Home » Guide » Guide Android » Miglior smartphone Android | Classifica e guida all’acquisto del 2021
miglior smartphone Android

Miglior smartphone Android | Classifica e guida all’acquisto del 2021

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Lo smartphone è diventato lo strumento tecnologico più ambito in assoluto in tutto il mondo. Un telefono cellulare di ultima generazione è ormai in grado di semplificare la vita di tutti, dai più giovani agli anziani. Non si parla più solo di banali chiamate e messaggi di testo: adesso ci si può navigare in internet, si possono scattare fotografie e registrare video in alta definizione, li si può usare per pagare, chattare e per tantissimo altro. E allo stesso tempo li possiamo portare in tasca in qualunque posto.

In pratica sono diventati più utili degli stessi PC e dei notebook, tanto che per molti è impossibile vivere senza. Da qui la necessità sempre più impellente di comprare il miglior smartphone Android. Più andiamo verso la fascia alta allontanandoci dallo smartphone economico, più le prestazioni aumentano. E insieme ad esse anche la qualità fotografica, quella del display e le altre caratteristiche tecniche. Le fasce di prezzi a cui si possono trovare i telefonini oggi infatti sono tantissimi.

Ne esistono sotto i 100 euro, ma i migliori smartphone arrivano anche a costare oltre 1000 euro. Non bisogna però spingersi fino a questa fascia per trovare esemplari all’ultimo grido, specie se si punta a uno smartphone cinese sfruttando determinate offerte, dato che questi vengono a volte venduti con un rapporto qualità prezzo migliore della concorrenza. Esistono smartphone Android e iPhone, e si differenziano fra loro per il sistema operativo.

I primi hanno Android, che è un OS di Google aperto e altamente personalizzabile. I secondi invece hanno iOS, il sistema operativo di Apple, che invece è più chiuso, meno personalizzabile ma semplice da usare e più prestante di Android. Come le fasce di prezzo, anche le marche sono tante: i leader mondiali sul mercato della telefonia mobile sono al momento Samsung, Apple, Huawei e Xiaomi, ma di brand ce ne sono un’infinità.

Siete pronti allora a metterli a confronto per trovare il migliore degli smartphone economici, di fascia media e top di gamma? Con questa guida all’acquisto vi mostreremo la nostra accurata classifica dei i migliori cellulari in commercio aggiornata costantemente all’uscita di ogni novità importante in questo settore. Dopodichè, vi spiegheremo anche come scegliere il miglior smartphone Android.

Indice

Migliori smartphone Android: quale comprare?

Veniamo adesso alla classifica del miglior smartphone, che potete trovare di seguito divisa per fasce di prezzo. Si parte da meno di 100 euro con i dispositivi entry level e low cost, fino ad arrivare oltre i 600 euro con i migliori smartphone in commercio. La guida all’acquisto riguarda gli smartphone Android, quindi non troverete gli ultimi smartphone di Apple, anche se iPhone Xs e Xs Max sono comunque tra i migliori dispositivi che si trovano in vendita a più di 600 euro.

Vi lasciamo alla nostra selezione manuale che verrà aggiornata frequentemente ogni volta che uno smartphone migliore arriverà sul mercato. Se vi interessa scoprire qual’è il miglior smartphone per categorie di dispositivi specifici, vi consigliamo di consultare la nostra raccolta di articoli sui migliori smartphone di ogni tipologia oppure di andare avanti con i paragrafi dopo la nostra selezione. Prima di iniziare, di seguito i nostri 3 vincitori assoluti per ciascuna fascia.

1 – Fascia alta:

2 – Fascia media:

3 – Fascia bassa:

Miglior smartphone economico sotto i 100 euro

Xiaomi Redmi 9A

redmi 9a

Chi ha detto entry-level perfetto? Redmi 9A è anche qualcosa di più. Oltre ad essere uno smartphone ultra low cost che gira bene in qualsiasi contesto, è anche uno dei migliori battery phone grazie ai suoi componenti poco energivori e alla sua batteria da ben 5000 mAh.

Non è difficile arrivare anche a 3 giorni di autonomia con un uso moderato, anche se l’assenza della ricarica rapida si sente. Il Redmi 9A presenta un design all’avanguardia con bordi sottili e un display ampio da 6,53 pollici, anche se solo HD+, ma in compenso consuma meno.

Veramente valido il comparto hardware grazie al processore Helio G25: anche se ci sono solo 2 GB di RAM questo smartphone Android riesce a cavarsela decentemente in ogni situazione, risultando più prestante degli altri device sulla fascia sotto i 100€ appartenenti alla stessa generazione. Discreta la fotocamera da 13 Megapixel, anche se è solo per scatti di emergenza, e ottima la luminosità del display.

  • PRO: batteria enorme, jack audio, slot micro SD dedicato, buone prestazioni, ultra economico
  • CONTRO: schermo solo HD

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Nokia 1.3

nokia 5.3 e 1.3

Nokia 1.3 è stato corredato di un hardware che a prima vista sembra insufficiente, ma questo device ha il sistema operativo alleggerito Android Go installato, per cui necessita di meno risorse per girare fluido. E per le performance più che accettabili fornite da Android Go può essere per molte persone il miglior smartphone Android sotto i 100 euro.

Il device fa inoltre parte del programma Android One che promette ben 2 anni di aggiornamenti major e 3 anni di patch di sicurezza. Nokia 1.3 ha un discreto processore Qualcomm QM215, 1 GB di RAM e 16 GB di memoria, ma quest’ultima è espandibile con uno slot micro SD. Per chi ama i phablet e i dispositivi con schermi ampi e comodi, questo smartphone non è l’ideale: ha uno schermo da 5,71 pollici 19:9 che è molto compatto ma in HD. Si usa benissimo con una mano e si tiene bene in tasca

Il Nokia 1.3 è anche equipaggiato con un notch che riduce i bordi attorno al display. Ma il punto più forte è l’autonomia: la batteria da 3000 mAh riesce a farlo durare 2 giorni anche con uso medio e addirittura 3 giorni se l’utilizzo è blando. Un vero e proprio miracolo all’apparenza, ma il segreto è una batteria abbinata a componenti a bassissimo consumo.

Buona la qualità costruttiva, con una scocca ben assemblata e di buona fattura. Fotocamere un po’ sottotono, rasentano solo la sufficienza, ma da qualche parte si doveva pur risparmiare.

  • PRO: compatto, Android Go, aggiornamenti garantiti, molto conveniente
  • CONTRO: fotocamere sottotono

Scopri la migliore offerta Amazon cliccando sul seguente link:

Alcatel 1SE

alcatel 1se

Tra gli smartphone più venduti sotto i 100 euro ci sono gli Alcatel, brand acquisito dalla multinazionale TCL che è uno dei 3 principali colossi sul mercato delle TV. Alcatel 1SE è impressionante soprattutto per l’autonomia della sua batteria, che con ben 4000 mAh ne ha per ben due giorni anche con un utilizzo stressato.

Il dispositivo ha anche un discreto schermo da 6,22 pollici in risoluzione HD+ ed un’estetica compatta. Il comparto hardware è sufficiente, con un processore Helio P22 abbinato a 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. Al suo prezzo è difficile trovare di meglio e c’è anche una configurazione da 4/64 GB.

Stupisce ulteriormente il comparto fotografico con una tripla fotocamera da 13 + 5 + 2 Megapixel dotata di sensore grandangolare e sensore di profondità. Il sistema operativo è Android 10 in versione stock, leggero e abbastanza prestante. Lo smartphone Android integra anche un lettore di impronte digitali posizionato sulla parte posteriore.

  • PRO: tripla fotocamera, bel design, ottima batteria, economico
  • CONTRO: nulla di trascendentale

Ecco il link per acquistarlo direttamente su Amazon:

Miglior smartphone Android tra i 100 e i 200 euro

Samsung Galaxy A21s

samsung galaxy a21s

Galaxy A21s è uno dei best-seller di Samsung sulla fascia bassa. Un dispositivo con pochi rivali in termini di vendite, che non fa nemmeno parte della fascia di prezzo più bassa. Il suo principale vantaggio sono le performance e l’autonomia, ma andiamo per gradi partendo dal display: ha uno schermo in formato 20:9 da 6,5 pollici, con una risoluzione HD+ che rappresenta il suo principale compromesso.

Poi abbiamo anche una buona quadrupla fotocamera sul retro da 48 MP che tira fuori scatti lodevoli se consideriamo il prezzo, specie quando non c’è molta illuminazione. Il processore Exynos 850 costruito a 8 nm è davvero performante su uno smartphone Android di fascia bassa come questo. Inoltre la batteria da 5000 mAh gli permette di durare due giorni anche con un uso abbastanza stressato.

  • PRO: grande batteria e ottimo hardware a buon prezzo
  • CONTRO: risoluzione “solo HD”

Vi lasciamo il link per l’acquisto diretto su Amazon:

Xiaomi POCO M3

poco m3

Il POCO M3 è uno smartphone Android che si posiziona nella fascia medio-bassa ma che riesce ad andare oltre la sufficienza in ogni comparto: una vera e propria miniera d’oro. Il suo vantaggio più grande è l’autonomia, dato che ha una batteria gigantesca da 6000 mAh e può durare 3 giorni con una singola carica anche con un uso abbastanza intensivo.

Ha poi un display da 6,53 pollici Full HD+, risoluzione molto difficile da trovare sotto i 150 euro. Monta un processore Snapdragon 662 con almeno 4 GB di RAM a supporto e almeno 64 GB di tipo UFS 2.1: un hardware che assicura performance considerevoli per un medio-basso di gamma, adatto a tutti.

Non manca una discreta tripla fotocamera da 48 MP che scatta decentemente in ogni situazione. POCO M3 ha un lettore di impronte laterale e può essere usato come una power bank grazie alla ricarica inversa. Ciliegina sulla torta sono sicuramente gli altoparlanti stereo più potenti della norma.

  • PRO: prezzo super, batteria enorme, altoparlanti stereo e ricarica inversa
  • CONTRO: display sotto la media

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

OPPO A72

OPPO A52, A72 e A91

Al centro di questa immagine potete ammirare OPPO A72: l’entry-level perfetto. A meno di 200 euro questo dispositivo vi offre una scheda tecnica sempre all’altezza delle aspettative e mai sottotono. Si parte dal display, che è un pannello da 6,5 pollici con risoluzione Full HD+ soddisfacente nel livello di dettaglio e nella resa complessiva.

Ci sono anche un elegante design punch-hole e degli altoparlanti stereo con un audio sopra la media. Il processore Snapdragon 665 basta per tutti gli usi di base e va anche ben oltre, abbinato a 4 GB di RAM e ben 128 GB di memoria interna.

Anche la quadrupla fotocamera da 48 + 8 + 2 + 2 Megapixel è ottima per la fascia e fornisce una buona definizione degli scatti unita al sensore frontale da 16 MP. Ma l’elemento più impressionante non può non essere la batteria che con i suoi ben 5000 mAh con ricarica rapida offre una giornata di utilizzo ad uso intenso con ancora molta carica residua. Riuscite a trovargli un difetto? Noi no.

  • PRO: grande batteria, speaker stereo, buone fotocamere, 128 GB
  • CONTRO: nulla di particolare

Scopri la migliore offerta Amazon cliccando sul seguente link:

Realme 7

realme 7i e 7 nfc

Realme è l’ex sub-brand di Oppo divenuto uno dei maggiori colossi della telefonia e specializzato nel rapporto qualità prezzo. Realme 7 è il dispositivo che sotto i 200 euro ha meno punti deboli in assoluto. E’ veramente un midrange perfetto, con prestazioni di fascia medio-alta e un prezzo quasi entry-level. A meno di 200€ potete infatti portare a casa un chipset MediaTek Helio G95, 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna ulteriormente espandibile.

Ma non solo: ha anche un display con frequenza di aggiornamento a 90 Hz per una maggiore fluidità visiva. Avrete così il miglior smartphone per prestazioni della sua fascia con pochissimi rivali all’altezza. Per di più avrete anche un design che, sebbene in plastica, è molto elegante e minimale. La presenza di un display Full HD+ da 6,5 pollici e di una buona quadrupla fotocamera da 48 Megapixel posteriore permettono alla scheda tecnica di questo dispositivo di rasentare la perfezione per il prezzo che costa.

Inoltre troviamo anche una batteria da ben 5000 mAh che la giornata di utilizzo riesce a garantirla quasi in ogni caso, con tanto di ricarica rapida a 30W. Il Realme 7 non ha praticamente difetti importanti e ve lo consigliamo particolarmente se volete la sufficienza in tutte le specifiche con un particolare occhio di riguardo alle prestazioni.

  • PRO: ottime performance, prezzo super conveniente, ricarica veloce, display a 90 Hz, buone fotocamere
  • CONTRO: niente di particolare

Motorola Moto G30

motorola moto g10 e g30

Il Moto G30 è tra i migliori smartphone Android per chi ha bisogno della batteria più duratura. E’ un vero campione di autonomia e non molti telefoni al mondo riescono a durare quanto lui. Ha una batteria da 5000 mAh associata a componenti poco energivori, che lo fanno durare fino a 2 giorni e mezzo anche se l’utilizzo non è blando ma è abbastanza impegnato.

Il merito non è solo della batteria mostruosa, ma anche del processore che è poco energivoro, e del processore Snapdragon 662 che pur essendo di fascia media e abbastanza prestante consuma molto poco. Rispetto alla precedente generazione porta sulla piazza un display HD+, decisione intrapresa affinchè il prezzo rimanga contenuto, ma con refresh rate a 90 Hz.

La batteria supporta anche la ricarica rapida a 20W, quindi il fatto che sia grande non vuol dire che ci mette un’eternità a caricarsi. Le fotocamere grazie al sensore principale da 64 Megapixel f/1.7 possiamo considerarle ben più che sufficienti, anzi forse un po’ più in alto della sufficienza dato che il dettaglio permane anche se le condizioni di luce non sono delle migliori.

Altro dettaglio da notare è la qualità costruttiva, con un solido design dalla scocca idrorepellente. Infine, il vantaggio che va di pari passo con l’autonomia è sicuramente il prezzo, questo dispositivo costa davvero pochissimo in relazione a quello che riesce a offrire, ossia un’autonomia rilevante con prestazioni sempre accettabili.

PRO: hardware eccelso, selfie camera grandangolare, ottima autonomia, 90 Hz

CONTRO: display IPS

Visualizza la migliore offerta Amazon cliccando sul seguente collegamento:

Redmi Note 10

redmi note 10

Best-buy assoluto sotto i 200 euro, Redmi Note 10 ha 2 principali vantaggi: uno è rappresentato dalle altissime prestazioni offerte dal processore Qualcomm Snapdragon 678. Supportato da 4 o 6 GB di RAM e da una memoria interna di tipo UFS 2.2, questo chipset si dimostra davvero prestante non solo con le normali applicazioni, ma anche nel gaming e nel multi-tasking.

Per di più, il Redmi Note 10 splende anche quando si parla di display, con un pannello Super AMOLED dalla resa dei colori lodevole, dalla diagonale di 6,43 pollici e con una risoluzione Full HD+. Ha anche una batteria da 5000 mAh che può superare tranquillamente le 8 ore di schermo acceso se non stressata troppo e dura più di due giorni con un uso tipico.

A bordo c’è anche una fotocamera molto soddisfacente per il prezzo: un quadruplo sensore da 48, 8, 2 e 2 MP con lente grandangolare e sensore macro inclusi. Uno smartphone a 360 gradi sebbene il prezzo molto contenuto, che va oltre la sufficienza praticamente in tutto. Ha anche una buona qualità costruttiva, con un design punch-hole e la certificazione IP53 che assicura la resistenza a polvere e schizzi d’acqua.

  • PRO: grandi prestazioni, display ottimo, speaker stereo, ottimi prezzi e resistenza all’acqua
  • CONTRO: niente di particolare

Vi lasciamo il link all’acquisto direttamente su Amazon:

Miglior smartphone Android per rapporto qualità prezzo (da 200 a 300 euro)

Xiaomi Mi 11 Lite

xiaomi mi 11 lite

Il Mi 11 Lite nasce come uno degli smartphone più economici al mondo con design sottilissimo e leggero. I suoi punti di forza più importanti sono il comparto hardware e la scocca che oltre ad essere sottile e leggera è resistente ad acqua e polvere con certificazione IP53. Il processore Snapdragon 732G garantisce performance altissime per un device venduto a questo prezzo, facendolo risultare una delle migliori alternative per gli utenti esigenti.

Ad arricchire la scheda tecnica di quello che è considerato da molti il miglior smartphone Android per qualità prezzo troviamo un display AMOLED HDR10+ con un’ottima qualità dell’immagine e un miliardo di colori, dotato anche di refresh rate a 90 Hz. Il resto della scheda tecnica è da classico modello di fascia media e include una più che sufficiente tripla fotocamera da 64 MP grandangolare e una batteria da 4250 mAh che fa il suo lavoro e supporta la ricarica rapida a 33W.

  • PRO: ottimo display, altoparlanti stereo, design sottile e leggero
  • CONTRO: fotocamere migliorabili

Samsung Galaxy A52

samsung galaxy a52 e a52 5g

Fra tutti i dispositivi della gamma Samsung il Galaxy A52 sta esattamente in mezzo, ma ha specifiche strabilianti per essere un semplice midrange. Soddisfa praticamente in tutto, anche se non eccelle in nulla. Ha un hardware molto valido, con processore Snapdragon 720G e almeno 4 GB di RAM, nonchè una memoria espandibile che parte da 128 GB.

Un arsenale da midrange vero e proprio, a cui si abbina una quadrupla fotocamera che scatta bene in tutte le condizioni, anche se non raggiunge mai l’eccellenza. Include un sensore principale da 64 MP con OIS (killer feature!), uno da 12 MP grandangolare, una lente macro e un sensore di profondità entrambi da 5 MP.

A bordo troviamo anche un display AMOLED 1080p con lettore di impronte integrato e refresh rate a 90 Hz, che spicca particolarmente per i colori e per il buon dettaglio nella sua diagonale di 6,5 pollici. Incredibile anche la presenza della certificazione IP67 che attesta la sua impermeabilità per immersioni fino a un metro di profondità.

A rendere il dispositivo ben equilibrato troviamo una batteria da 4500 mAh con ricarica rapida a 25W che non vi abbandonerà praticamente mai prima della fine della giornata. Al prezzo a cui si trova non è facile trovare qualcosa di così esaustivo, ma se cercate l’eccellenza optate per altro.

  • PRO: impermeabile, ottimo display, fotocamera di alto livello
  • CONTRO: no 5G

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Xiaomi POCO X3 Pro

xiaomi poco x3 pro

Sebbene abbia un prezzo da fascia media, POCO X3 Pro è quasi uno smartphone Android top di gamma sotto mentite spoglie. Il suo processore Snapdragon 860 supportato da 6 o 8 GB di RAM e memorie UFS 3.1 gli conferisce infatti prestazioni da smartphone di fascia alta, facendolo risultare eccelso per il gaming.

Il discorso vale ancora di più se ci aggiungiamo che ha un display con refresh rate a 120 Hz e degli altoparlanti stereo, tipiche caratteristiche gradite dai videogiocatori. Altro pregio è sicuramente la batteria notevole da 5160 mAh, con ricarica rapida a 33W.

La scheda tecnica include poi la resistenza all’acqua (schizzi) con certificazione IP53. Peccato per il display IPS, che però è comunque un buon IPS con risoluzione Full HD+ e certificazione HDR10. E peccato anche per la quadrupla fotocamera da 48 MP che ha prestazioni sufficienti ma non va molto oltre.

  • PRO: hardware potentissimo, batteria molto grande e audio stereo
  • CONTRO: display IPS

Vedi la migliore offerta Amazon cliccando sul seguente link:

TCL 20 5G

tcl 20 5g

Gli street price di TCL 20 5G sono davvero da urlo. Grazie al processore Snapdragon 690, è uno degli smartphone Android più economici in assoluto con la connettività 5G. Con un po’ di fortuna potete trovarlo attorno ai 200 euro, considerevole per le prestazioni che offre il suo processore abbinato a 6 GB di RAM e memoria UFS 2.1 da 128 GB.

Altro vantaggio è il display HDR10 che con la tecnologia NXTVISION, sebbene sia solo un IPS, regala degli ottimi colori. Tale qualità TCL riesce a garantirla perchè è uno dei maggiori colossi del mercato TV ed ha un know how immenso se parliamo di display. Si comporta bene la batteria da 4500 mAh che supera la giornata di uso intenso ed è decente anche la tripla fotocamera posteriore da 48 + 8 + 5 MP, almeno per un device 5G che costa così poco.

  • PRO: 5G a poco prezzo, buone prestazioni
  • CONTRO: schermo IPS

Ecco il collegamento per l’acquisto direttamente su Amazon:

Realme 8 Pro

realme 8 pro

Desiderate un grande equilibrio tra prestazioni e prezzo perchè siete utenti esigenti ma volete spendere il minimo sindacale? Scegliete Realme 8 Pro. Con un processore Qualcomm Snapdragon 720G, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria UFS 2.1 espandibile, è significativamente prestante.

Tutti i videogiochi attuali girano bene, il device ha perfino altissime prestazioni grafiche grazie a una GPU avanzata. Inoltre monta un buon display AMOLED con risoluzione Full HD+ che spicca per la vividezza dei colori e ha un lettore di impronte integrato. Sorprendente la fotocamera posteriore principale da 108 Megapixel che cattura una definizione enorme in abbinamento a sensori secondari da 8, 2 e 2 Megapixel.

Il design è abbastanza compatto grazie allo schermo da 6,4 pollici, ed è elegante. La batteria da 4500 mAh supera sempre abbondantemente la media come autonomia e si ricarica molto velocemente con la ricarica rapida a 50W che la porta al 100% in meno di 50 minuti. Assolutamente consigliato per tutti coloro che desiderano velocità e affidabilità con tutte le applicazioni, ma anche un buon comparto foto.

  • PRO: ricarica rapidissima a 50W, buon display AMOLED, ottima fotocamera da 108 MP
  • CONTRO: no 5G

Vi lasciamo il collegamento Amazon per l’acquisto:

Realme X50 5G

realme x50 5g global

Tra gli smartphone Android 5G più economici troviamo anche Realme X50 5G (da non confondere con il Pro), che offre due qualità molto interessanti. La prima riguarda le prestazioni, perchè il processore Snapdragon 765G e la sua memoria UFS 2.1 fanno sì che sia molto veloce in ogni ambito. La seconda è la frequenza di aggiornamento del display, che arriva a ben 120 Hz. La fluidità visiva percepibile con questo dispositivo è quindi davvero ottima, al di sopra di ogni aspettativa.

Per il resto è un classico medio di gamma ben equilibrato: ha una quadrupla fotocamera da 48 Megapixel, una doppia fotocamera frontale da 16 MP che calcola meglio della norma la profondità, un bel design ed anche la connettività 5G. Il tutto ad un ottimo prezzo e con un software maturo al suo interno.

  • PRO: 5G, display a 120 Hz, ottime prestazioni, prezzo
  • CONTRO: fotocamere nella media, IPS

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Miglior smartphone Android di fascia media e alta tra i 300 e i 450 euro

OPPO A94 5G

oppo a94 5g

OPPO A94 5G è l’equilibrio incarnato in uno smartphone Android. Oltre ad offrire una scheda tecnica da midrange perfetto, è adatto anche ad utenti abbastanza esigenti perchè non ha praticamente nessuna lacuna.

Si tratta prima di tutto di un device dal design sottile e leggero. Inoltre, vanta un ottimo display AMOLED con risoluzione Full HD+ che riproduce bene tutti i colori e ha neri molto profondi. Vanta il supporto al 5G ed anche il processore Dimensity 800U che ha prestazioni perfette per qualsiasi gioco o app seppur sia un chip di fascia media, a cui si abbinano 8 GB di RAM e 128 GB di memoria.

La quadrupla fotocamera da 48 + 8 + 2 + MP non realizza mai uno scatto deludente e la batterai da 4300 mAh dura una giornata di uso intenso e si carica velocemente a 30W. Nessuna eccellenza, ma anche nessun difetto, il tutto con i passi da gigante fatti da OPPO a livello software, grazie a una ColorOS ricca di personalizzazioni e ben ottimizzata. Per maggiori informazioni consultate la nostra recensione completa di OPPO A94 5G.

  • PRO: 5G, display AMOLED, design sottile e leggero
  • CONTRO: prezzo non basso

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Xiaomi POCO F3

xiaomi poco f3 e x3 pro

Siete dei videogiocatori o degli utenti avanzati e vi servono le prestazioni massime in assoluto spendendo un’inezia? Allora dovreste indubbiamente optare per il POCO F3. Difficilmente troverete uno smartphone Android a un prezzo del genere che vi offra la potenza del processore Snapdragon 870, il chip con la più alta frequenza di clock fino alla sua generazione, nonchè top di gamma di casa Qualcomm.

Assieme al processore ci sono 6/8 GB di RAM e una memoria UFS 3.1 che spingono le performance a livelli impensabili. E’ un device velocissimo, stabile e 5G. In più ha uno stupefacente display AMOLED a 120 Hz davvero fluido, che offre anche un’ottima qualità d’immagine con certificazione HDR10+.

A proposito di certificazioni c’è anche la IP53 per la resistenza a polvere e schizzi d’acqua. Fotocamera un po’ sottotono per la fascia di prezzo, ma da una parte si doveva pur risparmiare. La batteria convince con i suoi 4520 mAh e con tanto di ricarica rapida a 33W.

  • PRO: prestazioni eccellenti, ottimo display e audio stereo a un prezzo top
  • CONTRO: fotocamere solo sufficienti

Ecco il link per acquistarlo direttamente su Amazon:

OnePlus Nord

oneplus nord 5g

Questo è uno smartphone Android che consigliamo particolarmente a chi vuole una scheda tecnica perfetta ma senza spendere troppo per un top di gamma. Corredato del supporto alla connettività 5G, questo device offre un’alta velocità sia di connessione che di CPU e GPU grazie al suo processore Snapdragon 765G.

Equipaggiato con un display a 90 Hz con HDR10+ e tecnologia AMOLED, OnePlus Nord è anche uno smartphone Android dall’ottima e fluida resa visiva. Ha delle fotocamere molto valide che consistono in un quadruplo sensore posteriore da 48 Megapixel con OIS e una doppia fotocamera frontale da 32 e 8 MP che ne fa uno dei migliori smartphone per i selfie.

A chiudere il quadro troviamo una buona batteria da 4115 mAh con ricarica a 30W ed una scocca in vetro, anche se il profilo in plastica risulta abbastanza cheap e quindi non è garantita la stessa qualità costruttiva dei top di gamma. Le configurazioni di memoria vanno fino a 12/256 GB, con supporto anche all’NFC. Praticamente impossibile trovargli un difetto.

  • PRO: buone performance, ottimo display, 5G, ottimo prezzo, ottime fotocamere e OIS
  • CONTRO: materiali cheap

Acquistalo direttamente su Amazon al seguente link:

Realme X50 Pro 5G

realme x50 pro 5g

Realme X50 Pro 5G è uno smartphone molto ambito perchè è uno dei pochi flagship killer, ossia quei dispositivi che riescono ad offrire hardware alla massima potenza pur restando con un prezzo molto contenuto. A listino costa meno di 600€ ed è facile trovarlo a prezzi scontati, ma ha un hardware esattamente allo stesso livello degli smartphone più costosi sul mercato.

A bordo ci sono infatti un processore Qualcomm Snapdragon 865 che ha pochissimi rivali ed è il top di casa Qualcomm, una RAM LPDDR5 fino a 12 GB ed una memoria UFS 3.0 fino a 256 GB. Il dispositivo si contraddistingue anche per un validissimo display Super AMOLED Full HD+ con frequenza di aggiornamento a 90 Hz e HDR10+: uno schermo che si comporta benissimo sia nella riproduzione dei colori che nella qualità generale dell’immagine e nella fluidità.

Il device vanta di un ottimo assemblaggio con scocca in vetro e profilo in metallo. A livello fotografico è un device di fascia media o medio-alta, con una quadrupla fotocamera da 64 MP che supporta lo zoom ottico 2x. Stupisce invece il comparto frontale con una doppia fotocamera frontale grandangolare da 32 e 8 Megapixel. Chicca molto importante è la ricarica ultra rapida a 65W per la batteria da 4200 mAh, che la ricarica completamente in poco più di mezz’ora fornendo anche una buona autonomia.

  • PRO: performance al top, prezzo super, ricarica ultra rapida, doppia fotocamera frontale grandangolare, buon display a 90 Hz, 5G
  • CONTRO: fotocamera posteriore di fascia media

Vi lasciamo il link all’acquisto su Amazon:

Miglior smartphone Android da 450 a 600 euro

Xiaomi Mi 11i

xiaomi mi 11i

Uno dei best-buy principali del 2021 nel segmento dei top di gamma è Xiaomi Mi 11i: merita un posto nella classifica miglior smartphone Android perchè è uno degli smartphone più economici in assoluto con un comparto hardware da vero top di gamma.

Integra infatti il processore Snapdragon 888 (nave ammiraglia di Qualcomm con tanto di 5G), 8 GB di RAM e una memoria interna UFS 3.1 grazie ai quali riesce a ottenere performance ai vertici del settore e ad essere perfetto per gaming e power user; ciononostante si trova a 600€ grazie agli street price. E i top di gamma con lo stesso comparto hardware sono stati spesso lanciati a quasi il doppio del prezzo.

Affinchè costi così poco, ci sono alcuni compromessi dal punto di vista fotografico: la tripla fotocamera posteriore da 108, 8 e 5 MP è un setup da buon medio gamma, sebbene scatti ad alto dettaglio e sia in grado di registrare video in risoluzione 8K. Lo stesso discorso si può fare per la fotocamera frontale.

Ottimo il display Super AMOLED FHD+ da 6,67 pollici con certificazione HDR10+ per una grande qualità nella visione video, e non manca un’alta frequenza di aggiornamento con ben 120 Hz. Molto buona anche la batteria da 4520 mAh con ricarica rapida a 33W che arriva alla giornata anche a uso intenso. Bello anche il design, con scocca sottile e leggera e certificazione IP53 che assicura la resistenza a polvere e schizzi.

  • PRO: hardware al top, gran display, resistente ad acqua e polvere e audio stereo
  • CONTRO: fotocamere da medio gamma

Samsung Galaxy S20 FE

samsung galaxy s20 fe

Samsung lo ha fatto di nuovo: ha lanciato un flagship killer proprio come i convenienti dispositivi top di gamma delle aziende cinesi. Il Galaxy S20 FE ha specifiche di fascia alta ma viene offerto ad un prezzo molto modesto rispetto agli smartphone Android più costosi. E’ il miglior smartphone Android tra i flagship killer?

Dipende dalle esigenze. Lo potete trovare in due varianti: una 4G con processore Exynos 990 e una 5G con Snapdragon 865. Naturalmente la seconda costa di più, ma lo Snapdragon 865 (abbinato a una RAM da 6 o 8 GB e una memoria interna UFS 3.1) ha delle performance davvero fantastiche.

Anche l’Exynos 990 si difende benissimo, sono entrambi chip top di gamma che non hanno nulla da invidiare ad altri processori. Il Galaxy S20 FE è uno smartphone Android impermeabile (IP68) e ha un display AMOLED eccellente nei colori e nella fluidità, con certificazione HDR10+ e refresh rate a 120 Hz. Molto interessante anche la tripla fotocamera da 12 + 8 + 12 MP con doppia OIS e zoom ottico 3x: scatta foto notevoli in ogni situazione e ha ottimi colori.

Il device ha anche una considerevole fotocamera frontale da 32 Megapixel, degli altoparlanti stereo AKG e una batteria da 4500 mAh con ricarica wireless e inversa. Non gli manca davvero nulla e il prezzo è contenuto: per la maggior parte degli utenti può essere lo smartphone definitivo.

  • PRO: display eccelso, fotocamere prestanti, buon hardware, impermeabilità, ricarica wireless
  • CONTRO: scocca in plastica

Ecco il link per l’acquisto diretto su Amazon:

Motorola Moto G100

motorola moto g100 e g50

Moto G100 è il primo top di gamma della serie Moto G ed è al contempo un flagship killer. Motorola l’ha definito “il meglio che poteva offrire a 600€” e il suo comparto hardware è al top. Sotto la scocca abbiamo infatti un processore Snapdragon 870 5G con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria UFS 3.1 a supporto nella variante base.

Con queste specifiche hardware è un top di gamma in grado di far girare qualsiasi gioco e applicazione al top della velocità. Insieme alle performance questo smartphone Android spicca per l’autonomia, perchè ha una generosa batteria da 5000 mAh che dura tranquillamente due giorni con un uso moderato. Non delude il reparto foto con una quadrupla fotocamera da 64 + 16 + 2 MP + TOF inclusiva di autofocus laser, che registra video in 6K.

La stabilizzazione poteva essere migliore, ma la messa a fuoco è precisa e le foto sono ben sopra alla media. Chicca interessante è la doppia fotocamera frontale grandangolare da 16 + 8 MP. Il display è solo un IPS, ma con un refresh rate a 90 Hz e la certificazione HDR10 questo pannello Full HD+ da 6,7 popllici si distingue comunque dalla massa. Il design è idrorepellente ed è supportata la ricarica rapida a 20W.

  • PRO: ottime performance, grande batteria, idrorepellente
  • CONTRO: IPS

OnePlus 8T

oneplus 8t

È stata molto repentina la svalutazione di OnePlus 8T, che adesso si può trovare a prezzi davvero interessanti. Non è il miglior smartphone Android top di gamma, ma non è nemmeno lontanissimo. Ha un design premium in vetro e alluminio ed ospita un display AMOLED a 120 Hz con certificazione HDR10+ che spicca sia per qualità dell’immagine che per fluidità visiva.

E’ un vero top di gamma a livello prestazionale grazie al processore Snapdragon 865 che è affiancato a 8/12 GB di RAM e 128/256 GB di memoria UFS 3.1. Regge qualsiasi utilizzo al top della velocità.

Interessante la quadrupla fotocamera da 48 + 16 + 5 + 2 MP: niente zoom ottico ma c’è una buona ottica grandangolare e anche l’OIS per foto molto belle. Il device ha anche altoparlanti stereo dall’audio corposo e una batteria da 4500 mAh sempre soddisfacente con tanto di ricarica rapida a 65W.

  • PRO: performance ottime, prezzo super, ricarica ultra rapida, buon display
  • CONTRO: niente di particolare

Vi lasciamo il link all’acquisto su Amazon:

Miglior smartphone top di gamma oltre i 600 euro

OPPO Find X3 Pro

oppo find x3 pro

Da molti è stato definito il top di gamma definitivo del 2021, e chi ha definito Find X3 Pro tale se ne intende. Questo device è praticamente perfetto e se non fosse per il prezzo elitario non ci sarebbe praticamente nulla da dire al riguardo. Si presenta con un design al top dell’originalità, estremamente curato, con una scocca tutta curve impermeabile con certificazione IP68.

Ha uno dei display più strabilianti del mercato: un pannello a 10 bit e un miliardo di colori con risoluzione Quad HD+, tecnologia LTPO, refresh rate adattivo a 120 Hz, HDR10+ e chi più ne ha più ne metta. Sotto la scocca troviamo un processore Snapdragon 888, 12 GB di RAM e 256 GB di memoria UFS 3.1: al suo lancio nel 2021 non ha rivali in termini prestazionali e ha dominato perfino le classifiche dei benchmark.

La parte posteriore ospita una quadrupla fotocamera con due sensori da 50 Megapixel (di cui uno grandangolare), un teleobiettivo e una lente microscopio 3 MP con ingrandimento ottico 30x. Anche sotto questo punto di vista è eccellente, un vero top camera phone che non lascia mai nessuno deluso.

Comparto audio incredibile con degli speaker stereo potenti e dall’audio corposo, batteria che dura una giornata nonostante il 5G con la sua capacità di 4500 mAh, e ricarica rapida a 65W per portarla al 100% in meno di 40 minuti. C’è anche la ricarica wireless a 30W, con tanto di supporto alla ricarica inversa sempre senza fili.

  • PRO: audio top, hardware eccellente, display superlativo, impermeabile, 5G, ottime fotocamere, design unico
  • CONTRO: prezzo

OnePlus 9 Pro

oneplus 9 pro

OnePlus non produce più solo top di gamma economici come agli albori: adesso realizza smartphone all’ennesima potenza che non hanno compromessi. Il suo modello di punta per il 2021 è OnePlus 9 Pro, a cui non riusciamo a trovare alcun difetto. Si parte da design e qualità costruttiva, caratterizzata da scocca in vetro, profilo in metallo, schermo curvo con bordi quasi inesistenti e impermeabilità con certificazione IP68 per la resistenza a polvere e immersioni.

L’hardware è praticamente impareggiabile e include un processore Snapdragon 888 con supporto al 5G, una RAM fino a 12 GB e una memoria UFS 3.1. Grazie a questi componenti e all’ottimizzazione sempre impeccabile della OxygenOS, questo dispositivo è uno dei top di gamma più veloci e performanti al mondo. Ha anche uno schermo da un miliardo di colori con ben pochi rivali: un pannello AMOLED Quad HD+ da ben 6,7 pollici certificato HDR10+ e con frequenza di aggiornamento adattiva a 120 Hz.

Questo pannello a 10 bit assicura un’esperienza utente super fluida e visualizza colori incredibilmente realistici. A bordo c’è anche una quadrupla fotocamera Hasselblad da 48, 8, 50 e 2 MP promossa a pieni voti, con zoom ottico 3,3x. Sempre ben oltre la sufficienza la batteria da 4500 mAh che nonostante il 5G supera la giornata senza problemi e supporta la ricarica wireless rapida a 50W (ed anche quella inversa).

  • PRO: super prestazioni, schermo eccellente, ottime fotocamere Hasselblad, 5G, impermeabilità, ricarica wireless rapida
  • CONTRO: prezzo non molto basso

Samsung Galaxy Note 20 Ultra

samsung galaxy note 20 ultra

Rilasciando il Galaxy Note 20 Ultra Samsung è riuscita a migliorare un settore dei top di gamma che sembrava fosse arrivato al massimo delle aspettative. Il dispositivo nasce con un focus particolare sulla produttività ed ha una S Pen ulteriormente migliorata rispetto alla generazione precedente (che era già migliorata di suo).

Con un tempo di risposta di soli 9 ms è ancora più reattiva e assottiglia le differenze tra scrivere a mano sul miglior smartphone per la produttività e su carta. Ha inoltre il Bluetooth e può essere utilizzata per controllare il dispositivo a distanza, oltre a supportare le gesture nell’aria per spostarsi nell’interfaccia.

Il Galaxy Note 20 Ultra è uno smartphone Android dotato di impermeabilità e di un’altissima qualità costruttiva: a bordo troviamo la protezione Gorilla Glass Victus per il retro in vetro ed un profilo in acciaio inossidabile. L’ampio display da 6,9 pollici Dynamic AMOLED è davvero molto performante, con un’alta definizione grazie alla risoluzione Full HD+, l’HDR10+ e il refresh rate a 120 Hz.

Galaxy Note 20 Ultra ha anche una delle fotocamere più incredibili dell’annata: un triplo sensore da 108 e 12 Megapixel con OIS, super stabilizzazione e zoom ottico 2x, oltre al supporto per la registrazione video in 8K. Capiente e molto più che sufficiente la batteria da 4500 mAh con ricarica rapida, wireless e inversa. Purtroppo a bordo c’è Exynos 990 che è lo stesso processore di S2, ma le performance restano altissime.

  • PRO: S Pen al top, display enorme ed eccellente, resistente all’acqua, fotocamere top, ricarica wireless e inversa
  • CONTRO: costa un po’

Vi lasciamo il link all’acquisto su Amazon:

Xiaomi Mi 11

xiaomi mi 11

Con il Mi 11 l’obiettivo di Xiaomi è stato realizzare un top di gamma che fosse più vicino possibile a quelli più avanzati in assoluto, ma con un prezzo molto più conveniente. Questo smartphone è stato il primo in commercio con il potentissimo processore Snapdragon 888 che garantisce prestazioni stellari, abbinato a un massimo di 12 GB di RAM e fino a 256 GB di memoria interna UFS 3.1.

Come performance ha davvero pochi rivali nonostante non sia tra gli smartphone più costosi, e si candida al titolo di miglior smartphone Android per velocità e stabilità. Ha poi uno degli schermi più strabilianti sul mercato: si tratta del primo Xiaomi con risoluzione Quad HD+, ma non solo.

Ha un ampio display da 6,81 pollici in grado di visualizzare fino a un miliardo di colori, con una luminosità altissima, un refresh rate a 120 Hz e la tecnologia HDR10+ per massimizzare la qualità dell’immagine. Molto bello e originale il design, tra l’altro realizzato con materiali premium tra cui un vetro frontale curvo protetto da Gorilla Glass Victus.

Gli speaker stereo sono potenti e assicurano un audio cristallino, e la batteria da 4600 mAh è davvero soddisfacente come autonomia e supporta tecnologie di ricarica velocissima. Ha sia la ricarica rapida cablata (a 55W) che la ricarica rapida wireless (a 50W) ed è inclusa perfino quella inversa.

Sottotono c’è solo la fotocamera: il sensore principale da 108 Megapixel è molto prestante e può registrare video in 8K, ma si sente la mancanza di un teleobiettivo e l’assenza dello zoom ottico, oltre che di sensori secondari oltre la semplice fascia media.

  • PRO: prestazioni al top, ricarica wireless super veloce, ricarica wireless inversa, display spettacolare, prezzo non eccessivo
  • CONTRO: fotocamere non al top

Samsung Galaxy S21 Ultra 5G

samsung galaxy s21 ultra

Con Galaxy S21 Ultra 5G, Samsung ha voluto realizzare un top di gamma che fosse letteralmente imbattibile, una spanna sopra a tutta la concorrenza. E ci è riuscita. Questo dispositivo lo riteniamo infatti mostruoso sotto tutti i punti di vista e non riusciamo a trovare una caratteristica che non stupisca.

Si parte dal suo comparto fotografico che non ha praticamente precedenti, composto da una quadrupla fotocamera da 108 Megapixel con sensori secondari da 10, 12 e 10 Megapixel. Il sensore principale supporta l’OIS e cattura un dettaglio incredibilmente elevato sia nelle foto che nei video che possono essere registrati in 8K. Considerazioni simili possono essere fatte per la lente periscopica da 10 Megapixel, il cui zoom ottico arriva fino a 10x.

Anche dal punto di vista della stabilizzazione e del range dinamico siamo al top del top. Eccellente anche la fotocamera frontale da 40 Megapixel. Si prosegue con un enorme display Dynamic AMOLED 2X da 6,9 pollici, che offre sia la massima definizione essendo Quad HD+ che la massima fluidità con la frequenza di aggiornamento a 120 Hz. Con il supporto alla S Pen questo schermo è ottimo anche per i professionisti.

Per di più è conforme allo standard HDR10+ che massimizza la qualità dell’immagine ed è abbinato a potenti altoparlanti stereo AKG. Altro vantaggio è la massiva batteria da 5000 mAh che dura più di una giornanta anche se super stressata, con ricarica molto rapida, supporto alla ricarica wireless e anche alla ricarica wireless inversa.

Il device è anche velocissimo e super reattivo grazie a un processore Exynos 2100 (con 5G dual-mode, ai livelli di Snapdragon 888), 12 o 16 GB di RAM e fino a 512 GB di memoria UFS 3.1 espandibile. Al top anche la qualità costruttiva, con impermeabilità IP68 e protezione Gorilla Glass Victus sia per il vetro posteriore che per quello anteriore.

  • PRO: grande autonomia, miglior display, fotocamere al vertice, ricarica wireless inversa, impermeabilità, S Pen
  • CONTRO: prezzo

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Come scegliere il miglior smartphone?

Oltre ad informarvi su qual è il miglior smartphone in commercio, vogliamo anche aiutarvi a procedere da soli nella scelta fornendovi tutte le informazioni necessarie per capire quale smartphone comprare in base a ciò di cui avete bisogno maggiormente e alla resa generale. Per questo dopo avervi proposto i migliori modelli in vendita, andiamo di seguito ad approfondire ognuna delle caratteristiche tecniche per imparare a valutarle e a comprendere le potenzialità e la fascia di appartenenza  di ogni cellulare.

Design e qualità costruttiva

miglior smartphone android

Ormai gli smartphone non sono più semplici cellulari ma anche degli esercizi di stile, dato che vengono spesso realizzati con design elegantissimi. E soprattutto, data la loro fragilità (che ha fatto perfino diventare un must le cover protettive), devono avere una qualità costruttiva degna di nota per durare a lungo. Per realizzare l’estetica dei telefoni vengono di solito impiegati determinati tipi di materiali.

Gli smartphone economici dai prezzi più bassi in assoluto sono realizzati in plastica, che è il materiale low cost per eccellenza per i cellulari. Quelli di fascia media hanno spesso una scocca interamente in alluminio, anche se non è sempre così. Il miglior smartphone invece, ha gran parte delle volte una scocca in vetro (in rari casi in ceramica) ed una cornice in metallo o acciaio inossidabile.

La combinazione di vetro o ceramica con il metallo è quella più apprezzata, nonchè quella che da il look più bello. Venendo alla qualità costruttiva, a seconda del modello possiamo avere differenze sostanziali nella resistenza e nella durevolezza; non è detto che il miglior smartphone abbia anche la migliore qualità costruttiva. Anzi, può essere il contrario. I dispositivi più resistenti in vendita, come sono gli smartphone rugged ad esempio, sono dotati delle 2 seguenti caratteristiche.

  • Impermeabilità: viene indicata da una certificazione IP, che si identifica tramite la sigla IP seguita da 2 numeri (ad esempio IP68). Il primo numero indica il grado di resistenza alla polvere, il secondo il grado di resistenza all’acqua. La resistenza alla polvere v da 0 a 6, mentre l’impermeabilità va da 0 a 8 (in realtà a 9, ma il grado 9 non viene utilizzata praticamente mai). Con i gradi 7 e 8 si può immergere lo smartphone sott’acqua perchè è totalmente waterproof, anche se per un tempo e una profondità limitati (in genere 1 metro per 30 minuti con il grado 7 e 1,5 metri per 30 minuti con l’8).
  • Certificazione militare: garantisce la resistenza contro le cadute, gli shock termici e altri avvenimenti avversi che potrebbero rompere facilmente un normale smartphone. Non si trova su molti dispositivi, e la troviamo perlopiù su quelli “da cantiere”, i cosiddetti rugged. Un terminale che possiede questa certificazione è però quasi indistruttibile! Al seguente collegamento trovate la nostra guida sui migliori smartphone resistenti e rugged.

Display

miglior smartphone android

Lo schermo è il componente tramite il quale ci interfacciamo con il nostro cellulare, ed è un elemento chiave di ogni dispositivo. Sul display non ci visualizziamo solo semplici numeri di telefono, ma ci andiamo a leggere, navigare in internet, vedere video in alta definizione e le foto scattate dalla fotocamera.

E queste sono solo alcune delle cose che possiamo fare tramite il display. Dato che può apparire praticamente di tutto e che di solito usiamo gli smartphone ore e ore in una giornata, se ci interessa la qualità visiva o anche solo la visibilità il miglior smartphone che possiamo scegliere deve avere un ottimo schermo. Come accade con la scheda tecnica di un dispositivo, anche il display ha tante caratteristiche. Le più importanti sono le seguenti.

  • Pollici: il numero di pollici, che misura la diagonale del display, vi da un’idea di quanto è grande lo schermo. Gli smartphone in vendita oggi giorno vanno da 4 pollici a 7 pollici. Se ne volete uno compatto è consigliato acquistarne uno da 5 pollici o inferiore, mentre se ne volete uno con display grande dovreste iniziare da 5,5 pollici. Nel primo caso sacrificate la visibilità, nel secondo caso le dimensioni.
  • Risoluzione: la risoluzione di un display non è altro che il suo grado di dettaglio. Le più diffuse sono HD, Full HD e Quad HD. La prima la troviamo su smartphone di fascia bassa o media, mentre la seconda e la terza sono di solito su dispositivi di fascia media o alta. Più la risoluzione è alta e più è alta la definizione, quindi l’immagine sarà più nitida e gli occhi si affaticheranno di meno, ma allo stesso tempo aumenteranno i consumi energetici.
  • Tipo di pannello: LCD (con le sue varianti IPS, TF, LTPS eccetera) e AMOLED sono i principali tipi di display che potete trovare sul candidato miglior telefono. Lo schermo LCD si contraddistingue per dei colori più spenti ma molto fedeli, e per il fatto che dura di più nel tempo. Lo schermo AMOLED è invece il più amato ed ha colori estremamente brillanti e neri profondissimi, ma è più soggetto a danni nel lungo periodo a causa dell’effetto burn-in che dopo anni può far rimanere elementi delle immagini impressi nel display. Per fornirvi maggiori informazioni, abbiamo realizzato anche una guida all’acquisto con i migliori smartphone con display AMOLED.
  • Formato: anche detto aspect ratio, può essere 16:9, 18:9, 19:9, 20:9 o 21:9. Troverete anche display 18,5:9 e 19,5:9, ma non sono molto diversi dal rapporto 18:9. I 16:9 sono più larghi e meno lunghi dei 18:9, e viceversa. Il vantaggio dei 18:9 e superiori è il fatto che i loro bordi sono in genere più sottili, gli smartphone sono in generale più ergonomici dato che si estendono di più in lunghezza, e si adattano meglio al multi-tasking quando si aprono 2 applicazioni sulla stessa schermata grazie al display molto lungo. Da un altro lato però i display 18:9 e superiori mostrano delle bande nere ai lati durante la riproduzione di contenuti video o di giochi, il che non permette di sfruttare tutta la superficie dello schermo. Ricordate inoltre che a parità di diagonale un display 18:9 o superiore ha una superficie più estesa di un 16:9.
  • Visibilità: la visibilità è data da diversi fattori. Tra i più importanti abbiamo la luminosità e gli angoli di visione. La prima è fondamentale che sia alta se utilizziamo spesso il nostro miglior smartphone Android all’aperto, mentre al buio dev’essere bassa per non stancare gli occhi. Gli angoli di visione invece, se sono ampi, ci permettono di guardare il display del nostro smartphone Android da ogni angolazione minimizzando distorsioni del colore e quindi non creando problemi di visibilità.

Ovviamente ci sono molti altri aspetti da comparare per scegliere il miglio smartphone Android per display, ma quelli sopra citati, menzionati praticamente sempre anche nelle recensioni, li riteniamo i più importanti.

Processore e RAM

miglior smartphone android

Se state cercando il miglior smartphone per quanto riguarda le prestazioni, e quindi la velocità, il multi-tasking e il gaming o l’uso di app pesanti, dovete fare attenzione al processore e alla memoria RAM che montano. Il processore, anche chiamato SoC (system on a chip), è il componente principale che influisce moltissimo sulla velocità del dispositivo. Mentre la memoria RAM influisce su quante applicazioni possiamo tenere aperte in background senza rallentamenti o ricaricamenti, come anche su quanto possono essere pesanti  le app aperte.

Per uno smartphone Android sono consigliati almeno 2 GB di RAM, a parte in rari casi in cui il sistema operativo è ottimizzato così bene da rendere sufficiente anche 1 GB di RAM (o quando è installata una versione alleggerita come Android Go). In quanto ai processori, abbiamo tanti modelli che si differenziano in base alla casa produttrice che li realizza. Ecco i chipset più importanti.

  • Qualcomm: sono proprio questi i processori più amati, tanto che ci sono molti fan della tecnologia che considerano un dispositivo il miglior smartphone solo se monta un processore Snapdragon di Qualcomm. I SoC di quest’azienda si dividono in 4 serie principali: Snapdragon 4xx, 6xx, 7xx e 8xx. La prima serie è di fascia bassa, destinata agli smartphone economici, la seconda di fascia media, la terza di fascia medio-alta o alta, e la quarta top di gamma.
  • MediaTek: sono i processori più diffusi subito dopo quelli di Qualcomm. I processori MediaTek che hanno più successo sono quelli di fascia media della serie P, ma anche nella fascia bassa ci sono tantissimi smartphone che li montano, anche se non si tratta mai di un aspirante miglior smartphone.
  • Kirin: realizzati da Huawei, sono a bordo solamente dei dispositivi di questa casa produttrice. In questo caso abbiamo una gamma 6xx e una gamma 9xx, rispettivamente di fascia media e alta.
  • Samsung Exynos: questi sono i processori dei dispositivi Galaxy di Samsung. Le serie principali sono Exynos 7 e Exynos 9, la prima di fascia media e la seconda destinata ai top di gamma delle line-up Galaxy S e Galaxy Note. Abbiamo visto SoC Exynos anche su alcuni dispositivi Meizu grazie a una collaborazione fra Samsung e questa azienda cinese.

Se volete le prestazioni migliori, vi consigliamo la nostra guida all’acquisto dei migliori smartphone gaming. Alternativamente, se col telefono ci volete lavorare ma volete performance equivalenti, consultate quella sui migliori smartphone da professionisti e per il business per avere il top.

Memoria

miglior smartphone android

I cellulari hanno anche una memoria interna, che si misura in GB. E’ su questa che si installano le applicazioni e si archiviano foto, video e qualsiasi tipo di dato presente sul terminale, compreso il sistema operativo. Le memorie interne si trovano in tanti tagli, e noi consigliamo di avere non meno di 8 GB per non rendere il proprio dispositivo troppo povero di memoria e difficile da usare. Il miglior smartphone top di gamma invece dovrebbe avere almeno 64 GB di memoria.

Tra gli smartphone Android si possono anche distinguere diversi tipi di memoria: le più diffuse sono le eMMC e le UFS (2.0 e 2.1). Le memorie UFS hanno il vantaggio di essere velocissime in lettura e scrittura dati, quindi di migliorare perfino le prestazioni del sistema operativo. Oltre alla memoria interna, un device può avere anche la memoria espandibile.

La memoria si può espandere quando c’è uno slot per micro SD, una speciale scheda esterna per aggiungere GB. Se si compara una microSD con una memoria interna si può scoprire che è molto più lenta, quindi non è il top per scaricare e installarci le app. Ma per foto, video e documenti è perfetta. A seconda del dispositivo, c’è un limite massimo di GB supportati dallo slot di espansione.

Software

miglior smartphone android

Il sistema operativo all’interno dei cellulari non è uguale in tutti gli esemplari, anche se si tratta sempre di smartphone Android. Il robottino verde infatti viene personalizzato diversamente a seconda del dispositivo e della casa produttrice. Molte aziende lanciano dispositivi con un sistema operativo Android modificato a cui sono state aggiunte parecchie funzionalità aggiuntive. Ci sono anche dispositivi con Android stock, ossia con un OS uguale all’originale e non modificato per non impattare sulle prestazioni.

Se gradite un’esperienza Android pura con un software sempre aggiornato, date un’occhiata alla nostra guida sui migliori smartphone con Android stock. In ogni caso, non c’è bisogno che una casa produttrice personalizzi il software per riuscire a cambiarlo: lo può fare anche l’utente. Ma di solito la personalizzazione dell’azienda madre è più compatibile con il dispositivo e supporta gli aggiornamenti ufficiali, cosa che non si può dire per i software esterni.

Connettività

Il lato connettività è formato da innumerevoli sensori e componenti che permettono l’interazione dello smartphone con il mondo esterno. Scoprite i più importanti di seguito.

  • WiFi: indispensabile, perchè senza di esso non ci si può connettere ai router per navigare in internet  con la linea ADSL o fibra di casa. Il Wi-Fi può avere una sola banda o essere dual band (il miglior smartphone per connettività lo è). Il WiFi dual band può operare su 2 bande: una da 2.4 GHz a lungo raggio ma con prestazioni minori e più interferenze, l’altra da 5 GHz a raggio più corto ma con prestazioni migliori e poche interferenze.
  • Modem: incluso nel processore, è quel componente che ci permette di navigare in internet tramite le tariffe e le promozioni della nostra scheda SIM. Il modem deve supportare almeno la connettività 4G LTE per essere considerato all’avanguardia e veloce.
  • Bluetooth: serve per la connessione a dispositivi esterni come cuffie senza fili, speaker e altro. Tramite il Bluetooth si possono anche inviare file da un telefono all’altro. A seconda della versione del Bluetooth presente su un device, le performance sono più o meno alte.
  • NFC e GPS: la connettività NFC consente il collegamento con dispositivi esterni a corto raggio e consuma pochissimo la batteria. L’ambito in cui è più utile sono i pagamenti contactless, ma può sostituire anche il Bluetooth o essere usata per attivare delle azioni automatiche tramite degli adesivi chiamati tag NFC in cui sono memorizzate delle informazioni. Il GPS serve invece per localizzare il telefono (o noi stessi mentre lo abbiamo in mano) e per la navigazione con applicazioni come Google Maps.
  • Porta di ricarica: può essere micro USB o Type-C, e a seconda della tipologia l’attacco e il cavo cambiano. La seconda, più recente, offre la reversibilità del cavo (si può connettere da entrambi i lati) e una ricarica più veloce.
  • Slot dual SIM: è uno slot che da modo di inserire 2 SIM Card in un solo cellulare, per usare 2 numeri di telefono ed eventualmente 2 offerte telefoniche allo stesso tempo. Lo slot dual SIM può essere condiviso con quello della micro SD (quindi si può scegliere se mettere 2 SIM oppure una SIM + micro SD) o indipendente (2 SIM + micro SD).

Fotocamera

miglior smartphone android

Date le tantissime specifiche necessarie in ambito fotografico, sulla fotocamera degli smartphone ci si potrebbe scrivere un romanzo. Sul miglior smartphone Android ci possono essere 2 setup fotografici: uno posteriore e uno anteriore per i selfie. La risoluzione del sensore fotografico influisce sul livello di dettaglio delle foto e si misura in Megapixel. Importante è anche l’apertura focale, che fa entrare più o meno luce nell’obiettivo al fine di realizzare scatti più o meno di qualità in condizioni di illuminazione avverse.

Molti dei dispositivi spesso considerati il miglior smartphone hanno una doppia o tripla fotocamera perchè è diventata un trend. A seconda della configurazione, il doppio sensore può avere scopi diversi. Alcuni fanno lo zoom ottico 2x, alcuni servono a catturare più luce, altri a migliorare l’effetto bokeh, altri ancora per il grandangolo. Il mondo della fotografia su smartphone è immenso, e stabilire se la qualità fotografica di un dispositivo è migliore o peggiore oggettivamente richiede un’analisi molto approfondita.

Batteria

miglior smartphone android

Possiamo misurare in mAh (milliamperora) la capacità della batteria, ed è grazie ad essa che il dispositivo può accendersi e funzionare per ore e ore. Le batterie hanno autonomie diverse a seconda del dispositivo, e non conta solo il numero dei mAh per stabilirle. Il miglior smartphone per durata batteria è in grado di durare giorni con una singola carica, ma se riesce a durare una giornata a uso intensivo un dispositivo è già da considerarsi ottimo in termini di autonomia.

Purtroppo si tratta di durate limitate, ma è perchè i telefonini di oggi hanno componenti molto energivori. Di solito una buona autonomia non è possibile se la batteria non ha almeno una capacità di 2500 mAh. Il miglior smartphone delle aziende più famose supporta sempre una tecnologia di ricarica rapida per ricaricarsi velocemente. La più famosa è Quick Charge, presente sui dispositivi con processori Qualcomm. Il nostro articolo sui migliori smartphone per autonomia e durata batteria contiene tutti i più eccezionali tra quelli che durano di più con una singola carica.

Metodi di autenticazione

miglior smartphone android

Negli ultimi anni hanno assunto sempre più importanza i metodi di sblocco del telefono, perchè nei nostri cellulari ci teniamo dati sempre più sensibili e importanti a cui terzi non devono poter accedere. In questo istante, il metodo di autenticazione più usato è il lettore di impronte digitali per via dei suoi costi e della sua sicurezza. Basta appoggiare il dito sul sensore per sbloccare il telefono, e possiamo far funzionare lo sblocco solo con il nostro dito. Esistono però anche altri metodi di autenticazione.

Tra quelli veramente importanti abbiamo il riconoscimento facciale, che sblocca riconoscendo il volto dell’utente (il Face ID di Apple iPhone X ne è un esempio). Può essere basato sul solo software o sull’hardware con un sensore di profondità dedicato: nel secondo caso può essere molto sicuro, mentre nel primo caso può essere eluso facilmente. Esiste anche lo scanner dell’iride che sblocca riconoscendo gli occhi dell’utente. Il miglior smartphone Android possiede sicuramente uno di questi 3 metodi di autenticazione.

Garanzia

Se il nostro dispositivo si rompe (esclusi i danni accidentali), la garanzia ci può far ottenere una riparazione gratuita di esso, un rimborso del prezzo, oppure una sostituzione del terminale difettoso. Se si acquistano smartphone nuovi in Italia da case produttrici presenti in Italia come Samsung e Huawei, si ha diritto, sia nelle catene di elettronica che in negozi online come Amazon, a una garanzia ufficiale di 2 anni fornita dal produttore. Ciò non succede quando si importa uno smartphone dalla Cina o quando si acquista un device di un’azienda che non ha divisioni in Italia (lo si fa spesso per risparmiare). In questi casi bisogna controllare le politiche del negozio da cui lo si acquista per sapere se c’è la garanzia.

Miglior smartphone Android: classifica riepilogativa

In questa guida all’acquisto sul miglior smartphone Android vi abbiamo mostrato i modelli migliori per 5 fasce di prezzo. Per realizzare invece la seguente classifica riepilogativa, abbiamo preso un device per ogni fascia di prezzo ed abbiamo unito il tutto al fine di realizzare una top 6 focalizzata sia sulle performance di ogni terminale che sul rapporto qualità prezzo.

La classifica del miglior smartphone, in ordine decrescente di prezzo, contiene 1 dispositivi per ogni fascia a partire da quella oltre i 600 euro fino a concludere con quella sotto i 100 euro. La scelta tiene conto di tutte le caratteristiche tecniche e potrebbe non rispecchiare le esigenze di ogni singolo utente che desidera lo smartphone migliore con Android: il che è a nostro parere impossibile perchè ogni persona ha necessità diverse.

  1. Samsung Galaxy S21 Ultra
  2. Xiaomi Mi 11i
  3. Xiaomi POCO F3
  4. Samsung Galaxy A52
  5. Redmi Note 10
  6. Redmi 9A

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti