Home » App & Gaming » WhatsApp scompare da oggi 1° novembre su molti vecchi smartphone
trasferire whatsapp

WhatsApp scompare da oggi 1° novembre su molti vecchi smartphone

di Roberto Naccarella

A partire da oggi, lunedì 1 novembre, molti telefoni dovranno obbligatoriamente dire addio a WhatsApp. Si tratta di tutti i vecchi smartphone che funzionano ancora con il sistema operativo Android 4.0.4, che Google ha provveduto a rilasciare nel lontano marzo 2012. Nonostante ad oggi 1° novembre sia ormai passato quasi un decennio, sono ancora tanti gli smartphone con questa versione del robottino verde (tra i 2 e i 3 milioni in tutto il mondo).

Si tratta soprattutto di telefoni “di scorta”, che vengono tirati fuori in casi di emergenza, ad esempio quando lo smartphone principale si guasta o presenta qualche problema. Su tutti questi device non è più possibile accedere all’app della cornetta verde, a meno che non si proceda quantomeno all’aggiornamento ad Android 4.1 (ammesso che l’update sia consentito). Se il telefono non può essere aggiornato ad una versione più recente, non si può usare l’app proprietà di Facebook (o meglio, di Meta) con quel prodotto.

Ma perché la celebre piattaforma di messaggistica si muove in questo senso? Come è facile immaginare, WhatsApp segue questa strada per una questione economica, dato che gli aggiornamenti continui hanno un costo non banale per i produttori e per WhatsApp stessa, che deve lavorare su aggiornamenti compatibili con tutte le versioni di Android. In più c’è il discorso della sicurezza, dato che le vecchie versioni del sistema operativo di Google non garantiscono l’adeguata protezione e rappresentano di fatto un’autostrada per i malware. Per tutti i possessori dei vecchi device rientranti nella categoria suddetta è forse il momento di cambiare smartphone.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti