche del multi tasking, dello sblocco dello smartphone ed altro.

Il tasto Home frontale integra anche un lettore di impronte digitali che riesce a sbloccare il telefono in modo molto preciso senza perdere un colpo, e sempre in meno di mezzo secondo, quindi istantaneamente. Come se non bastasse, basta semplicemente poggiare il dito sul sensore affinchè lo sblocco avvenga, e non si deve quindi premere. Sul lato destro è presente il volume rocker, il tasto di accensione e il carrellino per lo slot dual SIM. Sulla parte inferiore c’è uno speaker, il microfono, una porta USB type C per la ricarica ed un jack audio da 3,5 mm. A sinistra è vuoto, mentre dietro c’è in alto a sinistra la fotocamera principale affiancata dal flash LED.

ZUK Z2 – Display

Lo schermo di Lenovo ZUK Z2 ha una diagonale di 5 pollici e visualizza le immagini con una risoluzione Full HD di 1080 x 1920 pixel. Le dimensioni compatte del display fanno sì che il livello di definizione sia maggiore dei pannelli 1080p della concorrenza grazie ad una densità maggiore, e quindi il dettaglio soddisfa molto. Questo è arricchito da una luminosità davvero alta, e da colori abbastanza fedeli anche se a volte appaiono un po’ sbiaditi. I neri soddisfano non poco grazie alla loro accentuata profondità, ed i bianchi non danno un’aria abbastanza realistica rispetto a tanti device di altri brand che fanno parte della stessa fascia. Un plauso va poi levato agli angoli di visione ampissimi di Lenovo ZUK Z2: ruotare lo schermo e guardarlo da una angolazione estrema non fa virare i colori su altre tonalità e non rende l’esperienza di visualizzazione più ostica. E’ un piccolo particolare che ci fa però comprendere quanto la succursale di Lenovo sia stata attenta ai dettagli. Si tratta di un signor pannello nonostante non sia lo schermo perfetto, è molto difficile trovare uno schermo simile su questa fascia di prezzo e per giunta da 5 pollici. Il software supporta anche la funzionalità double tap to wake per il display, che consente di risvegliare lo smartphone con un semplice doppio tocco.

ZUK Z2 – Hardware

zuk z2

La componentistica hardware è il punto di forza di Lenovo ZUK Z2, ciò che fa gridare al best buy, che convince ad acquistarlo. Perchè signori, stiamo parlando di uno smartphone top di gamma venduto ad un prezzo sul quale tra le marche più famose a stendo si può trovare uno smartphone di fascia media. Se si cerca il top delle prestazioni questo terminale è ciò che di più economico esiste al momento sul mercato. L’arsenale hardware è formato dal processore quad core Snapdragon 820, che insieme a 821 e 835 è il più potente in assoluto annunciato finora da Qualcomm, con una frequenza massima di 2,15 Ghz. Il quantitativo di memoria RAM ammonta a 4 GB, mentre lo storage interno è ampio con ben 64 GB, ma non si può espandere con micro SD. Con un processore del genere possiamo assicurarvi che non si ha nessun tipo problema con alcuna applicazione in termini di prestazioni. I videogiochi si possono giocare a dettagli massimi senza impuntamenti, l’interfaccia è fluida e scattante, e si possono tenere aperte tantissime applicazioni nello stesso momento senza impuntamenti e senza ricaricamenti. Qualunque uso si faccia di Lenovo ZUK Z2 può soddisfare ogni tipo di utente in termini di performance.

ZUK Z2 – Software

zuk z2

Prima di parlare in modo dettagliato del reparto software, è dovuto un preambolo. Il software Lenovo ZUK Z2 si può considerare un po’ il punto debole che non fa sfondare questo dispositivo tra i migliori smartphone come ci si aspetta da una scheda tecnica del genere: tuttavia è del tutto risolvibile. Ci stiamo riferendo al fatto che si tratta di uno smartphone per utenti consapevoli, e quindi non è da tutti. Se state cercando un dispositivo che sia pronto all’uso alla prima accensione siete fuori strada, perchè bisogna smanettare per un po’ per avere questo device perfettamente funzionante in ogni sua feature. Sia chiaro però, non bisogna essere hacker o programmatori: anche se siete dei novizi basta seguire delle guide presenti online per riuscire facilmente ad inizializzare questo dispositivo.

Inoltre la costola di Lenovo ZUK vanta una community molto vasta a cui si può chiedere aiuto su forum ufficiali e social network. Allo stesso tempo questo smartphone è molto votato al modding, dato che ci sono tantissime ROM per personalizzare al massimo il sistema operativo. Una volta acquistato ZUK Z2 ha installato il sistema operativo Android 6.0 Marshmallow personalizzato dalla interfaccia utente ZUI. Tuttavia è già stato annunciato da Lenovo l’aggiornamento Android 7.0 Nougat per questo dispositivo, il quale arriverà veramente a giorni e porterà interessanti novità come ad esempio il multi window per aprire più app nella stessa schermata. La ROM installata sul dispositivo non supporta il Play Store, ciò vuol dire che non potrete scaricare le applicazioni dal negozio ufficiale di Google.

Ci sono però tante ROM ufficiali che lo supportano per Lenovo ZUK Z2, e ne dovrete flashare una di queste affinchè venga installato, le quali presentano anche gli aggiornamenti software via OTA. Inoltre, se lasciate la ROM di default non avrete la lingua italiana. Di seguito trovate il link per scaricare la ROM ufficiale indiana (senza l’italiano) con la relativa guida per flasharla (non scaricate la ROM presente nella guida o il Play Store non funzionerà), dotata di Google Play e con update via OTA (tra i migliori firmware in circolazione per lo smartphone ZUK). Navigando nel forum di Zukfans potete trovare anche la ROM CyanogenOS del team di CyanogenMod, quella italiana e tante altre. Se installate una ROM senza l’italiano, ricordate che potete sempre utilizzare MoreLocale per convertire in italiano le applicazioni.

[Clicca Qui] per scaricare la ROM indiana per Z2 | Guida su come installare le ROM su Z2 [Clicca Qui]

Una volta installate le ROM, che siano stock o con la grafica personalizzata, troverete al loro interno diverse feature esclusive realizzate appositamente per Lenovo ZUK Z2. Tra queste trovate la totale personalizzazione del tasto Home fisico e a sfioramento U-Touch, un’avanzata app per il monitoraggio di salute e attività fisica di nome U Health e altro ancora. L’ottimizzazione software delle ROM è sempre ben fatta quando si scelgono firmware ufficiali, e il fatto che si aggiornerà Android 7.0 Nougat migliorerà ancor più le potenzialità di questo smartphone rendendolo ancor più conveniente. Manca la banda 800 Mhz, quindi se utilizzate Wind non potrete avere la massima velocità con il 4G LTE.

ZUK Z2 – Fotocamera

Lenovo ZUK Z2 è corredato di una fotocamera dalla risoluzione di 13 Megapixel con apertura f/2.2, e nemmeno qui la casa produttrice si è risparmiata, cercando di offrire un obiettivo con i fiocchi. Quando le condizioni di luce sono buone è un sensore che riesce a catturare un enorme livello di dettaglio, ed i colori risultano cromaticamente fedeli e naturali. Inoltre segnaliamo anche la messa a fuoco molto efficiente e accurata. Cala un po’ la qualità fotografica quando ci sono scarse condizioni di luce e si viene a presentare il rumore digitale, ma non abbiamo affatto risultati pessimi. La fotocamera principale è in grado di registrare video in risoluzione 4K dalla altissima definizione, e può anche fare video in slow motion (e timelapse) fino ad un massimo di 960 FPS, con la possibilità di scegliere anche tra 120 e 240 FPS. Si può attivare anche una funzionalità che mostra le informazioni sulla geolocalizzazione negli scatti, sfruttando il GPS. Niente male anche la fotocamera frontale da 8 Megapixel, che scatta selfie precisi e ben definiti.

Clicca qui per visualizzare le foto a piena risoluzione

ZUK Z2 – Batteria

La batteria di Lenovo ZUK Z2 ha una capacità di 3500 mAh, e incredibilmente questo smartphone riesce a soddisfare anche sotto il punto di vista della autonomia, fornendo un’esperienza di utilizzo completa e priva di mancanze a livello hardware. Anche se l’uso è stress e continuato, si può concludere sempre la giornata arrivando a fine serata con un po’ di carica residua. Stiamo parlando di una durata sempre superiore alle 5 ore di schermo acceso, il che supera la media e può lasciare senza lamentele ogni tipo di utente. Con un uso moderato, siamo riusciti nei nostri test a fare 2 ore e mezza di schermo acceso scaricando meno del 30 percento di batteria.

ZUK Z2 – Prezzo e conclusioni

zuk z2

Definire il prezzo di questo smartphone incredibile è decisamente un eufemismo. Come citato, si tratta di un best buy, e se sapete flashare una ROM è uno dei migliori smartphone per rapporto qualità prezzo in assoluto. Lenovo ZUK Z2 ha caratteristiche tecniche da top di gamma, ma è economico, e incarna perfettamente la concezione di smartphone Android cinese come dispositivo che offre tutto a poco prezzo. Lo si può trovare rigorosamente sotto i 200 euro, e per questo prezzo è da consigliare vivamente se avete poco budget e volete prestazioni al top. Lo potete acquistare sul noto negozio online Gearbest, e se scegliete la spedizione Priority Line avrete la spedizione gratuita e non pagherete dazi doganali o altre spese aggiuntive derivanti dall’importazione. Ecco il link per acquistare Lenovo ZUK Z2 direttamente da Gearbest: Lenovo ZUKZ2 64GB ROM 4G Smartphone – WHITE

ZUK Z2 – Scheda Tecnica

  • Misure: 141.65 x 68.88 x 8.45 mm  (149 g di peso)
  • Display: 5 pollici Full HD IPS 441 ppi
  • CPU: Snapdragon 820 4 core 2,15 Ghz
  • GPU: Adreno 530
  • Memoria: RAM 4 GB / ROM 64 GB
  • Fotocamere: 13 MPX 4K + 8 MPX
  • Batteria: 3500 mAh
ATTENZIONE! Desideri un prodotto al prezzo più basso del mercato? Corri a scoprire le offerte Amazon di oggi!!!

Michele Ing

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it