MWC 2018, Doro 8035 propone soluzioni che riducono il divario generazionale

Doro, specializzata nella creazione di dispositivi mobili per gli over 65, ha presentato al Mobile World Congress (MWC) due nuovi modelli, il Doro 8035 e il 7060, destinati proprio alla popolazione anziana ma con il fine ultimo di contribuire a ridurre il divario generazionale incrementato con le nuove tecnologie. 8035, che è uno smartphone a tutti gli effetti, viene descritto dalla casa svedese come un prodotto dal ‘facile utilizzo’, personalizzabile dall’utente in base alle proprie esigenze.

Una delle caratteristiche più importanti di Doro 8035 è rappresentata da SmartCare, che è stata presentata proprio durante il MWC. L’obiettivo è cercare di venire incontro agli anziani dal punto di vista dell’assistenza, visti i costi elevati e l’impossibilità di avere sempre qualcuno che possa giungere in soccorso. Per questo, grazie a dei sensori intelligenti (connessi al servizio cloud MyDoro) che ravvisano subito un eventuale malore o un bisogno di assistenza (ad esempio, una brutta caduta), possono essere allertati gli smartphone o dispositivi di soggetti terzi (parenti o medici) che possono a loro volta chiedere l’intervento di operatori sanitari o dei servizi di emergenza.

Robert Puskaric, CEO e Presidente dell’azienda italiana, ha definito SmartCare “una pietra miliare e un’importante mossa strategica”. Doro 8035 sarà disponibile in un’unica colorazione, la “metallic blue”. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 250 euro.

via

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.