Home » Software » Bill Gates ammette di aver commesso “un solo grande errore”: non fermare Android
microsoft

Bill Gates ammette di aver commesso “un solo grande errore”: non fermare Android

di Roberto Naccarella

Può Bill Gates aver commesso un errore nella sua straordinaria carriera? A quanto pare sì, e a riconoscerlo è proprio l’uomo simbolo di Microsoft. In un’intervista rilasciata di recente, Gates afferma infatti che il suo “errore più grande” è stato quello di consentire ad Android di diventare il concorrente principale di Apple. Non si capisce se nell’ammissione di responsabilità di Bill Gates ci sia anche una critica implicita all’operato di Steve Ballmer, che non comprese fin da subito il successo che avrebbero fatto gli iPhone.

Nell’intervista, Bill Gates entra molto nel dettaglio, tanto da fornire una stima “economica” dell’errore. Secondo l’ex CEO di Microsoft – che non ricopriva più il suo ruolo all’epoca dell’intervista, ndr – la cifra sarebbe vicina ai 400 miliardi di dollari, che fino ad ora non sarebbero andati a Google bensì a Microsoft (senza sbagli). Probabilmente, il colosso di Redmond ripose troppe speranze in Windows Mobile, che fece perdere un sacco di tempo (e denaro) a Microsoft, prima che l’azienda decidesse finalmente di lanciare Windows Phone (ad inizio 2010).

Bill Gates, nell’intervista, sottolinea come Microsoft non abbia capito subito che non poteva esserci spazio per più di un sistema operativo “non-Apple”, che è proprio ciò che è diventato Android a causa dell’esitazione dell’azienda di Redmond.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti