F8 2017: nel futuro su Facebook si scriverà con il cervello

Si è tenuta anche in questo 2017, come ogni anno, la conferenza aperta agli sviluppatori del social network più famoso, Facebook. Durante la F8 2017 si è discusso di nuove ed interessanti idee ed implementazioni da attuare nell’immediato futuro per migliorare l’esperienza d’uso dell’utente Facebook. Nella prima giornata, in particolare, il fondatore Mark Zuckerberg ha parlato delle indiscrezioni riguardo Facebook Spaces, il progetto del social network riguardo larealtà virtuale in una sorta di Second Life.

Per quanto riguarda invece la seconda giornata, è stata dedicata agli sviluppatori e in particolare a temi di notevole interesse in questi ultimi mesi: intelligenza artificiale e connettività. Innanzitutto è stata manifestata la volontà di allargare ancor più il numero di utenti di Facebook. E’ stata inoltre sottolineata l’importanza di sviluppare la realtà virtuale, alla quale Zuckerberg tiene tanto e a dimostrazione di questo ha investito davvero tanti soldi per l’acquisto di Oculus Rift e il Gear VR.

Ha avuto ampio spazio anche la realtà aumentata, con l’obiettivo di intensificare l’udito e la visione dell’utente. In particolare Facebook sta lavorando ad una futura introduzione della possibilità di scrivere sul social network usando solo il cervello fino a ben cento parole al minuto. Ovviamente sarà un processo lungo e costoso, ma è sicuramente una porta aperta sul futuro.

Via

Domenico Cervo

Un normale studente di economia di 22 anni che nel tempo libero ama parlare e scrivere di tecnologia.