Home » Smartphone » REDMAGIC 7 arriva in Italia: Snapdragon 8 Gen 1 vi costa meno di 650€
redmagic 7 nubia

REDMAGIC 7 arriva in Italia: Snapdragon 8 Gen 1 vi costa meno di 650€

di Roberto Naccarella

Sta per arrivare anche in Italia la versione globale della serie REDMAGIC 7, che Nubia ha deciso di rilasciare a livello globale. Il prodotto che arriverà nel mercato italiano – tramite lo store ufficiale del brand – è quello “standard”, che può comunque contare su una scheda tecnica davvero molto interessante, specialmente per gli appassionati di gaming. Tanto per cominciare il REDMAGIC 7 presenta un display da 6,8” Full HD+ AMOLED, con refresh rate a 165 Hz, rapporto 20:9, 700 nits e una protezione Gorilla Glass 5, oltre a 720 Hz sampling rate multi-finger.

Già dallo schermo, oltre che dall’aggressivo design con illuminazioni RGB e aree sensibili alla pressione, si può capire come il top di gamma Nubia sia perfetto per i videogiocatori, ma la vera “chicca” è la presenza del processore Snapdragon 8 Gen 1, attualmente ritenuto il chip più prestante tra quelli in circolazione. Il processore è abbinato a tre opzioni di RAM (8/12/18) e 256 GB di memoria interna. Sul retro troviamo tre fotocamere, con un sensore principale da 64 MP, mentre la batteria che equipaggia questo dispositivo è da 4.500 mAh, con alimentatore 65 W incluso in confezione.

Oltre all’ottima connettività garantita dal supporto Bluetooth 5.2, dal Wi-Fi 6 e dalla porta USB Type-C, il gaming phone può anche contare su un sistema di raffreddamento basato su ventola e camera di vapore, perfetto per evitare il surriscaldamento del device anche durante le sessioni di gioco più intense. Le tre varianti di REDMAGIC 7 saranno disponibili in Italia dal prossimo 10 marzo: il modello Obsidian Black (12/128 GB) verrà venduto a 629 euro, mentre Pulsar (16/256 GB) costerà 729 euro; infine, Supernova (con 18 GB di RAM e 256 GB di storage) costerà 799 euro.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti