Home » App & Gaming » Covid-19, al vaglio il passaporto sanitario (su app) per viaggiare nel 2021
passaporto di immunità

Covid-19, al vaglio il passaporto sanitario (su app) per viaggiare nel 2021

di Carlo Desi

La pandemia legata al Covid-19 ha letteralmente cambiato il nostro modo di vivere. Abitudini, quelle passate, che faremo fatica a ritrovare in tempi brevi ma che, pian piano, potremo riconquistare. Siamo in grado di intravedere la luce in fondo al tunnel grazie al debutto delle campagne vaccinali che dovrebbero immunizzare, in alcuni mesi, una buona fetta della popolazione mondiale. Ed ecco che si parla di passaporto di immunità? A cosa servirà? Vediamolo insieme anche perché, in questi giorni, stanno arrivando diverse app che promettono di aiutarci a tenere sotto controllo la nostra situazione sanitaria.

Covid-19, come funzionerà il passaporto di immunità?

Nonostante da alcuni giorni siano iniziate le campagne vaccinali contro il Covid-19, l’attenzione rimane sempre ai massimi livelli. Ci vorrà del tempo per vincere questa battaglia ma proprio il vaccino rappresenta uno step fondamentale. Ecco perché si parla di passaporto di immunità, una sorta di “patentino” che ci servirà per poter viaggiare o per poter avere accesso a diversi servizi (tra cui potrebbero esserci, ad esempio, il cinema e il teatro).

Il passaporto di immunità sarà digitale e conterrà al suo interno tutte le informazioni, relative ad un determinato soggetto, inerenti proprio al Covid-19. Ad essere indicato, in particolare, sarà un dato importante ovvero se abbiamo fatto, o meno, il vaccino contro questo virus. Nel caso positivo, difatti, potremmo avere qualche libertà di movimento in più rispetto a chi, invece, ha deciso di non vaccinarsi. Ricordiamo che allo stato attuale il Governo italiano non ha parlato di un’obbligatorietà per il vaccino.

La prime app per il passaporto sanitario

Dal momento che il passaporto di immunità potrebbe essere richiesto in più occasioni, sarà importante per tutti poterlo avere sempre a portata di mano. Quale maniera migliore di farlo se non quella di avere un’applicazione che ci consenta di conservare tutti i nostri dati sul Covid-19? Ecco che, per questo, sono diverse le applicazioni che stanno arrivando. Tra queste, ne indichiamo tre.

  • Commonpass è un’applicazione disponibile sia su iOS che su Android e ci permetterà di tenere in una sola app tutti i risultati dei vari tamponi effettuati e la prova, eventualmente, dell’avvenuta vaccinazione. Per visualizzare tutti i dati basterà mostrare a chi di competenza il QR Code generato dall’app e contenente tutti i nostri dati personali.
  • Travel Pass è un’app pensata essenzialmente per i viaggiatori dato che proprio il turismo è uno dei settori più colpiti dal Covid-19. Al suo interno si troveranno informazioni su test, requisiti da rispettare prima di partire per un viaggio, indicazioni sulle postazioni per effettuare i test e, naturalmente, il passaporto digitale di immunità.
  • Digital Health Pass contenente anch’essa tutti i nostri dati relativi ai rapporti con il Coronavirus. Si tratterà di un vero e proprio sistema ideato da IBM che varie aziende potranno scegliere di utilizzare per i propri clienti andando poi a personalizzare le informazioni da richiedere.
  • Anche Google e Apple sono pronti a “sfornare” delle vere e proprie schede che vadano a riguardare i vari individui e che contengano tutte le informazioni indispensabili sul Covid-19 conservate all’interno di veri e propri portafogli digitali da consultare al bisogno e da qualunque posto. Il vantaggio di utilizzare questa soluzione risiede nel fatto di non dover installare sul proprio dispositivo alcuna applicazione proveniente da terze parti.

Fonte: Bloomberg

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti