Google Lens riconosce oltre un miliardo di cose: un’evoluzione straordinaria

Fin dal momento del suo annuncio, Google ha fatto capire che questa applicazione sarebbe stata davvero qualcosa di avveniristico. Ma ora, dati alla mano, è più facile rendersi conto di ciò che intendeva “Big G”, e di quanto avesse ragione. Stiamo parlando di Google Lens, l’app di intelligenza artificiale che si occupa del riconoscimento delle cose all’interno delle immagini. Il gigante di Mountain View ha rivelato sul suo blog che Google Lens è in grado di riconoscere un miliardo di cose: una cifra davvero incredibile.

Il livello attuale raggiunto da Google Lens è decisamente superiore rispetto a quello che si presentava al momento del lancio dell’apprezzatissima app. Nel giro di dodici mesi, infatti, l’applicazione di intelligenza artificiale ha aumentato esponenzialmente le sue già grosse potenzialità, passando da 250 milioni di oggetti riconoscibili a circa un miliardo. Un’evoluzione così rapida è stata possibile grazie alle tantissime immagini scattate dai vari telefoni, che hanno permesso a Google Lens di fare “esperienza” e di aumentare le proprie conoscenze.

Nonostante l’ottima performance, resta ancora qualche dubbio. Ad esempio, alcuni utenti si chiedono se Google Lens è capace di riconoscere solo gli oggetti in vendita, e se saprebbe fare altrettanto con del materiale “antico” (pensiamo ad esempio alle musicassette o vecchi tomi). In attesa di ricevere risposte anche su questo, gli utilizzatori dell’app possono ritenersi ampiamente soddisfatti.

fonte

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.