Home » Software » Super Green Pass esteso dal 10 gennaio: cosa cambia e nuove limitazioni
mega green pass

Super Green Pass esteso dal 10 gennaio: cosa cambia e nuove limitazioni

di Michele Ingelido

Si è riunito ieri 30 dicembre il Consiglio dei Ministri, allo scopo di definire nuovi provvedimenti urgenti per il contenimento della pandemia in Italia che dilaga a causa della variante Omicron. Tra le nuove misure adottate per arginare la pandemia e scongiurare il rischio di compromettere servizi essenziali ed economia, ci sono l’estensione del Green Pass rafforzato, anche noto come Super Green Pass.

A partire dal 10 gennaio 2022 e fino al 31 marzo 2022 (data in cui finirà lo stato di emergenza, salvo proroghe) il Super Green Pass sarà esteso anche alle seguenti attività.

  • Alberghi
  • Strutture ricettive
  • Feste a seguito di cerimonie civili e religiose
  • Sagre e fiere
  • Centri congressi
  • Servizi di ristorazione all’aperto
  • Impianti di risalita con finalità turistico-commerciale (anche in comprensori sciistici)
  • Piscine e centri natatori
  • Sport di squadra e centri benessere (anche all’aperto)
  • Centri culturali, sociali e ricreativi per le attività all’aperto
  • Accesso e uso dei mezzi di trasporto incluso il trasporto pubblico locale e regionale

Alle suddette attività per chi possiede il Super Green Pass si potrà quindi accedere solo dopo la somministrazione di una doppia dose di vaccino anti Covid-19 o dopo guarigione dalla malattia. Si riducono inoltre le capienze degli impianti all’aperto e al chiuso rispettivamente al 50% e al 35%. Infine cambiano le regole sulla quarantena per vaccinati e guariti.

La quarantena precauzionale non si applica a chi è stato a contatto con soggetti positivi nei 120 giorni dopo il completamento del ciclo vaccinale primario, nei 120 giorni dopo la guarigione o dopo la somministrazione del richiamo. Fino al decimo giorno dopo l’esposizione vaccinati e guariti devono indossare dispositivi di protezione FFP2 e in caso di sintomi fare un test antigenico rapido o molecolare dopo il quinto giorno successivo all’esposizione. L’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare determina la cessazione di questa auto-sorveglianza o della quarantena.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti