Home » Smartphone » La porta USB-C è obbligatoria per tutti gli smartphone nell’UE dal 2024
smartphone usb

La porta USB-C è obbligatoria per tutti gli smartphone nell’UE dal 2024

di Roberto Naccarella

Alla fine la porta USB Type-C è diventata obbligatoria sugli smartphone e sugli altri dispositivi venduti all’interno dell’Unione Europea: ciò vuol dire che gli iPhone dovranno abbandonare la porta Lightning e passare alla USB-C. L’obiettivo principale di questa mossa è cercare di limitare la quantità di rifiuti elettronici, puntando su un caricabatterie universale non solo per gli smartphone, ma anche per i tablet, gli eBook reader, gli speaker ricaricabili, le fotocamere digitali, le cuffie, le console da gaming portatili e via dicendo.

Chiaramente non da subito: l’obbligo della porta USB-C per tutti questi prodotti prende il via dall’autunno 2024. Anche i notebook sono chiamati a rispettare questa novità, sebbene per questi prodotti la tempistica è di 40 mesi dall’entrata in vigore. Se da una parte i dispositivi Android dispongono già in larga parte della porta USB-C, lo stesso non può dirsi per i prodotti Apple, che utilizzano invece il connettore Lightning: entro l’autunno 2024 la Mela dovrà adeguarsi.

Novità anche per la ricarica rapida, dato che l’armonizzazione della stessa consentirà agli utenti di ricaricare i propri device alla stessa velocità con qualsiasi caricabatterie compatibile. Tramite queste scelte, come accennato, i caricabatterie potranno essere riutilizzati maggiormente, con un risparmio per i consumatori che si aggira intorno ai 250 milioni di euro, oltre alla netta riduzione della quantità di rifiuti elettronici.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti