Gboard si aggiorna con i Mini Stickers dedicati ai selfie

Da quando sono arrivate sui primi smartphone, le emoji hanno letteralmente sconvolto il modo di comunicare le proprie emozioni con le animazioni. Le prime Animoji sono arrivate con iPhone X, dispositivo che tra l’altro ha introdotto sul mercato diverse novità inedite. Tra queste si ricorda, ad esempio, il famosissimo notch, la lunetta che ne sormonta il display. Tra le Emoji AR, le Qmoji e le Omoji, sta per arrivare una novità importante anche per tutti gli appassionati di selfie. In particolare, una serie di innovativi Mini Stickers sono in arrivo sulla Gboard di Google.

Con il nuovo aggiornamento in arrivo, Gboard consentirà a tutti i suoi utilizzatori di scattare dei selfie trasformando il proprio viso in un vero e proprio adesivo. E non finisce certo qui, dal momento che come accade per tutte le altre tipologie di applicazioni simili, anche con i Mini Stickers di Gboard sarà possibile condividere i risultati dei propri scatti con i propri amici mediante le proprie app di messaggistica.

L’idea non è nuova a dire il vero dal momento che l’avevamo già vista in altre applicazioni diverso tempo fa. E’ però interessante che anche Google abbia deciso di integrarla nella Gboard per dare un’opportunità fantasiosa a tutti gli utilizzatori che se ne servono. Creare il proprio selfie-adesivo non è per nulla complicato. Nel momento stesso in cui si sta scattando un selfie è possibile cliccare sull’opzione Mini Stickers e lasciare che Gboard faccia tutto il resto. In seguito si potrà personalizzare il proprio adesivo nelle pose o nelle espressioni e si potrà memorizzare insieme agli altri per essere utilizzato ogni volta che lo si vuole.

Lia Placido

Magneticamente attratta da tutto ciò che è innovazione senza mezzi termini. Amo il nuovo, la scoperta, l'apparentemente inspiegabile.