Home » Guide Tech » Guide » Smartphone gaming: i migliori cellulari per giocare ai videogiochi! (2020)
migliori smartphone gaming

Smartphone gaming: i migliori cellulari per giocare ai videogiochi! (2020)

di Michele Ingelido

Con dei telefoni cellulari che sono quasi dei PC, le prestazioni, negli smartphone Android e negli iPhone, sono uno degli aspetti più ricercati in assoluto. Ormai i processori smartphone e dei tablet sono paragonabili a quelli dei notebook, e ciò ha fatto sì che anche il mondo dei videogiochi si sviluppasse molto su mobile. Non siamo al livello dei computer, di PS4 e Xbox, ma oggi giorno si possono usare gli smartphone per giocare a videogames dalla grafica 3D che vi si avvicina.

Ormai ci sono addirittura gli FPS, i giochi di corse con scenari stupendamente dettagliati, giochi di calcio e così via, con possibilità di giocare anche in multiplayer. Per non parlare dell’alto livello a cui sono arrivati ad esempio gli emulatori Android per le vecchie console, oppure la realtà virtuale con i visori VR con piattaforme come Cardboard e Daydream.

Fino a non molto tempo fa tra i cellulari non esisteva una vera e propria categoria games come ad esempio i notebook gaming e PC assemblati da usare con apposito mouse e tastiera. Perciò molti si chiedevano: ma come dev’essere un cellulare per poter essere considerato smartphone gaming?

Adesso invece non è più così: continuate con i prossimi paragrafi per scoprire come si è evoluto il mondo della telefonia in relazione ai videogames. Dopo avervi proposto la guida all’acquisto sui migliori notebook gaming economici da 600 a 1000 euro e la top 5 migliori controller per smartphone Android e iPhone, vi proporremo nella nostra selezione definitiva i migliori smartphone gaming per giocare alla massima potenza!

Sommario

Migliori smartphone gaming dedicati ai videogiochi

Razer Phone

smartphone gaming
Benchmark: oltre 157.000 punti

Il Razer Phone ha lanciato la categoria dei veri smartphone gaming, ed è il primo dedicato prettamente ai videogiocatori. Display e hardware sono il punto forte di questo gaming phone: proprio i componenti più importanti per chi gioca. Lo schermo ha una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, cosa a suo tempo inesistente nei cellulari bensì solo nei monitor da gaming.

Grazie a ciò è molto più reattivo, perchè le immagini nel display si ricompongono molto più velocemente, cosa molto vantaggiosa nelle partite ai giochi più competitivi. L’hardware si compone del SoC octa-core Qualcomm Snapdragon 835, ben 8 GB di memoria RAM, praticamente quanto un PC, e una memoria interna da 64 GB.

Anche la batteria è grande, coi suoi 4000 mAh garantisce autonomia a volontà per tantissime partite con una singola carica. Non mancano degli speaker molto potenti e un design ergonomico che agevola al massimo la presa mentre si gioca. Ha tutte le carte in regola per non deludere mai durante il gioco ed è Razer, che è una delle aziende più rinomate e con maggiore esperienza nell’ambito dei prodotti relativi ai videogames.

Link all’acquisto:

Xiaomi Black Shark 2 Pro

xiaomi black shark 2 pro

Con l’entrata di Xiaomi, il settore degli smartphone gaming è diventato anche conveniente oltre che ad altissime prestazioni. Il Black Shark 2 infatti lo si può acquistare tranquillamente intorno ai 400 euro e nonostante ciò è uno dei dispositivi più performanti del mondo. Ma quello che vi consigliamo è la sua versione Pro, che offre davvero prestazioni senza alcun tipo di compromesso.

La scocca nasconde un processore Qualcomm Snapdragon 855+ e al momento del lancio non ci si poteva aspettare un SoC migliore per uno smartphone gaming. Insieme ad esso un minimo di 8 GB di RAM e una memoria da 128 GB nella variante più economica, di tipo UFS 3.0 e quindi davvero veloce. Il dispositivo supporta anche uno speciale sistema di raffreddamento a liquido già integrato per dare il massimo anche nelle sessioni più lunghe di gioco. E per rendere completa e senza delusioni l’esperienza quando si gioca a lungo, c’è anche un’enorme batteria da 4000 mAh praticamente impossibile da scaricare giocandoci solo una volta, che si ricarica velocemente con una tecnologia dalla potenza di 27W.

Lo schermo è da 6,39 pollici con risoluzione Full HD+ e una copertura DCI-P3 del 109%, quindi colori molto realistici e brillanti, con tecnologia AMOLED. C’è anche un touch sampling rate a 240 Hz e quindi il touch screen risulta molto più reattivo del normale. Buoni anche gli altoparlanti che sono stereo e quindi abbastanza potenti per immergervi bene nel gioco. Supporta anche un controller da collegare, ma anche se è economico va acquistato separatamente e non è semplice da trovare in Italia.

Punteggio sui benchmark: oltre 460.000 punti

Nubia Red Magic 3S

nubia red magic 3s smartphone gaming

Anche Nubia, ex costola di ZTE, ha lanciato una serie di smartphone gaming, sebbene sia molto meno conosciuta della concorrenza e soprattutto meno facile da trovare disponibile all’acquisto qui da noi. Si chiama Red Magic e l’ultimo modello è Red Magic 3S. Come Black Shark 2 e 2 Pro è anch’esso caratterizzato da un prezzo di listino abbastanza contenuto per un device di questo calibro.

La sua dotazione hardware include un processore Qualcomm Snapdragon 855+ (il più potente processore Qualcomm del 2019), fino a 12 GB di RAM e fino a 256 GB di memoria interna di tipo UFS 3.0. C’è anche un interessante sistema di raffreddamento ad aria che riesce a dissipare in maniera molto convincente il calore. Permane il design aggressivo e adatto ai videogiocatori come il Black Shark e c’è anche una striscia con retroilluminazione LED RGB sulla parte posteriore che ne arricchisce l’estetica notevolmente.

Il display vanta 6,65 pollici di risoluzione, la tecnologia AMOLED e una risoluzione Full HD+, nonchè una frequenza di aggiornamento a 90 Hz che rende l’esperienza di gioco più fluida e una copertura DCI-P3 completa per dei buoni colori. Buona la luminosità, il che è importante per giocare senza stancare gli occhi, e buono anche l’audio riprodotto dagli altoparlanti stereo, anche durante l’uso delle cuffie.

Una batteria grande non può mancare su uno smartphone gaming, ma Red Magic 3S ne ha una enorme: ecco che qui troviamo un’unità da 5000 mAh che dura tante ore di gioco sfrenato e oltre due giorni a uso moderato. Un dispositivo per tutti i gamer che cercano qualcosa di unico, super prestante e introvabile senza spendere una fortuna.

Punteggio sui benchmark: oltre 460.000 punti

Razer Phone 2

smartphone gaming razer 2

Esteticamente sembra solo un upgrade rispetto al primo Razer Phone, ma questa seconda generazione è quasi un altro pianeta per i consistenti miglioramenti che vi sono stati implementati. Infatti è del 30% più potente. Questo smartphone gaming sembra proprio avere il sistema di raffreddamento più efficiente nella storia di questi dispositivi, con camera di vapore che riesce a far sparire il calore in una maniera impressionante.

E’ stato aggiornato l’hardware col processore Qualcomm Snapdragon 845 e ben 8 GB di RAM, il che porta i videogiochi ad un nuovo livello con un frame rate sempre estremamente alto. La memoria è da soli 64 GB, ma c’è uno slot micro SD dedicato per espanderla. Migliora il design posteriore, diventa più elegante e magnetico, con il logo Razer che finalmente è stato retroilluminato.

Lo smartphone ha anche la certificazione IP67 per la resistenza all’acqua (immersioni fino a un metro per 30 minuti in acqua dolce). Il display resta il migliore per giocare grazie alla sua frequenza di aggiornamento a 120 Hz che garantisce la maggiore reattività. Inoltre è un pannello con la tecnologia IGZO di Sharp che visualizza a risoluzione Quad HD, quindi ha un dettaglio veramente altissimo, ed anche un’altissima luminosità con 580 nit di picco.

Non mancano nemmeno altoparlanti di egregia qualità, stereo e con supporto alla tecnologia Dolby Atmos, certificati THX. E con una batteria da 4000 mAh non avete davvero più scuse se volete davvero lo smartphone gaming perfetto, perchè vi durerà anche tantissimo con una singola ricarica. Tra l’altro, può essere ricaricato molto velocemente grazie a Quick Charge 4+ ed anche via wireless.

Punteggio sui benchmark: 275.000 punti

Asus ROG Phone 2 – [Consigliato]

asus rog phone ii

Se cercate la potenza bruta senza alcun rivale, Asus ROG Phone II è il miglior smartphone gaming per voi. Ed è a nostro parere (e anche a detta della maggior parte degli esperti) anche il miglior smartphone gaming lanciato nel 2019. E’ prima di tutto il top di gamma della sua generazione ad offrire la durata della batteria più lunga, grazie a ben 6000 mAh di batteria che possono essere usati anche come power bank tramite la ricarica inversa.

Il cellulare monta un processore Qualcomm Snapdragon 855+, che gira a 2,96 GHz. E insieme ad esso ci sono fino a 12 GB di RAM e fino a 1 TB di memoria interna UFS 3.0. Non c’è veramente niente di più sorprendente sul mercato italiano per giocare. E grazie al sistema di raffreddamento a vapore potete stare sicuri che non causa surriscaldamenti che vanno a inficiare in modo incisivo sulle prestazioni di gioco.

Oltre ad avere un design da veri pro-gamer, questo dispositivo ha sulla parte posteriore una superficie touch che può aiutare durante il gioco ad impostare nuovi comandi più rapidi. Inoltre è dotato di ben 2 porte USB-C, di cui una serve a collegare accessori esterni come controller o dissipatore (e ne sono stati lanciati anche diversi altri molto utili). Tra gli accessori esterni c’è anche una dock per il collegamento a un monitor esterno che permette di trasformarlo in una sorta di console casalinga.

Ha un display praticamente impareggiabile per uno smartphone gaming. Vanta una diagonale di 6,59 pollici, le tecnologie AMOLED e HDR10 che spingono al massimo i colori, oltre il 100% di copertura DCI-P3, una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, un touch sampling rate a 240 Hz ed un tempo di risposta di un solo millisecondo. Anche qui sono immancabili gli altoparlanti stereo. Con un po’ di fortuna, nella configurazione base 8/128 GB, potete trovarlo a un prezzo veramente imperdibile.

Punteggio sui benchmark: circa 480.000 punti

Migliori smartphone normali adatti al gaming

Redmi Note 8 Pro

redmi note 8 pro

Questo è lo smartphone gaming più economico che vi proponiamo tra i dispositivi tradizionali. Sebbene questo dispositivo sia solamente un medio di gamma (e solitamente gli smartphone da gaming hanno tutti un hardware top di gamma) è perfetto per i videogiochi. Questo grazie alla presenza del processore MediaTek Helio G90T: un SoC tra i più potenti in assoluto nella fascia media e la cui G nel nome sta proprio per gaming.

E’ infatti un chipset in grado di garantire prestazioni grafiche molto elevate, anche se non al livello degli Snapdragon della serie 800. E’ definito un vero e proprio smartphone da gaming economico anche dalla casa produttrice stessa. Ha un avanzato sistema di raffreddamento a liquido, 6 GB di RAM e una memoria UFS 2.1 che parte da 64 GB, ulteriormente espandibile.

Vanta perfino una batteria oltremodo grande, con una capacità di 4500 mAh, e i gamer sanno benissimo quanto ciò sia importante. E’ una batteria in grado di durare sempre più di una giornata a uso intensivo. Redmi Note 8 Pro ha anche un buon display HDR, anche se solo IPS, da 6,53 pollici. Non male anche la quadrupla fotocamera da 64 Megapixel.

Punteggio sui benchmark: oltre 280.000 punti

Offerta
Xiaomi Redmi Note 8 Pro 64 + 6 GB, Mineral Grey
52 Recensioni

Xiaomi Mi 9T Pro

redmi k20 pro exclusive edition

Fra gli smartphone gaming più economici a montare un arsenale hardware da top di gamma troviamo Xiaomi Mi 9T Pro. Un dispositivo che riesce a fornire un processore Qualcomm Snapdragon 855 tra i più potenti del mercato ad un prezzo inferiore ai 350-400 euro grazie agli street price, abbinato a 6 GB di RAM e una memoria UFS 2.1.

Per chi vuole spendere il meno possibile e avere comunque un buon smartphone da gaming, Xiaomi Mi 9T Pro è una miniera d’oro. Un buon display e una buona batteria riescono a completare un arsenale gaming di buona caratura. Lo schermo è AMOLED con tecnologia HDR, buona riproduzione dell’immagine anche se non ai massimi, mentre la batteria è da 4000 mAh e riesce a durare una giornata di uso tipico, con tanto di ricarica rapida a 27W.

Il design è premium, in vetro e metallo, senza notch e con fotocamera frontale pop-up. Il comparto fotografico è più che discreto: un triplo sensore da 48, 8 e 13 MP con un’ottima messa a fuoco e zoom ottico 2x. C’è anche un sensore di impronte integrato nel display.

Punteggio sui benchmark: oltre 435.000 punti

Ecco il link per l’acquisto direttamente da Amazon:

Realme X2 Pro

realme x2 pro

Tra i flagship killer Realme X2 Pro è quello che vi consigliamo di più: si tratta praticamente di uno smartphone gaming camuffato da cellulare tradizionale, per quanto è potente. Lo rende particolarmente adatto al gioco lo schermo con frequenza di aggiornamento a 90 Hz, particolarmente fluido ma non solo, anche con un’ottima resa dell’immagine grazie alla copertura DCI-P3 completa e alla tecnologia HDR10+.

Il display è un pannello AMOLED Full HD+ da 6,5 pollici e l’esperienza multimediale viene arricchita ulteriormente da un paio di altoparlanti stereo Dolby Atmos. Ma ciò che sorprende di più in assoluto è l’hardware, con un processore Qualcomm Snapdragon 855+, fino a 12 GB di RAM e fino a 256 GB di memoria UFS 3.0. Il processore più potente del 2019 e configurazioni di memoria eccellenti vengono offerti con prezzi a partire da meno di 400 euro.

Più che buona anche la batteria da 4000 mAh che può durare due giorni ad utilizzo moderato. Un’importante chicca è la ricarica rapida a ben 50W che gli permette di ricaricarsi completamente in soli 35 minuti. I gamer più incalliti ringrazieranno. La fotocamera è di fascia meda: abbiamo un quadruplo sensore posteriore con obiettivo principale da 64 Megapixel.

Oltre a Realme X2 Pro vogliamo consigliarvi altri due smartphone gaming: il primo Realme X2 che è la sua versione più economica alimentata da un processore di fascia media Snapdragon 730G (dove G sta proprio per gaming, il chipset ha prestazioni grafiche molto alte). Il secondo è OnePlus 7T: abbiamo preferito inserire Realme X2 Pro perchè la batteria leggermente più grande e la ricarica a 50W sono caratteristiche più importanti per un gamer, ma OnePlus 7T ha un comparto fotografico migliore ed anche un software più avanzato, che include Android 10 già in confezione.

Punteggio sui benchmark: circa 475.000 punti

Samsung Galaxy Note 10+

samsung galaxy note 10 plus

Non dovrete spendere poco per portarvi a casa un Samsung Galaxy Note 10+, ma ne vale assolutamente la pena. Con il suo enorme ed incredibile display da 6,8 pollici, l’esperienza visiva durante il gaming non è mai stata più confortevole. Si tratta di uno schermo con un’altissima risoluzione Quad HD+, quindi un livello di dettaglio molto elevato, nonchè le tecnologie Dynamic AMOLED e HDR10+ che massimizzano la resa dei colori e dell’immagine in generale.

Uno dei display migliori al mondo si unisce a dei potenti altoparlanti stereo AKG. Poi troviamo il processore Exynos 9825 a 7 nm, fino a 12 GB di RAM e fino a 512 GB di memoria UFS 3.0 che hanno pochi rivali in termini di fluidità, velocità e frame rate. Si tratta inoltre di un dispositivo con supporto alla S Pen che non solo serve per scrivere e disegnare, ma può essere usata anche come un controller senza fili per giocare e controllare il dispositivo.

Molto grande e molto duratura la batteria da 4300 mAh, dotata di ricarica wireless e ricarica wireless inversa. Tra le altre caratteristiche abbiamo impermeabilità e una delle migliori fotocamere al mondo: un quadruplo sensore da 12 e 16 Megapixel con una stabilizzazione eccezionale, grandangolo, zoom ottico e sensore TOF.

Punteggio sui benchmark: oltre 435.000 punti

Apple iPhone 11 Pro Max

iPhone 11, 11 Pro e Pro Max

Visto che iPhone 11 Pro Max (al centro) è uno degli smartphone più performanti in tutto il mondo fra tutte le categorie esistenti, non potevamo non proporvelo come smartphone gaming. Ha il sistema operativo iOS e quindi i giochi a volte non sono gli stessi di Android, ma è capitato molte volte che i titoli importanti arrivassero in esclusiva prima su iOS e poi su Android. E’ stato il caso, ad esempio, di Fortnite.

Si tratta di un sistema operativo molto stabile e ottimizzato molto meglio rispetto ad Android, ciò spiega le enormi performance. iPhone 11 Pro Max ha un processore Apple A13 Bionic a 7 nm e supporta 4 GB di RAM e fino a 512 GB di memoria. Mai un comparto hardware Apple era risultato più prestante, con benchmark che superano di gran lunga quasi tutti gli Android. Poi ha uno schermo veramente molto grande, ed anche dalla migliore resa cromatica del mondo.

E’ un pannello Super AMOLED da 6,5 pollici con risoluzione 2K conforme allo standard HDR10 ed anche con un touch sampling rate a 120 Hz per un touch screen super reattivo. E con degli speaker stereo ed una batteria da 3969 mAh che dura veramente tantissimo (20 ore di contenuti multimediali) non gli manca davvero nulla per essere un perfetto smartphone gaming, tra i migliori per queste attività nonostante non sia prettamente dedicato ai videogiochi.

Punteggio sui benchmark: oltre 520.000 punti

Offerta
Apple iPhone 11 Pro Max (256GB) - Verde Notte
100 Recensioni

Consigli per la scelta del gaming phone migliore

Dopo avervi fatto vedere quali sono i migliori smartphone gaming, nel caso non voleste acquistare un device prettamente dedicato ai giochi, riteniamo opportuno elencarvi alcuni consigli per procedere autonomamente ad una buona scelta. Sappiate che per scaricare app di giochi dal Google Play Store o App Store Apple e goderseli all’ennesima potenza c’è bisogno prima di tutto di un dispositivo che abbia un display grande, dai 5 pollici e mezzo in su.

Può risultare molto difficile armeggiare con il touch screen se si ha di fronte uno schermo piccolo, quindi gli smartphone compattissimi sono sconsigliati. Avete poi bisogno di uno smartphone da gaming con processore potente. Per quanto riguarda Qualcomm si consigliano gli Snapdragon della serie 800, come ad esempio l’835, ma anche la serie 600 regala buone prestazioni. Per i Kirin si consiglia la serie 900, mentre per i MediaTek la serie Helio X.

In gioco sono poi necessari almeno 3 GB di RAM per reggere i titoli più esosi al top dei dettagli e del framerate. Se volete installare tanti giochi gratis o a pagamento consigliamo poi almeno 32 GB di memoria interna. I migliori giochi Android e iOS, o meglio, quelli con la grafica più avanzata, possono pesare tranquillamente più di 2 GB.

Considerate che dalla memoria dello smartphone dovete togliere un po’ di GB riservati al sistema operativo, e considerate anche che la micro SD non è prestante quanto la memoria interna e potrebbe causare cali di prestazioni. Ecco perchè 32GB sono consigliati. Assicuratevi anche di prendere uno smartphone con un’autonomia della batteria decente, perchè i giochi la fanno scaricare velocemente e se non è all’altezza potrete giocare ben poco.

Le migliori caratteristiche tecniche per giocare

Per ricapitolare quanto detto nei paragrafi precedenti, vogliamo fornirvi un esempio di elementi che compongono una scheda tecnica perfetta per uno smartphone gaming.

  • Display: partiamo innanzitutto dallo schermo: è consigliato da 5,5 pollici o più grande, meglio ancora da 6 pollici, per avere la massima visibilità dei dettagli e più spazio per i comandi. Un’alta risoluzione, come Full HD e Quad HD, rende più godibile l’esperienza di gioco e affatica meno gli occhi. Se volete raggiungere il top del top, dovreste prendere uno smartphone gaming con uno schermo che ha una frequenza di aggiornamento superiore alla norma, come ad esempio 120 Hz che è il massimo visto finora.
  • Processore: quello migliore parlando di smartphone gaming con Android è un Qualcomm Snapdragon della serie 8xx, a pari livello con la serie Samsung Exynos 9 e Huawei Kirin 9xx. Gli iPhone degli ultimi anni pur avendo un altro tipo di processore sono comunque adatti a giocare per via delle loro alte prestazioni.
  • Sistema di raffreddamento: non c’è scenario che più dei videogiochi può causare il surriscaldamento di un telefono. Ecco perchè tutti gli smartphone gaming che si rispettino dispongono di un sistema di raffreddamento molto più avanzato dei normali cellulari. A volte si parla di raffreddamento a liquido con una heat pipe, altre addirittura di raffreddamento ad aria. Nel caso non ci sia un sistema di raffreddamento simile, ci si può limitare ad assicurarsi che il telfono in questione non scaldi facilmente.
  • Memorie:  in quanto alla memoria RAM, è impensabile scendere al di sotto dei 2 GB, uno smartphone gaming perfetto ha almeno 4 GB di RAM. La memoria integrata invece la consigliamo da almeno 64 GB.
  • Batteria: i giochi consumano tantissimo, perciò la capacità della batteria perfetta è di almeno 4000 mAh. Essenziali sono almeno 3000 mAh affinchè non duri sotto la norma, ma non è sempre così perchè ci sono produttori che riescono a ottimizzare meglio e quindi gli potrebbe bastare anche una capacità inferiore.

Esiste una categoria di dispositivi per i videogames?

Come già accennato, con l’evolversi del mondo dei videogiochi anche su mobile, è nata una nuova categoria di dispositivi prettamente dedicati ai videogiochi: gli smartphone gaming. E’ stata lanciata da Razer nel 2017 e dopo il Razer Phone ne sono arrivati tanti altri. Si contraddistinguono dai normali cellulari per un design molto più aggressivo (a volte caratterizzato da LED aggiuntivi sulla scocca) e da funzionalità esclusive che a volte non si trovano sui normali dispositivi.

Alcuni smartphone gaming supportano il collegamento di accessori aggiuntivi di cui hanno la compatibilità esclusiva, come ad esempio dei controller per giocare. Nella nostra guida all’acquisto abbiamo diviso gli smartphone gaming tra dispositivi prettamente dedicati a questa attività e cellulari normali che possono garantire prestazioni simili nei videogiochi grazie alla loro componentistica.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti