Home » Software » Killnet hackera il sito della Polizia di Stato e minaccia tutto l’occidente
guerra russia ucraina putin

Killnet hackera il sito della Polizia di Stato e minaccia tutto l’occidente

di Roberto Naccarella

Non si fermano gli attacchi del collettivo di hacker filorusso Killnet ai siti italiani. Nei giorni scorsi erano stati colpiti importanti siti istituzionali come quello del Senato e il portale del Ministero della Difesa: inoltre, sempre Killnet aveva provato a mettere i bastoni tra le ruote anche allo svolgimento della serata finale dell’Eurovision, con il tentativo di sabotaggio fermato dalla polizia italiana.

Nelle scorse ore i cyberattivisti filorussi hanno pubblicato due video su Telegram per rivendicare l’attacco hacker ai danni del sito italiano della Polizia di Stato, che appariva infatti irraggiungibile. Si è trattato di un attacco di tipo DDoS, come ha precisato un investigatore: per essere più chiari, il sito della Polizia di Stato è stato interessato da una saturazione di accessi anomali che ne ha compromesso l’accessibilità. Ma perché questa mossa da parte del collettivo di hacker filorusso?

E’ proprio Killnet a spiegare nei video su Telegram il motivo dell’azione contro il sito della Polizia di Stato, sottolineando come la stessa Polizia aveva comunicato su Twitter di essere riuscita a sventare la minaccia informatica ai danni dell’Eurovision. Il gruppo di cyberattivisti ha dichiarato ‘guerra’ non solo all’Italia, ma anche a Usa, Germania, Regno Unito, Lettonia, Romania, Lituania, Estonia, Polonia e Ucraina. Il collettivo ha infatti annunciato un cyber attacco su scala globale ai danni dell’occidente.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti