Home » App & Gaming » Facebook chiude in Italia 23 pagine che diffondevano odio e fake news
Facebook

Facebook chiude in Italia 23 pagine che diffondevano odio e fake news

di Lia Placido

Facebook conta in Italia milioni e milioni di iscritti. Ed è inevitabile che tutte le news che vi vengono pubblicate abbiano parecchio riscontro. Nelle ultime 48 ore, però, sono state chiuse 23 pagine perché, è stato dimostrato, le stesse tendevano a diffondere delle fake news o dei messaggi d’odio. Si tratta di una scelta destinata a smuovere le acque anche in ambito politico dal momento che molte di queste pagine fanno riferimento ad alcuni dei maggiori partiti italiani quali Lega e Movimento Cinque Stelle.

Le notizie in questione, che l’ong Avaaz ha suddiviso in notizie razziste, antisemite o antivaccini, diffondevano odio tra gli utenti di Facebook e generavano quotidianamente una mole incredibile di reazioni su Facebook. Parliamo di qualcosa come circa 2,4 milioni di reazioni. La risposta dell’intero team di Facebook non si è fatta attendere ed è per questo che le pagine in questione sono state chiuse definitivamente.

facebook fake news

E le indagini non si sono certe fermate con lo scopo di proseguire con questa politica. I fini di queste pagine erano indubbiamente molto più che discutibili con la diffusione di messaggi pericolosi e sgradevoli sui settori più disparati. La tecnica utilizzata, in base a quanto emerso, era sempre la stessa.

Si partiva con l’accumulo di un numero sempre più ampio di like raggiunto il quale si chiedeva di essere autorizzati a cambiare nome ed il gioco era fatto. La lotta alle fake news e a tutto quello che di pericoloso veicola tramite Facebook è aperta. Non è un caso se a Dublino è stata istituita la War Room ideata per assicurare una corretta diffusione delle notizie sul social network.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti