Home » Guide » Guide Tech » Migliori smartphone per rapporto qualità prezzo del 2020
smartphone qualità prezzo

Migliori smartphone per rapporto qualità prezzo del 2020

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Negli ultimi anni i prezzi dei telefoni cellulari più avanzati sono saliti sempre di più alle stelle, ed è da qui che si è intensificata all’inverosimile la corsa alle offerte per trovare il miglior smartphone per rapporto qualità prezzo. Se non ci si può permettere un iPhone o uno dei dispositivi Android più prestanti e costosi, allora la via più valida da seguire per trovare i migliori smartphone in commercio è lanciarsi in un’attenta valutazione delle loro caratteristiche tecniche informandosi al riguardo.

Ma le specifiche non sono tutto, e ciò è dimostrato dal fatto che ci sono tanti smartphone cinesi con una scheda tecnica di fascia alta, ma che poi nelle recensioni e nell’uso quotidiano si dimostrano tutto fuorchè high-end. Senza parlare di alcune specifiche che possono rivelarsi molto fuorvianti come i GB di RAM e i Megapixel della fotocamera, che molti usano come metro di valutazione delle performance fotografiche, ma che in realtà contano ben poco nella resa totale degli scatti.  Ci vuole quindi una certa conoscenza e non si può valutare un telefono per sentito dire.

Se si vuole comprare uno smartphone economico c’è sicuramente da scendere a compromessi rispetto ad un terminale che supera i 500 euro, ma ciò non vuol dire obbligatoriamente che non si possa trovare il terminale perfetto per le proprie esigenze anche in offerta a un prezzo conveniente. Cercheremo in questa guida di darvi tutte le dritte possibili per l’acquisto del telefono cellulare ideale per ciò che cercate, e vi mostreremo anche la classifica dei migliori smartphone per rapporto qualità prezzo per questo 2020.

Sommario

Tabella comparativa

Scorrendo in orizzontale potete visualizzare tutta la top 5 dei miglior smartphone per rapporto qualità prezzo. Se volete conoscere più alternative ed avere più informazioni su tutti i dispositivi, proseguite con l’articolo e raggiungete la selezione completa.

OnePlus 7TRealme X2 ProXiaomi Mi 9T ProSamsung Galaxy S10eXiaomi Redmi 8A
OnePlus 7T Smartphone Frosted Silver | 6.55”/16,6 cm AMOLED Display 90Hz Screen | 8 GB RAM + 128 GB Storage | Triple Camera + Front-Camera | Warp Charge 30realme X2 Pro smartphone Cellulari, 6,5' 8 GB 128 GB Snapdragon 855 Plus Octa-Core, Quad Camera 64 MP + 16 MP, Dual Sim telefono, Versione Europea (Blu)Xiaomi Redmi Note 7 Smartphone da 6.3' FHD, Snapdragon 660, 3 GB di RAM, 32 GB, doppia fotocamera 48MP+5MP, batteria 4000 mAh, Neptune Blue  [Versione Globale]Xiaomi Mi 9T Pro 6GB 128GB Smartphone BlueXiaomi Redmi 8a Sunset Red 6.22' 2gb/32gb Dual Sim
[amazon fields="B0817ZQ9ZT"
Il top di gamma completoIl flagship killerBilanciato e innovativoIl compattoL'entry-level
Display: 6,55" Fluid AMOLED 1080 x 2400p (Full HD+)Display: 6.5" Super AMOLED 1080 x 2400p (HD+)Display: 6.39" IPS LCD 1080 x 2340p (Full HD+)Display: 5,8" Dynamic AMOLED 1080 x 2280p (Full HD+)Display: 6.2" IPS LCD 720 x 1520p (HD+)
CPU: Qualcomm Snapdragon 855+ octa-core 2,96 GHzCPU: Qualcomm Snapdragon 855+ octa-core 2,96 GHzCPU: Qualcomm Snapdragon 855 octa-core 2,84 GHzCPU: Samsung Exynos 9820 octa-core 2,7 GHzCPU: Qualcomm Snapdragon 439 octa-core 1,95 GHz
Memorie: 8 GB RAM, 128 GB - 8 GB RAM, 256 GBMemorie: 6 GB RAM, 64 GB - 8 GB RAM, 128 GB - 12 GB RAM, 256 GBMemorie: 6 GB RAM, 64 GB - 6 GB RAM, 128 GB - 8 GB RAM, 256 GBMemorie: 6 GB RAM, 128 GB - 8 GB RAM, 256 GB - slot micro SDMemorie: 2 GB RAM, 32 GB - 3 GB RAM, 32 GB - micro SD slot dedicato
Software: Android 10, Oxygen OSSoftware: Android 9 Pie, ColorOSSoftware: Android 9 Pie, MIUISoftware: Android 9 Pie, One UISoftware: Android 9 Pie, MIUI
Fotocamera: tripla da 48, 12 e 16 MP, f/1.6, f/2.2 e f/2.2
16 MP f/2.0 frontale
Fotocamera: quadrupla da 64 + 13 + 8 + 2 MP f/1.8, f/2.5, f/2.2 e f/2.4
16 MP f/2.0 frontale
Fotocamera: tripla da 48, 8 e 13 MP f/1.8, f/2.4 e f/2.4
20 MP f/2.0 frontale
Fotocamera: doppia da 12 e 16 MP, f/1.5-2.4 e f/2.2
24 MP f/2.0 frontale
Fotocamera: 12 MP f/1.8
8 MP f/2.0 frontale
Batteria: 3800 mAh con ricarica rapida a 30W Warp Charge 30TBatteria: 4000 mAh con ricarica rapida SuperVOOC Flash Charge a 50WBatteria: 4000 mAh con ricarica rapida Quick Charge 4+Batteria: 3100 mAh con ricarica rapida e wirelessBatteria: 5000 mAh con ricarica rapida a 18W
Caratteristiche aggiuntive: altoparlanti stereoCaratteristiche aggiuntive: altoparlanti stereo/Caratteristiche aggiuntive: altoparlanti stereo, impermeabilità (IP68), ricarica wireless inversa/

Quale smartphone comprare per rapporto qualità prezzo

Il prezzo lo sappiamo sempre prima di acquistare un telefonino: ciò di cui sappiamo poco è la qualità. Come definirla a primo impatto e come capire se un terminale può potenzialmente essere tra i migliori smartphone in confronto con la concorrenza?

Nei paragrafi seguenti analizzeremo le caratteristiche tecniche più importanti da considerare per acquistare lo smartphone migliore una per una, focalizzandoci ovviamente sui valori che si trovano sugli economici e che puntano al rapporto qualità prezzo. Iniziamo intanto col dirvi che i sistemi operativi su cui vale la pena puntare sono Android e Apple iOS, e che essendo gli iPhone praticamente tutti di fascia alta e dai prezzi elitari, sono quelli Android i migliori smartphone per rapporto qualità prezzo.

Design e costruzione

realme x50 5g design

I design che vanno per la maggiore in questo momento tra gli smartphone di fascia media e alta sono quello con scocca unibody tutta in metallo e quello che vanta una scocca posteriore in vetro ed una cornice in metallo. Se per voi è importante l’estetica, generalmente i design del secondo tipo sono più eleganti e raffinati, ma spesso anche più fragili.

Parlando di qualità costruttiva, vi anticipiamo che a meno che non acquistiate i migliori smartphone rugged o con certificazione militare, è sempre consigliato l’uso di una cover e una pellicola. Ci sono però dispositivi che possono resistere meglio senza custodie, ossia quelli con scocca unibody in metallo.  L’impermeabilità è una caratteristica solitamente riservata ai top di gamma e non ai low cost, ma anche nella fascia media si possono trovare in vendita cellulari resistenti all’acqua e alla polvere.

Display

reno3 display

Veniamo ora allo schermo, che sta diventando ogni giorno più importante date le applicazioni sempre più complesse e i file multimediali che ci guardiamo sopra sui migliori smartphone. Definire la qualità e la comodità di un display vuol dire esaminare tantissimi parametri e non è mai qualcosa di adatto a un profano. Andiamo quindi a vedere i più importanti e come comportarsi quando si cerca il rapporto qualità prezzo.

  • Pollici: misurano le dimensioni del display. Un pannello da almeno 5 pollici è consigliato per usare comodamente tutte le app e avere una buona visibilità. Quelli da 4 pollici si stanno estinguendo e non esistono più sui migliori smartphone top di gamma perchè troppo piccoli per app, navigazione ed altro.Si sente parlare spesso attualmente di display borderless: sono schermi, spesso informato 18:9 che si estendono molto più in altezza che in larghezza, con bordi molto sottili. Ciò vuol dire che nonostante siano ampi sono contenuti in un corpo del dispositivo più piccolo del normale, e quindi sono un ottimo compromesso fra dimensioni e compattezza. Attualmente gran parte dei migliori smartphone ha display bezel-less.
  • Risoluzione: le più diffuse sono HD, Full HD e Quad HD (o 2K). Prima e seconda si trovano di solito sugli smartphone economici e di fascia media, mentre la terza sui migliori smartphone top di gamma, come ad esempio quelli della serie Samsung Galaxy S.Misurano il livello di dettaglio: più la risoluzione è alta e più le immagini sono nitide e definite. Tuttavia su schermi così piccoli che al massimo superano di poco i 6 pollici, la differenza fra Full HD e Quad HD è minima: sono entrambe ottime risoluzioni.
  • Tecnologia: i pannelli dei migliori smartphone possono essere  di tipo LCD o AMOLED, sono quasi tutti denominati così. I primi, che si trovano di più sui device dal buon rapporto qualità prezzo e di fascia economica, hanno come pregio il fatto che sono più durevoli nel tempo.I secondi, spesso ad appannaggio dei migliori smartphone top di gamma, hanno colori più accesi e brillanti, e sono i più ambiti, ma durano meno nel tempo. Li affligge molte volte dopo anni l’effetto burn-in, che causa l’impressione permanente di tratti di immagini sullo schermo. Ci vogliono però anni e anni di utilizzo affinchè ciò si verifichi.
  • Altro: purtroppo quelli elencati finora non sono gli unici parametri per valutare la qualità del display sui migliori smartphone così come su quelli che costano poco. C’è la luminosità, gli angoli di visione, le tecnologie aggiuntive come l’HDR che migliora i colori e tanto altro. Se cercate il rapporto qualità prezzo o volete acquistare device sottocosto non troverete i migliori smartphone per schermi, ma la differenza con questi ultimi non è tantissima.

Hardware

Per hardware intendiamo principalmente processore, memoria RAM e memoria interna, i componenti che vanno a delineare le performance di un dispositivo. Se non volete uno smartphone lento, volete usare app pesanti o videogiochi, oppure tenere aperte tante applicazioni contemporaneamente, questi componenti devono essere di qualità.

I processori più diffusi tra i migliori smartphone Android sono gli Snapdragon di Qualcomm, gli Exynos di Samsung, i Kirin di Huawei e i MediaTek. I primi sono i più gettonati, e se volete uno smartphone davvero prestante oltre che dall’ottimo rapporto qualità prezzo, vi consigliamo delle CPU Qualcomm delle serie 6xx o 8xx.

I Kirin invece ve li consigliamo delle serie 6xx e 9xx, mentre i Samsung delle serie 7000, 8000 o 9000. Infine per quanto riguarda i MediaTek la serie più consigliata è la Helio P. I SoC più potenti sono quad-core, esa-core e octa-core, ed hanno frequenze sempre superiori a 1,5 GHz. In quanto alla memoria RAM, almeno 3 GB di RAM sono sufficienti per considerare un terminale ottimo sotto questo punto di vista.

La memoria ve la consigliamo di almeno 16 GB: sugli smartphone economici purtroppo sono quasi sempre di tipo eMMC, ma se trovate un device dal buon rapporto qualità prezzo con memoria UFS, avrete velocità di trasferimento dati maggiori e quindi migliori prestazioni.

Software

migliori smartphone rapporto qualità prezzo

Se parliamo di Android, sistema operativo presente sui migliori smartphone per rapporto qualità prezzo, possiamo categorizzare l’OS in versioni. Tuttavia il fatto che uno smartphone non abbia la versione più recente di Android non vuol dire che abbia un lato software scarso.

Spesso infatti i produttori personalizzano l’OS con la propria interfaccia utente che contiene tante funzionalità aggiuntive. Un esempio è la MIUI di Xiaomi, che seppur spesso non sia mai basata sull’ultima versione disponibile di Android, riesce ad avere funzionalità più avanzate di tante altre UI.

Di norma però vi consigliamo di acquistare smartphone che abbiano almeno una delle ultime 3 versioni di Android. I migliori smartphone, per la precisione, hanno sempre una delle ultime 2 versioni disponibili, a parte quando l’ultima versione è stata lanciata da pochissimo.

Fotocamera

Quando si parla di fotocamera si apre un mondo, e conviene specificare subito che i migliori smartphone per rapporto qualità prezzo non sono anche i migliori camera phone. Le migliori fotocamere si trovano di solito sui device più costosi, ma anche nella fascia media c’è roba davvero molto interessante. Due importanti miti da sfatare :la qualità fotografica non è determinata dal numero di Megapixel, nè dal fatto che ci sia una doppia fotocamera o un sensore singolo.

Va valutata la grandezza del sensore, l’ottimizzazione dell’algoritmo, la presenza di componenti hardware aggiuntivi come lo stabilizzatore ottico e molto altro. In poche parole solo provando gli smartphone personalmente si può capire se siamo di fronte a uno dei migliori dispositivi per fotocamera, e noi di solito lo facciamo. Tornando alle doppie fotocamere dato che sono il trend attuale presente su larga parte dei migliori smartphone, di solito sono di 4 tipi.

Abbiamo quella con sensore secondario monocromatico per catturare più luce, quella che effettua lo zoom ottico (uno zoom senza perdita di dettaglio), quella con sensore di profondità per l’effetto bokeh e quella grandangolare. Ci sono ovviamente fotocamere che sono combinazioni fra queste tipologie.

Batteria

La capacità della batteria si misura in mAh, e l’autonomia delle batterie è diversa da dispositivo a dispositivo. Uno smartphone con batteria al litio da 4000 mAh dura generalmente di più di uno con 3000 mAh, ma i milliamperore non sono tutto per valutare la durata.

Conta infatti anche l’ottimizzazione software e dei componenti hardware, che può far durare una batteria meno capiente di più di una che invece ha più mAh. Ci sono molti smartphone sottocosto con batterie molto grandi, ma pochi hanno la ricarica rapida, quindi tenete in mente che se acquistate un device con batteria da 4000 mah o superiore ci metterà anche più tempo del normale a ricaricarsi tutta.

Per essere considerato soddisfacente, uno smartphone dovrebbe avvicinarsi almeno a una giornata di autonomia con utilizzo intenso. Attenzione però: migliori smartphone non vuol dire anche migliori per autonomia: ci sono tantissimi top di gamma che durano meno di molti device di fascia media.

Smartphone Android cinesi: top o flop?

migliori smartphone qualità prezzo

Lo smartphone cinese è rinomato per offrire caratteristiche oltre la norma a prezzi bassi o irrisori. Per cinafonini si intendono device di case produttrici provenienti dalla Cina, e non esclusivamente prodotti in Cina. Quindi si parla di marche come Huawei, Xiaomi o Honor, giusto per citare alcuni dei brand più venduti. Tra gli smartphone cinesi ci sono dispositivi validissimi, a volte anche di più delle novità lanciate dalle migliori marche.

Ma ci sono allo stesso tempo anche aziende emergenti o underground che non producono terminali tanto validi, con schede tecniche che sembrano high-end ma in realtà si tratta di dispositivi che nell’uso quotidiano deludono o, nei casi peggiori, sono difettosi. Perciò bisogna valutare caso per caso. Ma in linea di massima i migliori smartphone cinesi non sono un flop, anzi, sono letteralmente degli dei del rapporto qualità prezzo.

Tenete però conto che se importate smartphone dalla Cina la garanzia non è la stessa di quando li acquistate con garanzia Italia nel nostro Paese, o con garanzia Europa. Potreste essere costretti a rispedire il device in Cina a vostre spese in caso di problemi, sempre qualora ci sia una forma di garanzia nel negozio online in cui avete acquistato.

Il prezzo: quanto spendere per i migliori smartphone?

Non tutti hanno bisogno di spendere 1000 euro per acquistare i migliori smartphone per le proprie esigenze. Anzi, a dirla tutta le differenze fra gli smartphone top di gamma e quelli di fascia media si stanno assottigliando sempre più col passare del tempo.

E a molti basta anche un semplice midrange dal buon rapporto qualità prezzo per avere tutto ciò di cui hanno bisogno, senza acquistare il modello di punta più potente. Andiamo a vedere le principali fasce di prezzo dei telefoni cellulari e per quali tipi di utenti è adatta ciascuna di esse.

  • Sotto i 100 euro: si tratta di smartphone entry-level, per chi vuole telefonare, usare WhatsApp e poche altre applicazioni, senza aprirne tante in contemporanea. Non sono dispositivi adatti a fotografare nè a giocare, ma andrebbero limitati agli usi di base.
  • Tra 100 e 200 euro: su questa fascia si iniziano già a trovare prestazioni più che decenti, con possibilità di usare anche app abbastanza pesanti in modo fluido, e di aprire più app in contemporanea senza lag. Purtroppo siamo ancora ben lontani dai camera phone, ma spesso sui migliori smartphone per qualità prezzo in questo range troviamo batterie molto grandi.
  • Tra 200 e 300€: finalmente iniziamo a non avere più problemi di prestazioni con i migliori smartphone fra 200 e 300 euro. Tutto diventa molto più fluido in tutte le applicazioni, e in più si iniziano anche a scattare foto sufficienti in molti ambiti. Mancano ancora i display eccellenti e fotocamere altrettanto egregie, ma questa fascia contiene smartphone completi.
  • Fra 300 e 450€: nella fascia fra 300 e 450 euro si possono trovare smartphone di fascia medio-alta, che riescono a superare la sufficienza in praticamente tutti gli ambiti. Prestazioni scattanti, consumi ridotti, buone fotocamere e display ad alta definizione sono punti cardine presenti gran parte delle volte in questo range, ma l’eccellenza totale non viene ancora raggiunta.
  • Da 450 a 600€: su questi prezzi iniziamo a vedere i veri top di gamma, ma perlopiù i migliori smartphone cinesi, oppure i modelli di punta della generazione precedente, o ancora, i flagship meno venduti. Gli smartphone su questa fascia comunque di solito non scendono a compromessi e raggiungono l’eccellenza in tutto, o quasi.
  • Sopra i 600€: ad oltre 600 euro troviamo i migliori smartphone in assoluto che sono allo stesso tempo i più importanti, le navi ammiraglie di ciascuna casa produttrice, e di conseguenza gli ultimi usciti. Qui purtroppo non si può parlare più di rapporto qualità prezzo perchè costano fin troppo. Tuttavia avrete, oltre al top delle specifiche tecniche, anche il top dell’innovazione, con funzionalità che potrebbero non essere presenti su dispositivi a prezzi inferiori. Se cercate inoltre la migliore fotocamera in assoluto, è per questa fascia che dovreste optare. Ma ciò non vuol dire che a un prezzo inferiore non esistano smartphone che possono competere!

Migliori smartphone economici per rapporto qualità prezzo

Xiaomi Redmi 8A

xiaomi redmi 8a

Il fuoriclasse degli entry-level, l’opzione migliore sotto i 100 euro per non avere uno smartphone dalle scarse prestazioni pur spendendo il minimo sindacale per l’acquisto di un telefono cellulare. Il suo focus sta decisamente sulle prestazioni: non stiamo dicendo che come performance sia un top di gamma, ma a quel prezzo lì è praticamente impossibile trovare marche altrettanto famose con dispositivi così potenti.

Il suo processore Qualcomm Snapdragon 439 octa-core da 1,95 GHz e i suoi 2 GB di RAM (32 GB è la memoria interna) nella versione base gli permettono di girare senza intoppi con la stragrande maggioranza delle applicazioni, restano esclusi solo i giochi più pesanti a dettagli alti. Un altro vantaggio è lo schermo da 6,2 pollici che lo fa essere molto compatto e maneggevole e che con la sua alta densità si fa bastare la risoluzione HD+ per mostrare un buon grado di dettaglio.

Il display può essere piccolo per chi è abituato coi phablet, ma su un dispositivo di fascia bassa non è tanto utile uno schermo grande. Il fatto che sia piccolo HD va inoltre a beneficiare sull’autonomia della batteria che coi suoi abbondanti 5000 mAh risulta sempre strabiliante e raggiunge 3 giorni di durata anche con un utilizzo sostenuto.

Fotocamera posteriore da 12 Megapixel senza lode nè infamia, ma comunque superiore alla concorrenza se parliamo dei migliori smartphone sotto i 100 euro. Meno potente ma comunque notevole il sensore frontale da 8 Megapixel con apertura f/2.2. Da non sottovalutare è lo slot micro SD dedicato, grazie a cui si può usare quello dual SIM anche mentre si espande la memoria.

  • Fascia: bassa
  • Voto qualità-prezzo: 9
  • Pro: grande autonomia, prezzo molto basso, compatto, resistente agli schizzi
  • Contro: performance sufficienti

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Huawei P Smart (2019) e P Smart Z

huawei p smart 2019

Abbiamo inserito Huawei P Smart 2019 e P Smart Z nello stesso paragrafo non solo perchè sono della stessa casa produttrice e hanno prezzi simili, ma anche perchè sono più o meno due smartphone dal considerevole rapporto qualità prezzo e complementari. Succede  spesso che dopo aver lanciato un dispositivo economico Huawei ne proponga una controparte simile con il suo sub-brand Honor, ma in questo caso abbiamo due dispositivi che si completano dallo stesso brand.

In questo caso parliamo di due terminali la cui convenienza è assoluta, con specifiche di fascia media e tutto ben bilanciato per non deludere nessun tipo di utente. Sono alimentati dal processore Kirin 710 e 710F, i chipset di fascia media di Huawei, che fanno girare bene qualsiasi applicazione anche se non con velocità supersoniche come i processori top di gamma.

Inoltre entrambi gli smartphone con il loro eccelso rapporto qualità prezzo si presentano con un display Full HD+ rispettivamente da 6,21 e 6,47 pollici, nonchè una buona resa visiva. Il design di Huawei P Smart Z invece ci convince di più, grazie al display notch-less e la fotocamera pop-up motorizzata. Sul retro hanno entrambi una doppia fotocamera da 13/16 e 2 MP con apertura f/1.8 e sensore di profondità.

huawei p smart z

Non sono i migliori smartphone per fotocamera, ma si difendono bene in molti scenari. Non male nemmeno i selfie grazie alle fotocamere frontali da 16 Megapixel. L’autonomia è più che sufficiente in entrambi i dispositivi ma è molto più duraturo P Smart Z con la sua batteria da 4000 mAh contro il P Smart 2019 che ne ha una da “soli” 3400 mAh. Il ricapitolo seguente riguarda P Smart Z che vi consigliamo maggiormente.

  • Fascia: medio-bassa
  • Voto qualità-prezzo: 7,5
  • Pro: design, ampio display, buon prezzo
  • Contro: niente di particolare

Acquista Huawei P Smart (2019) e P Smart Z:

Motorola Moto G7 Power

miglior smartphone motorola qualità prezzo

Il Moto G7 Power non è solo tra i migliori smartphone per rapporto qualità prezzo ma è anche il campione definitivo di autonomia. Ha una delle batterie che durano di più in assoluto nell’intero mondo degli smartphone, che vanta una capacità di ben 5000 mAh con tanto di ricarica rapida a 15W.

La capacità è già enorme di suo, se poi consideriamo che il device ha uno schermo da 6,2″ solo HD+ che consuma pochissimo ed un processore poco energivoro, è facile comprendere i suoi eccellenti risultati. Moto G7 Power arriva fino a 3 giorni di  autonomia anche con un utilizzo stressato.

Tutto ciò senza rinunciare a prestazioni di fascia media grazie al SoC Snapdragon 632 e ad almeno 3 GB di RAM abbinati a 32 GB di memoria interna. Un punto debole, anche se non più di tanto, è il comparto fotografico per via della presenza di un solo sensore da 12 MP f/2.0.

Un obiettivo che scatta benissimo quando c’è luce ma i cui scatti calano di dettaglio e aumentano in rumore digitale quando c’è poca luce. In quanto al rapporto qualità prezzo, assolutamente nulla da obiettare, è tra i migliori smartphone per convenienza!

  • Fascia: medio-bassa
  • Voto qualità-prezzo: 8
  • Pro: batteria enorme, compatto, resistente agli schizzi, radio FM
  • Contro: fotocamere migliorabili

Ecco il link per acquistarlo direttamente da Amazon:

Realme 5 Pro

realme 5 pro

Definire il Realme 5 Pro un best-buy è poco, dato che si tratta di uno degli smartphone più performanti al mondo venduti sotto i 200€. Il suo principale pregio è la presenza di un processore Snapdragon 712 di fascia medio-alta a cui si abbinano 4 o 8 GB di RAM e una memoria da 128 GB. Per il prezzo che costa è un device incredibilmente veloce e fluido.

Ha anche un design resistente agli schizzi d’acqua e uno schermo in risoluzione Full HD+, la cui diagonale è di 6,3 pollici. Un altro suo pro è sicuramente la capiente batteria da 4035 mAh che lo fa durare davvero tantissimo e impiega solo mezz’ora a caricarsi al 50%.

Realme 5 Pro oltre ad essere tra i migliori smartphone per rapporto qualità prezzo è anche un ottimo camera phone, grazie a una quadrupla fotocamera da 48 Megapixel che include un sensore macro per scattare bene da vicino e il grandangolo. A chiudere il quadro troviamo uno slot micro SD dedicato (separato da quello dual SIM) e una buona fotocamera frontale da 16 Megapixel.

  • Fascia: media
  • Voto qualità-prezzo: 10
  • Pro: prestazioni super, resistente agli schizzi, scheda tecnica molto equilibrata, ottimo prezzo
  • Contro: niente di particolare

Link all’acquisto:

Xiaomi Redmi Note 8xiaomi redmi note 8

Alla domanda quale smartphone comprare sotto i 200 euro, nel 2019 la maggior parte del pubblico risponde Redmi Note 8. Per rapporto qualità prezzo di listino non ha alcun rivale, è il midrange perfetto e costa quasi quanto un entry-level. Fotocamera, performance e autonomia sono i suoi pezzi forti. La prima consiste in un quadruplo setup con risoluzioni di 48, 8 e 2 Megapixel.

Il suo obiettivo principale spicca particolarmente per l’altissima definizione, e per una qualità fotografica sufficiente anche con poca luce. Grazie al processore Snapdragon 665 con configurazioni di memoria che partono da 3/32 GB (la memoria è ulteriormente espandibile con micro SD), anche la velocità è alta ed il telefono è praticamente sempre reattivo.

Con 4000 mAh di batteria, la giornata intensa di autonomia è assicurata. E con la scocca in vetro Gorilla Glass 5 abbinata a colorazioni a sfumatura e ad uno schermo borderless, anche la bellezza estetica è assicurata. E’ presente anche la ricarica rapida a ben 18W . Come schermo abbiamo un classico pannello Full HD+, da 6,3 pollici.

  • Fascia: media
  • Voto qualità-prezzo: 9
  • Pro: molto equilibrato, buone prestazioni, ottimo prezzo
  • Contro: non eccelle in nulla

Disponibile qui:

Samsung Galaxy M30s

samsung galaxy m30s e m10s

Dopo aver preso atto dell’avanzata inarrestabile dei produttori cinesi, Samsung ha deciso di rinnovare la sua line-up di fascia media lanciando i migliori smartphone per rapporto qualità prezzo che gli sia mai capitato di lanciare. La serie M è andata a sostituire la serie J e i miglioramenti sono stati sostanziali. Con Galaxy M30s il primo riguarda l’autonomia, grazie alla mastodontica batteria da 6000 mAh che lo fa durare 3 giorni perfino con un uso intensivo.

E’ una delle batterie più grandi in assoluto tra gli smartphone di ultima generazione focalizzati sul rapporto qualità prezzo ed anche in assoluto. Il secondo miglioramento è l’hardware, grazie al processore Exynos 9611 che è uno dei più potenti di fascia media prodotti da Samsung e lo si può equiparare a uno Snapdragon 710. Presente anche lo slot micro SD dedicato che non costringe l’utente a rinunciare al  dual SIM. E migliora anche l’estetica grazie a un display borderless Infinity-U con cornici sottilissime.

Anche se comunque il design della scocca rimane in policarbonato. Fotocamera più che accettabile, ma non possiamo vantarla più di così data la sua mediocrità con scarsa illuminazione: si compone di un sensore principale da 48 MP che realizza scatti dettagliati e uno secondario che, vantaggio importante, è grandangolare. C’è anche un sensore di profondità da 5 MP. Lo schermo  è da 6,4 pollici, ampio e in Full HD+, ed è anche di tipo AMOLED, con colori accesi e alta luminosità. Per il prezzo però ci sta ed è tra le alternative top per chi predilige l’autonomia.

  • Fascia: media
  • Voto qualità-prezzo: 8
  • Pro: batteria gigantesca, buon display, jack audio e radio FM
  • Contro: materiali non premium

Vedi la migliore offerta Amazon cliccando sul seguente link: 

Samsung Galaxy A50

miglior smartphone samsung qualità prezzo

Il Galaxy A50 mantiene la “filosofia” del rapporto qualità prezzo e non si discosta molto dal concetto di convenienza visto con la serie M, ma migliora sotto diversi punti di vista rispetto a tutti i terminali serie M. Possiamo iniziare a parlare di fascia medio-alta con questo dispositivo, prima di tutto grazie al processore ben più potente Samsung Exynos 9610 accompagnato da 4 o 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria espandibile.

Si comporta molto meglio nel gaming e nel multi-tasking rispetto a un normale medio di gamma, pur non  essendo ad appannaggio della serie Galaxy S. Inoltre troviamo un comparto fotografico davvero stupefacente, con un sensore principale da 25 MP f/1.7 che scatta bene anche nell’oscurità, uno grandangolare da 8 MP e uno per la profondità da 5 MP.

Anche lato selfie siamo a un livello molto alto grazie allo snapper frontale da 25 MP. Il dispositivo vanta anche un bellissimo schermo AMOLED da 6,4″ in Full HD e un sensore di impronte in-display. Chiude il quadro una duratura batteria da 4000 mAh che raggiunge tranquillamente i 2 giorni di uso moderato e supporta la ricarica rapida. E tutto ad un prezzo ragionevole.

  • Fascia: media
  • Voto qualità-prezzo: 7
  • Pro: buon display, fotocamere non male, NFC, radio FM + jack audio
  • Contro: materiali non premium

Acquistalo su Amazon al seguente collegamento:

Miglior smartphone di fascia alta per rapporto qualità prezzo

Realme X2 Pro

realme x2 pro

Lo abbiamo ripetuto un sacco di volte qui sul nostro portale: Realme X2 Pro è il flagship killer per eccellenza. Se state cercando un dispositivo che a livello prestazionale non abbia nulla da invidiare ai migliori smartphone top di gamma del 2019 dovete assolutamente scegliere lui.

A meno di 400€ vi potete infatti portare a casa uno smartphone con il miglior processore di Qualcomm dell’anno: lo Snapdragon 855+, e con una velocissima memoria UFS. Nella variante più potente ci sono inoltre ben 12 GB di RAM e 256 GB di memoria UFS 3.0. Insieme al comparto hardware che non ha praticamente rivali se non tra i top di gamma più costosi che sono praticamente al suo stesso livello, troviamo anche un display fenomenale.

E’ un pannello AMOLED con HDR10+ che è la tecnologia più quotata per la resa dell’immagine, copertura DCI-P3 completa e frequenza di aggiornamento a 90 Hz, nonchè una risoluzione Full HD+. A bordo troviamo anche una soddisfacente batteria da 4000 mAh con supporto alla ricarica rapida Super VOOC Flash Charge a 50W, che lo ricarica in soli 35 minuti. Il setup fotografico infine include una quadrupla fotocamera da 64 Megapixel.

  • Fascia: alta
  • Voto qualità-prezzo: 10
  • Pro: prestazioni incredibili, display eccellente, ricarica molto rapida, super prezzo
  • Contro: no micro SD

Xiaomi Mi 9T Pro

Redmi K20 Pro

In un panorama in cui tutti i produttori dei migliori smartphone alzavano l’asticella infischiandosene del rapporto qualità prezzo, Xiaomi ha fatto la differenza. Con il Mi 9T Pro è stato sovvertito il mercato dei top di gamma ed è stato messo un freno a quella sorta di spinta inflazionistica che aveva iniziato ad interessarlo nelle ultime annate.

Il Mi 9T Pro è arrivato in Italia come uno dei dispositivi più economici a montare uno dei migliori processori di Qualcomm, ossia il potentissimo Snapdragon 855 a 7 nm. E non si poteva pretendere di meglio per un prezzo di listino sotto i 400 euro. Specie perchè nemmeno OnePlus arriva più a tanto.

Inoltre il dispositivo offre uno dei migliori comparti fotografici del mondo, che consiste in una tripla fotocamera con sensore principale Sony da 48 MP, sensore grandangolare da 16 MP e teleobiettivo con zoom ottico 2x. Grande assente l’OIS, ma con l’avanzata messa a fuoco laser, le foto egregie in scarse condizioni di luce e i video in 4K a 60 fps non se ne sente molto la mancanza.

Stupefacente anche il display Super AMOLED da 6,39″ caratterizzato da HDR10 per una fedeltà cromatica al top. La batteria è anch’essa sopra la media con i suoi 4000 mAh, ma supporta la ricarica rapida a 27W che non è affatto facile trovare oggi giorno su dispositivi abbordabili. Bene per il design e la qualità costruttiva, con una scocca in vetro Gorilla Glass 5.

  • Fascia: alta
  • Voto qualità-prezzo: 10
  • Pro: grandi prestazioni, bel design, buon display, software avanzato
  • Contro: no micro SD

Vi lasciamo il link per acquistarlo su Amazon:

LG G8s ThinQ

lg g8 thinq

G8s è un dispositivo passato un po’ in sordina per via della scarsa popolarità di LG negli ultimi tempi, tuttavia ciò non vuol dire che non sia un top di gamma valido e innovativo e, soprattutto, crediamo sia anche per questo motivo che ha un rapporto qualità prezzo incredibile. Lo potete trovare a meno di 500 euro, eppure monta l’eccellente processore Qualcomm Snapdragon 855 abbinato ad almeno 6 GB di RAM che lo rendono velocissimo ed estremamente reattivo sempre.

In più ha un eccellente display da 6,21 pollici Full HD+ di tipo OLED che supporta lo standard HDR10, Dolby Vision e copertura DCI-P3 completa. Perciò ha dei colori eccellenti per una grande resa cromatica. Vanta perfino dei potenti altoparlanti stereo, l’impermeabilità completa con la certificazione IP68 e la certificazione militare per la resistenza agli urti.

Si tratta quindi anche di un device molto resistente, a differenza degli altri migliori smartphone votati al rapporto qualità prezzo. Niente male la tripla fotocamera da 12 e 16 MP con OIS, ben ottimizzata anche la batteria da 3550 mAh che vanta il supporto alla ricarica wireless. Una caratteristica unica è il riconoscimento delle vene, un mezzo estremamente sicuro per l’autenticazione.

  • Fascia: alta
  • Voto qualità-prezzo: 9
  • Pro: grande qualità costruttiva, ottime prestazioni, buone fotocamere, audio avanzato, buon display
  • Contro: batteria sotto la media

Visualizza la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Xiaomi Mi Note 10

xiaomi mi note 10

Con il Mi Note 10, Xiaomi è riuscita a fornire al pubblico uno dei migliori camera phone del mondo collocandolo però nella fascia media. Una vera e propria rarità, considerando che le fotocamere sono tra i componenti più costosi e quelle di fascia alta si trovano quasi sempre sui top di gamma.

Ma la parte posteriore di Xiaomi Mi Note 10 ospita una quintupla fotocamera con un sensore principale dalla bellezza di 108 Megapixel, due teleobiettivi da 12 e 5 Megapixel con zoom ottico fino a 5x, un sensore grandangolare da 20 Megapixel ed un sensore macro da 2 MP. Foto mirabolanti, qualsiasi siano le condizioni di illuminazione. Capacità di zoom pazzesche, una definizione senza precedenti e un enorme quantitativo di luce catturata.

Abbiamo anche l’OIS e una messa a fuoco impeccabile, nonchè un’ottima fotocamera frontale da 32 Megapixel. Insomma, a livello di fotocamere non c’è praticamente nulla da eccepire. Un altro vantaggio è l’enorme batteria da 5260 mAh che, anche se non è tra le più ottimizzate in assoluto, permette sempre di superare la giornata di uso impegnato.

Il design è premium come lo sono quelli dei top di gamma, con una scocca in vetro, un profilo in metallo, vetri Gorilla Glass 5 e un elegante schermo curvo ai lati. Tra l’altro un display che grazie a HDR10, alla tecnologia AMOLED e a un’alta copertura DCI-P3 restituisce colori realistici e un’ottima resa dell’immagine.

Chiude il quadro un comparto hardware di fascia media/medio-alta formato da un processore Snapdragon 730G, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna UFS 2.0. E il prezzo, ciò che lo rende imperdibile per molti, è di poco più di 400 euro!

  • Fascia: medio-alta
  • Voto qualità-prezzo: 8
  • Pro: fotocamera al top, grande batteria, bel design, buon display
  • Contro: hardware di fascia media, no micro SD

OnePlus 7T

oneplus 7t

OnePlus 7T è il miglior smartphone Android per prestazioni insieme a pochi migliori top di gamma del 2019, eppure siamo ben lontani dai prezzi dei top di gamma! Ha un processore Qualcomm Snapdragon 855+, il migliore in assoluto di Qualcomm nel 2019, supportato da 8 GB di RAM e 128 GB di memoria (c’è anche una versione con 256 GB di memoria nativa).

E’ velocissimo, non rallenta mai e regge qualsiasi applicazione e tutti i videogiochi a dettagli massimi senza mai defiance. Questo Dio delle performance però non lascia affatto a desiderare in quanto alle altre specifiche tecniche. Il display AMOLED da 6,55 pollici con frequenza di aggiornamento a 90 Hz ad esempio riesce a fornire colori esplosivi e nonostante sia Full HD+ invece che Quad HD è comunque uno dei migliori schermi in commercio.

Anche la tripla fotocamera da 48 + 16 + 12 Megapixel con OIS è stupefacente, e perfino in scarse condizioni di luce il rumore è contenuto e il dettaglio rimane. Il design è in vetro e metallo ed è molto compatto ed ergonomico. La batteria resta più che sufficiente con una capienza di 3800 mAh e un’autonomia di una giornata ad uso stressato.

  • Fascia: alta
  • Voto qualità-prezzo: 9,5
  • Pro: display eccellente, prestazioni al top, fotocamere non male
  • Contro: no micro SD

Disponibile qui:

Honor View 20

miglior smartphone honor qualità prezzo

Il View 20 di Honor ha rappresentato una vera e propria rivoluzione estetica in casa Huawei, con il suo display punch-hole con fotocamera integrata e il suo retro dai suggestivi giochi di luce che attrae praticamente chiunque. Ma questo device non è tutta estetica: è uno dei migliori smartphone per rapporto qualità prezzo perchè offre lo stesso arsenale hardware da top di gamma della serie P30  ma ad un prezzo dimezzato.

Vanta infatti un chipset Kirin 980, fino a 8 GB di RAM e fino a 256 GB, per cui è uno smartphone perfetto per il gaming e per svolgere qualsiasi attività che mette il device sotto carico. Siamo ad ottimi livelli anche lato fotografia, con una doppia fotocamera da 48 Megapixel che supporta lo slow motion a 960 fps.

E perfino come autonomia è eccezionale, grazie ai 4000 mAh di batteria con tanto di ricarica rapida al 55% in 30 minuti. Non importa come lo usate, la giornata la porterete sempre a termine con un po’ di carica residua.  A chiudere troviamo uno schermo da 6,4 pollici Full HD+ di tipo IPS ed un prezzo bomba.

  • Fascia: alta
  • Voto qualità-prezzo: 8
  • Pro: buone prestazioni, ottimo design, si trova a un ottimo prezzo
  • Contro: display nella media

Samsung Galaxy S10e

miglior smartphone galaxy qualità prezzo

Con il Galaxy S10e, per la prima volta nella storia, la principale gamma dei migliori smartphone Samsung contiene ben 3 top di gamma. E uno di questi è orientato sul rapporto qualità prezzo. Sebbene costi molto meno rispetto a S10 e S10+, il Galaxy S10e ha il loro stesso potentissimo processore Exynos 9820 in grado di reggere praticamente tutto.

E’ accompagnato da una RAM fino a 8 GB e una memoria espandibile fino a 256 GB. Un altro suo vantaggio sta nella compattezza e nella qualità costruttiva: è impermeabile con la certificazione IP68 e ha uno schermo da soli 5,8 pollici con foro al suo interno per ridurre i bordi al minimo.

Display che tra l’altro è uno dei più stupefacenti grazie allo standard HDR10+ che conferisce una fedeltà dei colori sopraffina. Il device si presenta anche con dei potenti altoparlanti stereo. Se c’è qualcosa da ridire su questo terminale ciò riguarda la capacità della batteria da soli 3100 mAh, tuttavia è ben ottimizzata e si può smettere a fine giornata di usarlo con ancora un po’ di carica  residua se l’uso non è stato troppo intenso.

Come fotocamera ha pochissimi rivali, nonostante non si tratti di un triplo setup, grazie alla sua apertura variabile che lo adatta perfettamente a ogni situazione di illuminazione e al preciso sensore grandangolare. Novità assoluta per un terminale con questo rapporto qualità prezzo è la ricarica wireless inversa: il Galaxy S10e può essere usato come power bank senza fili.

  • Fascia: alta
  • Voto qualità-prezzo: 8
  • Pro: super compatto, buone prestazioni, grandi fotocamere, ottimo display, ricarica wireless inversa
  • Contro: batteria contenuta

Altro

Di seguito altre guide che vi potrebbero aiutare nella scelta del miglior smartphone per qualità prezzo nel caso non foste ancora convinti a proposito di tutti i modelli sopra elencati.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti