Home » Smartphone » Huawei Mate 20 X fa capolino in variante 5G: ecco le specifiche note
huawei mate 20 x 5g

Huawei Mate 20 X fa capolino in variante 5G: ecco le specifiche note

di Lia Placido

Abbiamo da poco assistito al lancio di Huawei Mate X, il primo pieghevole 5G dell’azienda cinese per la quale, bisogna dirlo, questo è un grande momento. A brevissima distanza da quel momento, i cinesi hanno annunciato un nuovo dispositivo 5G denominato Huawei Mate 20 X 5G. Se nel primo caso ci siamo trovati davanti ad un pieghevole 5G, il secondo è un dispositivo tradizionale proprio  come il Galaxy S10 5G.

E a ben guardare, tramite un’immagine postata in rete poco tempo fa, il design non sembra diverso dalla versione classica. A fare la differenza, seppur minima, ci pensa il logo 5G posto sul retro di Huawei Mate 20 X 5G. huawei mate 20 x 5g

Il display è uguale alla variante 4G. Stiamo parlando di un enorme pannello da 7,2 pollici. Ad alimentare l’Huawei Mate 20 X 5G dovrebbe essere il Kirin 980 con modem Balong 5000 5G in abbinamento con 8 GB di RAM.

Le fotocamere posteriori saranno tre anche se attualmente non è ben nota la risoluzione prevista per ogni obiettivo. In base alle specifiche che sono trapelate, però, sembra che “dall’interno” questo smartphone sia destinato a differenziarsi bene dal modello precedente. Una delle differenze sarà la batteria. Rispetto alla variante 4G del dispositivo, infatti, ci troviamo davanti ad una batteria più piccola.

E tutto questo nonostante la connettività 5G preveda un aumentato dispendio della batteria. In compenso, però, sarà disponibile la ricarica rapida da 40W per ricaricare in maniera super rapida lo smartphone. Vale la pena ribadire che recentemente è stata pubblicata su Weibo anche una foto che ritrae la confezione del dispositivo. Nessun dettaglio, invece, su prezzo e data di lancio anche se ci aspettiamo notizie in merito molto presto. Rimanete connessi per non perderle!

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti