Home » Smartphone » Huawei Mate Xs arriverà a Marzo 2020 con Kirin 990. Mate X lanciato in Cina
huawei mate xs

Huawei Mate Xs arriverà a Marzo 2020 con Kirin 990. Mate X lanciato in Cina

di Roberto Naccarella

Le notizie su Huawei Mate Xs erano diventate così frammentate da far credere a qualche utente che il prodotto fosse stato rinviato a data da destinarsi, un pò come accaduto al Mate X. Ci ha pensato la stessa azienda di Shenzhen a tranquillizzare tutti: il telefono non solo esiste, ma arriverà ufficialmente nella prossima primavera. Si tratta del nuovo smartphone pieghevole dell’azienda cinese, che salvo imprevisti dovrebbe sbarcare entro il mese di marzo 2020.

La grande attesa per questo nuovo “foldable” di Huawei è determinata soprattutto dalla presenza di un ottimo processore che avremmo dovuto già vedere a bordo del Mate X. Stiamo ovviamente parlando del Kirin 990, che ad oggi è il chip “di punta” dell’azienda cinese e che sarà quasi certamente quello che alimenterà il Mate Xs.

L’altra grande novità, sebbene Huawei non abbia ancora fornito conferme ufficiali, è rappresentata dal fatto che il prossimo pieghevole della società asiatica avrà anche il supporto 5G, ovvero la rete di ultima generazione. Ma il Mate Xs arriverà anche nei mercati europei? E’ probabile che almeno inizialmente la casa produttrice decida di procedere sulla stessa strada del Mate X, ovvero commercializzando il prodotto solo in Cina.

Non dimentichiamo che su Huawei pesa ancora il “ban” degli Stati Uniti, una situazione che non consente all’azienda di muoversi in piena libertà. A proposito di Cina, l’azienda ha appena lanciato il Mate X nella nazione: inizierà ad essere spedito dal 15 Novembre con un prezzo equivalente a circa 2150€ al cambio attuale e disponibilità su store ufficiale online e Vmall. Il dispositivo ha a bordo un processore Kirin 980, un modem 5G e una quadrupla fotocamera Leica.

Via

È la settimana del Black Friday! Scopri le ultime offerte tecnologia su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti