Home » Guide » Guide Tech » I migliori smartphone compatti (sotto i 6 pollici) del 2022, pronti all’uso con una mano
smartphone compatti

I migliori smartphone compatti (sotto i 6 pollici) del 2022, pronti all’uso con una mano

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Gli smartphone di piccole dimensioni si stanno sempre più estinguendo. Adesso il trend è totalmente invertito: non si cercano più telefoni cellulari più mini possibile, la gente vuole display sempre più grandi. La stragrande maggioranza del pubblico desidera uno smartphone Android, oppure un iPhone, sul quale poter vedere film, video, navigare in internet in tutta tranquillità lasciando il PC o il notebook a casa.

E’ per questo che i produttori cercano di assottigliare sempre più le cornici creando dispositivi borderless: per includere schermi enormi in design non troppo ingombranti. Li chiamano phablet proprio perchè stanno diventando incroci fra telefonini e tablet, specie gli smartphone cinesi. Oggi giorno quindi, se cercate un device piccolo non avrete affatto vita facile.

Di smartphone compatti sotto i 5 pollici ne sono infatti rimasti pochissimi, mentre quelli da 4 pollici sono scomparsi del tutto dal commercio; non parliamo proprio di quelli da 3 a 4, perchè non esistono più da molti anni. Aziende importanti come Huawei e Xiaomi ad esempio non producono più dispositivi che abbiano display da meno di 5″, ma solamente da 5 a oltre 6 pollici.

Da ciò deriva il fatto che è trovare terminali comparabili al miglior smartphone in vendita. Attualmente i dispositivi più piccoli sono generalmente gli smartphone economici che si vendono a prezzi da 100 a 200 euro, mentre i top di gamma ai primi posti in classifica si muovono tutti verso le grandi dimensioni (sono per la maggior parte tra i 6 e i 6,5 pollici).

Device senza dubbio ingombranti in tasca, con maggiori probabilità di trovarsi un display rotto, e che è impossibile usare con una mano. Ma qualche smartphone piccolo è rimasto ancora, non sono tutti padelloni. Ovviamente per la maggior parte sono di fascia media o bassa, ma al momento c’è qualche high-end tra gli ultimi usciti, che non vi farà invidiare il telefono migliore sulla piazza e allo stesso tempo sarà piccolo e leggero.

Questa guida all’acquisto include tutti i migliori smartphone compatti (sotto i 5 pollici e i 6 pollici). Se cercate un phablet riducendo il più possibile le dimensioni, vi consigliamo i 5 migliori smartphone borderless ossia senza cornici vistose. Se invece volete i più grandi, la guida a proposito dei migliori smartphone sui 6 pollici con display più grande possibile è esattamente quello che fa per voi.

Sommario

Tabella comparativa

Ecco di seguito la top 5 dei migliori smartphone compatti, potete visualizzarla tutta scorrendo la tabella orizzontalmente. Per più informazioni e altre alternative continuate nella lettura dell’articolo fino ad arrivare alla classifica completa!

Apple iPhone 13 MiniAsus Zenfone 9Apple iPhone SE 2022Google Pixel 6aSony Xperia 5 III
Apple iPhone 13 mini (128GB) - AzzurroASUS ZenFone 9 AI2202-1A006EU 15 cm (5.9') Doppia SIM Android 12 5G USB Tipo-C 16 GB 256 GB 4300 mAh NeroApple iPhone SE (64 GB) - Mezzanotte (3a Generazione)Google Pixel 6a - Smartphone 5G Android sbloccato con fotocamera da 12 megapixel e batteria che dura 24 ore - Verde salviaSony Xperia 5 III 5G, Dual, 128GB 8GB RAM, Black
Il miglioreIl super top di gamma convenienteIl super compatto economico (4,7")Il più aggiornatoIl compatto per professionisti
Dimensioni e peso: 131.5 x 64.2 x 7.7 mm - 141 grammiDimensioni e peso: 146.5 x 68.1 x 9.1 mm - 169 grammiDimensioni e peso: 138,4 x 67,3 x 7,3 mm - 144 grammiDimensioni e peso: 152.2 x 71.8 x 8.9 mm - 178 grammiDimensioni e peso: 158 x 68 x 8.2 mm - 168 grammi
Display: 5,4" Super Retina XDR OLED 1080 x 2340p (Full HD+)Display: 5,9" AMOLED 1080 x 2400p (Full HD+)Display: 4,7" Retina IPS LCD 750 x 1334p (HD+)Display: 6,1" OLED 1080 x 2400p (Full HD+)Display: 6.1" OLED 1080 x 2520p (Full HD+)
CPU: Apple A15 Bionic, esa-core 3,22 GHzCPU: Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1, octa-core 3,19 GHzCPU: Apple A15 Bionic, esa-coreCPU: Google Tensor, octa-core 2.8 GHzCPU: Qualcomm Snapdragon 888, octa-core 2.84 GHz
Memorie: 4 GB RAM, 128 GB - 4 GB RAM, 256 GB - 4 GB RAM, 512 GBMemorie: 8 GB RAM, 128 GB - 8 GB RAM, 256 GB - 16 GB RAM, 256 GBMemorie: 4 GB RAM, 64 GB - 4 GB RAM, 128 GB - 4 GB RAM, 256 GBMemorie: 6 GB RAM, 128 GBMemorie: 8 GB RAM, 128 GB - 8 GB RAM, 256 GB - slot micro SD
Software: iOS 15Software: Android 12, ZenUISoftware: iOS 15.4Software: Android 12Software: Android 11
Fotocamera: doppia da 12 MP f/1.6 e f/2.4
Doppia da 12 MP + SL 3D f/2.2 frontale
Fotocamera: doppia da 50 + 12 MP, f/1.9 + f/2.2
12 MP f/2.5 frontale
Fotocamera: singola da 12 MP f/1.8
7 MP f/2.2 frontale
Fotocamera: doppia da 12,2 + 12 MP f/1.7 + f/2.2
8 MP f/2.0 frontale
Fotocamera: tripla da 12 MP f/1.7, f/2.3 e f/2.2
8 MP f/2.0 frontale
Batteria: 2438 mAh con ricarica rapida e ricarica wirelessBatteria: 4300 mAh con ricarica rapida a 30WBatteria: 2018 mAh con ricarica rapida e wirelessBatteria: 4410 mAh con ricarica rapidaBatteria: 4500 mAh con ricarica rapida

Che dimensioni ha il display di uno smartphone compatto?

smartphone compatti

Per essere considerato davvero compatto e tra i più piccoli in assoluto, uno smartphone deve avere uno schermo con una diagonale di 6 pollici oppure inferiore (considerando i formati 19:9 e 20:9). Come si misura quanti pollici è la diagonale di un display? Molto semplice, vi basta misurarla in centimetri con un righello, e poi dividere il numero dei centimetri per 2,56, in quanto un pollice è uguale a 2,56 cm. I dispositivi che hanno più di 6,3 pollici di schermo iniziano già ad essere considerati phablet, e non sono più tanto piccoli.

Finchè però arrivano a 6″ al massimo la loro comodità è ottima se consideriamo che si tratta di un telefono con cui si può fare di tutto. Sono comodi da usare gli smartphone compatti, anche con una mano sola, e oltre a tenersi bene in mano non danno nemmeno fastidio in tasca. Vi sconsigliamo però di andare sotto i 4 pollici di diagonale, perchè se scendete più sotto di questa soglia il display touch screen potrebbe essere inutilizzabile per via di icone e scritte troppo piccole, o comunque potrebbe causare importanti difficoltà.

Se volete rimpicciolire il display per renderlo ancora più piccolo o rendere compatto anche lo schermo di un telefono cellulare di grandi dimensioni, potete seguire la nostra guida su come attivare la modalità con una mano Android e migliori app per usare il device con una mano sola.

La batteria non sarà troppo piccola?

Se vi è capitato di controllare la scheda tecnica degli smartphone compatti, avrete notato che molti di essi hanno una batteria più piccola degli “smartphone normali”, ossia quelli che hanno una dimensione dello schermo sopra i 5 pollici. Ciò accade perchè più la batteria è capiente e più occupa spazio, quindi se il dispositivo è piccolo c’è poco spazio per inserire una batteria con molti mAh.

Questo però non vuol dire che l’autonomia sarà inferiore a quella degli altri cellulari, anzi. Spesso i dispositivi compatti hanno una risoluzione più bassa di quelli normali, perchè la densità pixel è più alta e non sono necessari tutti i pixel presenti sui terminali sopra i 5″ per avere un livello di dettaglio alto. E quando la risoluzione è più bassa, anche i consumi sono più bassi, quindi non è necessario avere una batteria enorme per avere una durata soddisfacente.

Inoltre, essendo il display più piccolo c’è meno superficie da alimentare e da retroilluminare, questo è un ulteriore aiuto nella riduzione dei consumi e nell’ottimizzazione della batteria. Con questo paragrafo speriamo di aver sfatato il mito di smartphone compatti che hanno una batteria poco duratura solo perchè ne hanno una più piccola della norma.

Smartphone compatti vs borderless: quale scegliere?

smartphone compatti

Negli ultimi anni si è diffusa una nuova categoria di smartphone compatti che offrono più compattezza rispetto a quelli tradizionali: i dispositivi borderless. Trattasi di telefoni con display che occupano una grandissima percentuale del pannello frontale, se non la quasi totalità di esso, con delle cornici molto sottili attorno allo schermo. Ciò rende possibile la presenza di schermi ampi in corpi che invece hanno dimensioni molto più piccole rispetto a un normale dispositivo con uno schermo dalla stessa diagonale.

Quasi sempre ormai ci sono i formati da 18:9 a 19,5:9 che fanno estendere gli schermi più in altezza che in larghezza, in modo che si tengano meglio in mano. Molti quindi si chiedono: se si cercano telefonini di piccole dimensioni, è meglio comprare i normali smartphone compatti oppure questi dispositivi bezel-less? Beh, almeno per ora, l’obiettivo dei produttori che rilasciano top di gamma con display senza bordi è quello di inserire schermi più grandi possibile in un corpo più piccolo possibile, e non quello di fare smartphone compatti che siano più piccoli di tutti.

Il più delle volte infatti i device borderless hanno uno schermo superiore ai 5,5 pollici, quindi dai 5,8 in su. Perciò se cercate le dimensioni più ridotte in assoluto è ancora meglio puntare sugli smartphone compatti. Considerate poi che i borderless, avendo bordi sottilissimi, potrebbero non essere comodissimi da usare con una mano dato che potreste toccare facilmente lo schermo mentre lo tenete in mano, interferendo con il touch.

Ci sono differenze nelle prestazioni?

A parità di componenti differenze dirette fra gli smartphone compatti e quelli normali sostanzialmente non ce ne sono in termini di performance, ma indirette a volte sì; tuttavia non avete nulla da preoccuparvi, perchè sono differenze in positivo. Quando gli smartphone compatti hanno una risoluzione più bassa infatti (spesso HD), le prestazioni sono migliori in diversi ambiti perchè il processore deve gestire meno pixel. Per il resto, la fluidità e la velocità degli smartphone compatti non ha nessuna correlazione diretta con la loro dimensione.

Ovviamente parliamo a parità di componentistica, è normale che se ci sono processori diversi così come differenti quantitativi di memoria RAM tra 2 dispositivi, le performance saranno diverse. C’è anche da dire che sugli smartphone superiori ai 6 pollici, generalmente, si possono trovare pezzi più potenti di quelli degli smartphone compatti. Infatti la stragrande maggioranza dei top di gamma più potenti ha display sopra i 6″, perchè in generale il pubblico è più interessato a schermi ampi.

Smartphone mini: pro e contro

Come con ogni altro prodotto della tecnologia, ci sono vantaggi e svantaggi nell’uso degli smartphone compatti rispetto ai dispositivi normali, e ve li elenchiamo di seguito.

  • Pro: sicuramente i maggiori vantaggi stanno nella maneggevolezza. Gli smartphone compatti si tengono benissimo in mano e in termini pratici si usano facilmente perchè li si può adoperare anche con una mano sola, arrivando in ogni angolo del display. Poi non danno fastidio in tasca, e quindi se si viaggia spesso non ci si dovrà portare dietro dispositivi ingombranti che limitano i movimenti. C’è inoltre meno rischio di romperli essendo più piccoli, e poi ci sono i vantaggi relativi ai consumi che vi abbiamo spiegato sopra, i quali sfociano in una maggiore autonomia della batteria e a una vita più duratura di quest’ultima. Generalmente poi, i dispositivi piccoli sono anche più economici.
  • Contro: di svantaggio c’è sicuramente il fatto che, essendo il display piccolo, l’utilizzo può essere meno comodo e immediato alla vista rispetto a quello di uno schermo ampio. I caratteri saranno più piccoli, nell’interfaccia come nelle pagine web, e non si può sfruttare al meglio il multi tasking con l’apertura di 2 app nella stessa schermata, funzionalità offerta dalle ultime versioni di Android. A parte le conseguenze di avere uno schermo piccolo, per il resto non ci sono svantaggi con gli smartphone compatti.

Smartphone compatti sotto i 6 pollici

Nokia C2 2nd Edition

nokia c2 2nd edition
  • Dimensioni e peso: 154 x 75.9 x 10 mm, 180 g
  • Display e formato: 5,7 pollici in 18:9

Oltre che compatto il Nokia C2 2nd Edition è anche uno degli smartphone più economici sul mercato. Lo potete trovare a meno di 100 euro eppure nonostante le sue specifiche entry-level ha delle prestazioni decenti: tutto merito del sistema operativo Android 11 Go Edition, versione alleggerita del robottino verde ideata per i dispositivi di fascia bassa.

Grazie a questo OS il processore quad-core a 1,5 GHz, i 2 GB di RAM e i 32 GB di memoria interna bastano e avanzano per delle prestazioni sufficienti con gli usi basici. Il display è un IPS da 5,7 pollici, non spicca per il dettaglio ma la visibilità è buona. Il device è dotato di fotocamere da 5 e 2 MP e di una batteria dalla capacità di 2400 mAh anch’essa sulla sufficienza. Monta un interessante flash LED frontale ed ha un jack audio per le cuffie.

Vi lasciamo il link per acquistarlo direttamente da Amazon:

Asus Zenfone 9

asus zenfone 9

Asus ha sorpreso tutti rilasciando uno smartphone top di gamma incredibilmente compatto e perfino a prezzo contenuto. Zenfone 9 racchiude in delle dimensioni ridotte un display da 5,9 pollici, ma che display! Si tratta di un AMOLED con refresh rate a 120 Hz e certificazione HDR10+ in grado di mostrare colori realistici e di garantire un’enorme fluidità visiva.

Asus Zenfone 9 è inoltre un dispositivo potentissimo, grazie a un processore Snapdragon 8+ Gen 1 e configurazioni di memoria che vanno fino a 16 GB di RAM e 256 GB di memoria UFS 3.1. E’ tra gli smartphone più prestanti del 2022 ed è adatto al gaming e ai power user che desiderano le prestazioni più alte.

E’ anche impermeabile con la certificazione IP68, per cui è possibile immergerlo in acqua (dolce) senza problemi. E’ uno dei migliori smartphone compatti anche per la sua autonomia: la batteria è da 4300 mAh, non può essere grandissima per via delle dimensioni ma conclude la giornata ad uso moderato con ancora della carica residua.

Supporta inoltre la ricarica rapida a 30W e la ricarica inversa che consente di usarlo come un power bank. Ciliegine sulla torta sono gli speaker stereo e la possibilità di registrare video in 8K con la doppia fotocamera da 50 + 12 MP dotata di OIS e grandangolo.

  • Dimensioni e peso: 146.5 x 68.1 x 9.1 mm, 169 g
  • Display e formato: 5,9 pollici in 20:9

Google Pixel 6a

google pixel 6a
  • Dimensioni e peso: 152.2 x 71.8 x 8.9 mm, 178 g
  • Display e formato: 6,1 pollici in 20:9

Il Pixel 6a è un Pixel che appartiene alla gamma economica, eppure è uno smartphone di fascia alta ugualmente. Ciò grazie al processore Google Tensor che si affianca a 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione UFS 3.1: il processore è simile in prestazioni allo Snapdragon 888 e ha pochissimi limiti.

Il display è un OLED da 6,1 pollici con risoluzione Full HD+ e certificazione HDR: un OLED con colori brillanti e neri profondi. La doppia fotocamera da 12,2 + 12 MP con OIS e grandangolo si difende bene superando la media dei camera phone e a bordo ci sono anche speaker stereo e una batteria molto ampia da 4410 mAh che supera la giornata di uso medio.

Il tutto con l’impermeabilità attestata dalla certificazione IP67. Ma il dettaglio più importante è sicuramente il supporto diretto di Google: questo device viene spedito con Android 12 e si aggiornerà per tantissimo tempo, prima della concorrenza.

Vi lasciamo il link all’acquisto direttamente da Amazon:

Sony Xperia 5 II e 5 III

Sony Xperia 5 II
  • Dimensioni e peso: 158/157 x 68 x 8/8.2 mm, 163/168 g
  • Display e formato: 6,1 pollici in 21:9

Nel 2019 Sony ha rimpiazzato la serie Compact che da anni contiene i suoi smartphone compatti con Xperia 5: lo smartphone Android top di gamma più compatto dell’anno. Poi l’anno successivo è uscito Xperia 5 II. Sotto un pannello dalla diagonale di soli 6,1 pollici (con formato CinemaWide 21:9 che equivarrebbero a molto meno di 6 pollici nel formato 19:9 degli altri dispositivi) si nasconde un processore Qualcomm Snapdragon 865 insieme a una RAM da 8 GB e una memoria interna da 128 GB espandibile.

Un arsenale hardware così potente e alla pari dei top dell’annata in un dispositivo così piccolo è praticamente introvabile. Per di più abbiamo anche un ottimo schermo OLED Full HD+ a 120 Hz che grazie alle tecnologie prese dalle TV Sony Bravia ha colori molto realistici e un’altissima luminosità. Sony Xperia 5 II ha anche un’eccellente fotocamera tripla da 12 MP con stabilizzazione ottica, grandangolo e zoom ottico che anche quando c’è poca luce scatta con poco rumore digitale e un dettaglio altissimo.

Altre peculiarità sono sicuramente gli speaker stereo, l’impermeabilità con la certificazione IP65/68 e la batteria da ben 4000 mAh che a livello software è ottimizzata talmente bene da durare quanto durano quelle da 4500 mAh sugli altri dispositivi. Purtroppo il prezzo non è dei più bassi, ma questo smartphone compatto è sicuramente il più stupefacente tra quelli Android, e non solo per le sue dimensioni.

sony xperia 5 iii

Se avete il budget necessario vi consigliamo Xperia 5 III che rappresenta un importante upgrade di Xperia 5 II. Nelle stesse dimensioni da smartphone compatti, questo dispositivo contiene una batteria molto più grande da 4500 mAh la cui autonomia è veramente notevole.

Riesce quindi a colmare le lacune del predecessore che aveva una batteria sotto la media. Inoltre ha un display OLED altrettanto valido, con il supporto al refresh rate a 120 Hz. Ma non è finita qui, perchè questo modello supporta anche lo zoom ottico fino a 4,4x. Infine ha un processore più potente: lo Snapdragon 888 abbinato a 8 GB di RAM.

Apple iPhone 14 Pro

iphone 14 pro
  • Dimensioni e peso: 147.5 x 71.5 x 7.9 mm, 206 g
  • Display e formato: 6,1 pollici in 19,5:9

Sui 6 pollici non esistono smartphone compatti più strabilianti (e purtroppo anche più costosi) di iPhone 14 Pro. E’ il top di casa Apple ed ha anche una qualità costruttiva ai vertici. Monta sul retro il vetro più resistente mai montato su un cellulare, a detta di Apple. Ha dimensioni molto ridotte ed è anche impermeabile, fino a ben 6 metri di profondità con la certificazione IP68.

Il display Super Retina XDR OLED ha pochissimi rivali al mondo non solo grazie alla sua riproduzione dei colori praticamente perfetta, ma anche grazie alla frequenza di aggiornamento a 120 Hz. E poi ha una diagonale di soli 6,1 pollici, quindi non è difficile da usare con una mano. I bordi minimizzati attorno allo schermo e la cornice in acciaio inossidabile lo fanno elegantissimo.

E il processore Apple A16 Bionic a 4nm  abbinato a 6 GB di RAM e all’ottimizzazione sopraffina del sistema operativo iOS lo rendono uno dei telefoni più veloci e stabili in tutto il mondo. Migliora considerevolmente rispetto alla generazione precedente anche il lato fotografico, composto di una tripla fotocamera da 48 + 12 + 12 MP con OIS, grandangolo e zoom ottico.

Non ha praticamente rivali nella registrazione di video e scatta foto altamente risolute con colori che rasentano la  perfezione. Ha a bordo anche altoparlanti stereo e una duratura batteria (dura diverse ore in più rispetto al 12 Pro) che si ricarica non solo via cavo ma anche in modalità wireless con la tecnologia MagSafe. Sicurissimo il Face ID per l’autenticazione facciale.

Migliori smartphone compatti sotto i 5 pollici

Apple iPhone SE 2022 [Consigliato]

apple iphone se 2020
  • Dimensioni e peso: 138.4 x 67.3 x 7.3 mm, 144 g
  • Display e formato: 4,7 pollici in 16:9

Il re degli smartphone compatti sotto i 5 pollici? La versione 2022 di iPhone SE, senza alcuna ombra di dubbio. Il successore dell’iconico iPhone SE, ossia il primo melafonino economico (che fu lanciato nel 2016), è l’unico vero top di gamma che nel 2022 offre un display con una diagonale inferiore ai 5 pollici. Questo dispositivo si presenta con lo stesso design e le stesse dimensioni di iPhone 8, pensionato subito dopo il suo lancio.

Tuttavia all’interno della sua scheda tecnica troviamo specifiche di gran lunga superiori. Tra queste il processore Apple A15 Bionic che è lo stesso che si trova a bordo di iPhone 13, 13 Pro e 13 Pro Max, abbinato a 4 GB di RAM e a una memoria interna fino a 256 GB. Grazie al potentissimo processore ha delle performance alla pari dei più costosi top di gamma, tuttavia costa molto meno: il suo prezzo di listino parte da soli 529 euro.

Come anticipato l’estetica è la stessa di iPhone 8, fa parte degli smartphone compatti ma offre un display più grande rispetto al primo iPhone SE. Tuttavia resta ancora estremamente contenuto in termini di dimensioni, con una diagonale di soli 4,7 pollici. Ma è un ottimo schermo, di tipo Retina HD con un’ampia gamma cromatica, la tecnologia True Tone che adatta le tonalità alla luce ambientale e un’alta luminosità. C’è anche l’impermeabilità con certificazione IP67 (fino a 1 metro di profondità per 30 minuti).

Con iPhone SE 2022 ritorna il Touch ID e la fotocamera singola sul retro. Un sensore da 12 MP che è però comunque di altissimo livello, con supporto all’OIS e al calcolo della profondità tramite machine learning. Buonissimi gli scatti, anche se si sente la mancanza di grandangolo e zoom ottico. La batteria conta soli 2018 mAh ma l’autonomia è più che sufficiente ed è supportata la ricarica wireless attraverso la scocca in vetro.

Huawei P50 Pocket

huawei p50 pocket
  • Dimensioni e peso: 87.3 x 75.5 x 15.2 mm piegato e 170 x 75.5 x 7.2 mm aperto, 190 g
  • Display e formato: 1,04 pollici esterno e 6,9 pollici interno

Huawei P50 Pocket è un magico smartphone pieghevole a conchiglia che è dotato di un ampio display da 6,9 pollici, ma questo schermo è in grado di piegarsi in due dimezzando le dimensioni del device e rendendolo piccolissimo. Lo schermo è un bellissimo OLED da un miliardo di colori con risoluzione Full HD+ e refresh rate a 120 Hz: spicca per riproduzione cromatica e fluidità.

All’esterno del device trova spazio un piccolo display OLED circolare da 1,04 pollici molto utile quando il device è piegato per scattarsi i selfie con la fotocamera principale. A proposito di fotocamere, sul retro ce ne sono tre da 40 + 13 + 32 MP, una adatta proprio ai selfie, un’altra di alto livello per le foto normali, ed una grandangolare.

L’hardware include un potente processore di fascia alta Snapdragon 888 supportato da 8 GB di RAM e almeno 256 GB di memoria. Mancano il 5G e i servizi Google. Ottima per un pieghevole la batteria da 4000 mAh che non solo supporta la ricarica rapida a 40W, ma anche quella inversa.

Ecco il link per l’acquisto tramite Amazon:

Unihertz Atom XL

smartphone compatto unihertz atom xl
  • Dimensioni e peso: 134.5 x 65.8 x 17.5 mm, 243.5 g
  • Display e formato: 4 pollici in 16:9

Non molti conoscono il marchio Unihertz che si è fatto strada attraverso il crowdfunding lanciando modelli unici e innovativi. Questo è uno degli smartphone compatti più piccoli al mondo ed è anche un dispositivo rugged, ossia appositamente rinforzato per un utilizzo “da cantiere” e per resistere alle cadute.

Ha la certificazione militare ed è anche impermeabile con certificazione IP68, oltre che resistente alla polvere. Con il suo display da soli 4 pollici, Atom XL entra in una sola mano ed è davvero minuto. Ciononostante include un arsenale hardware di fascia media formato dal processore MediaTek Helio P60, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Esegue Android 10, ha uno slot micro SD per espandere la memoria, l’NFC e la radio FM, oltre a un lettore di impronte. La batteria è incredibilmente grande per un dispositivo dalle dimensioni così ridotte: con i suoi ben 4300 mAh riesce a durare più di due giorni con un uso regolare.

Vi lasciamo il link all’acquisto tramite Amazon:

Samsung Galaxy Z Flip 4 5G

samsung galaxy z flip4
  • Dimensioni e peso: 84.9 x 71.9 x 15.9-17.1 mm piegato e 165.2 x 71.9 x 6.9 mm aperto, 187 g
  • Display e formato: 1,9 pollici esterno e 6,7 pollici interno

Come il Motorola Razr 5G, il Samsung Galaxy Z Flip 4 5G è un dispositivo a conchiglia con display pieghevole che si può piegare in due dimezzando le sue dimensioni. Ciononostante si tratta di un top di gamma, uno degli smartphone più potenti rilasciati nel 2022.

Alimentato dal processore Snapdragon 8+ Gen 1 supportato da 8 GB di RAM e fino a 512 GB di memoria UFS 3.1, questo dispositivo ha una velocità inaudita ed è stabilissimo; può essere usato anche per giocare ai titoli più esosi di risorse. Il suo schermo Full HD+ ha colori molto accesi grazie alla tecnologia Dynamic AMOLED e ha anche la certificazione HDR10+ che migliora la qualità sui servizi di streaming ed un refresh rate a 120 Hz che massimizza la fluidità.

Mentre lo schermo interno è da 6,7 pollici, all’esterno c’è un mini display da soli 1,9 pollici AMOLED che mostra le notifiche, l’ora e può fungere da inquadratore per scattare i selfie con le fotocamere principali. Il comparto fotografico è molto valido e consiste in una doppia fotocamera da 12 MP con OIS e grandangolo e in un sensore frontale da 10 MP che registra video in 4K. Bello il design in vetro e alluminio, più che sufficiente la batteria da 3700 mAh dotata di ricarica wireless.

Apple iPhone 13 mini: il miglior smartphone compatto

iphone 13 e 13 mini
  • Dimensioni e peso: 131.5 x 64.2 x 7.7 mm, 141 grammi
  • Display e formato: 5,4 pollici in 19,5:9

Il re degli smartphone compatti è senza ombra di dubbio iPhone 13 Mini. Un dispositivo che offre tutta la potenza della serie iPhone 12 ma in un corpo estremamente compatto. Il suo display è da 5,4 pollici, ma grazie ai bordi incredibilmente sottili attorno ad esso il dispositivo è più piccolo di un iPhone SE 2020 da 4,7 pollici.

Il design è realizzato in vetro e metallo, è impermeabile fino a 6 metri di profondità con la certificazione IP68, è sottile soli 7,7 mm ed è perfino ultra leggero con soli 141 grammi di peso. Un’estetica encomiabile. Inoltre lo schermo è bellissimo grazie alla tecnologia Super Retina XDR OLED, alla certificazione HDR10, Dolby Vision e True-Tone.

Ha colori davvero fedeli e un’ampia gamma cromatica oltre ad un’altissima luminosità fino a 1200 nit. Monta il processore Apple A15 Bionic costruito a 5 nm con 5G ed ha una velocità al top delle aspettative, con performance insuperabili in ogni ambito. Integra una doppia fotocamera grandangolare da 12 MP con OIS dalla qualità fotografica di grande spessore, che registra anche video di altissimo livello.

Supporta lo sblocco facciale 3D e nonostante le dimensioni contiene una batteria da 2438 mAh la cui autonomia è parecchio superiore alla sufficienza, con una giornata di utilizzo garantita anche se si tratta di un uso moderatamente stressato. Presente, infine, il supporto a MagSafe con tanto di ricarica wireless.

Ecco il link per acquistarlo tramite Amazon:

Conclusione

Siete riusciti a trovare fra questi smartphone compatti il migliore per voi? Nel caso la risposta fosse negativa, cerchiamo ulteriormente di aiutarvi ricapitolando le caratteristiche che deve avere il dispositivo modello. E’ cosa gradita che il display, sebbene piccolo, abbia almeno una risoluzione HD.

Compatto e comodo lo riteniamo uno smartphone che abbia uno schermo da 5 pollici o inferiore. La batteria, finchè è maggiore di 2000 mAh, può essere sempre potenzialmente esaustiva, ma tutto dipende dall’ottimizzazione del produttore (e lo stesso vale per il processore e la RAM).

Se proprio i compatti non vi vanno a genio e volete un phablet ma non desiderate dimensioni eccessive, potete usare la barra di ricerca scrivendo “top 5 smartphone borderless” per trovare la nostra guida all’acquisto contenente i migliori smartphone con display senza bordi. Non ci resta che farvi i nostri migliori auguri di trovare il dispositivo che si confaccia alla perfezione alle vostre esigenze.

Risparmia sulla tecnologia: scopri le offerte Amazon odierne!


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti