Home » Smartphone » Sikur One è lo smartphone che non si fida di nessuno, nemmeno del proprietario
sikur one

Sikur One è lo smartphone che non si fida di nessuno, nemmeno del proprietario

di Roberto Naccarella

Torna sulla scena Sikur, azienda specializzata in privacy e sicurezza, e lo fa con un prodotto che mira alla proprio alla sicurezza più totale, come d’altronde nella sua tradizione. Si tratta del Sikur One, il nuovo smartphone dell’azienda realizzato con l’ausilio della società brasiliana Multilaser. Quest’ultima applica il concetto della “fiducia zero” sulla sicurezza, ovvero ritiene che sia impossibile fidarsi di qualcuno: pertanto, gli utenti che utilizzano questi prodotti devono autenticarsi ogni singola volta che desiderano accedere ai dati e alle applicazioni installate nel telefono.

Tramite il sistema di riconoscimento Sikur ID, che funziona da token e consente il riconoscimento senza la necessità di utilizzare password, il Sikur One diventa uno dei prodotti che preserva maggiormente la sicurezza degli utenti. L’azienda fa inoltre presente che vengono pienamente rispettate le normative del GDPR europeo e anche quelle imposte dal LGPD brasiliano.

La crittografia dei messaggi e l’uso del sistema proprietario Sikur Messenger – che avrà il controllo non solo sui messaggi, ma anche su chiamate e videochiamate – completano il quadro. Gli utenti potranno avere i propri dati criptati e inaccessibili senza autenticazione, con tanto di cloud privato per memorizzare il tutto online.

Ma quali sono le specifiche? La sua scheda tecnica sembra collocarlo nella fascia medio-bassa. Il telefono si presenta con un display da 6,5”, un processore octa-core, una batteria da 4.000 mAh e tre fotocamere sul retro. Inoltre, lo smartphone è dotato di 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna (espandibile), oltre ad una fotocamera frontale da 3 MP. Il dispositivo è momentaneamente previsto solo per governi e organizzazioni: il prezzo di partenza è di 274 dollari, ma dopo 12 mesi gli utilizzatori dovranno spendere 145 dollari al mese per utilizzare il Messenger proprietario e gli altri servizi. Purtroppo non si tratta di un prodotto destinato all’Italia e nemmeno ai consumatori.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti