Home » Software » Google Assistant introduce le Azioni pianificate: ora si può “programmare”
google assistant

Google Assistant introduce le Azioni pianificate: ora si può “programmare”

di Roberto Naccarella

All’inizio di quest’anno, durante il CES di Las Vegas, era stata presentata una novità molto interessante per Google Assistant. Per farla breve, la nuova funzionalità avrebbe consentito all’assistente di Big G di ricevere un comando e di programmarlo per farlo eseguire in un secondo momento ad un dispositivo intelligente. Ebbene, dopo quasi un anno da quell’annuncio, finalmente l’assistente prevede ora il supporto alle cosiddette “Azioni pianificate”.

Ma in cosa consiste esattamente questa novità? E’ presto detto. Se ad esempio pensiamo di uscire ad una certa ora e non vogliamo fare il giro della casa per ricontrollare se abbiamo spento tutte le luci, possiamo chiedere a Google Assistant di programmare lo spegnimento proprio per quell’ora. Al tempo stesso, si può chiedere all’assistente virtuale disponibile su Android e sugli speaker Home e Nest di alzare le tapparelle al mattino e molto altro ancora.

Come precisato nella documentazione ufficiale fornita agli sviluppatori, la funzione supporta comandi anche per i giorni futuri, a patto che non si vada oltre i sette giorni successivi. Ad esempio, gli utenti possono dire: “Ehi Google, accendi la mia macchina del caffè domani alle 8:00.”, oppure “Ok Google, avvia il mio irrigatore tra una settimana alle 17:00.” A quanto pare, la funzione “Azioni pianificate” è già disponibile anche nel nostro Paese. Potete utilizzarla con le luci, m non sappiamo quando sarà disponibile anche per altre tipologie di comandi vocali.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti