Home » Software » Samsung si adegua alla legge e rimuove la radio FM dagli smartphone
radio fm offline

Samsung si adegua alla legge e rimuove la radio FM dagli smartphone

di Roberto Naccarella

Il 2021 dovrebbe essere un anno di grandi novità, ma dovremo fare i conti anche con qualche rinuncia. Una di queste riguarda la Radio FM, che sparirà dai nostri smartphone e Samsung ha già iniziato ad adeguarsi. Tutta colpa della legge 205/2017, o meglio di un comma della legge stessa, che stabilisce che dal 30 dicembre 2020 non potranno più essere venduti smartphone dotati di Radio FM se non potranno ricevere i servizi DAB+, una soluzione che ad oggi non può essere praticata.

Esiste infatti solo uno smartphone LG tra quelli recenti che supporta lo standard DAB+. Cosa servirebbe? Per farla breve, gli smartphone necessiterebbero di un’antenna specifica che al momento non è implementabile perchè occuperebbe troppo spazio, e anche di chip che ad oggi non sono integrati da nessun produttore. Naturalmente, coloro che hanno acquistato telefoni entro il 30 dicembre potranno tranquillamente continuare ad usufruire della radio FM, sempre se non intervenga qualche aggiornamento da parte del produttore.

E’ proprio ciò che sta facendo Samsung con il Galaxy A50 e il Galaxy A40, con l’update che disabilita la radio FM. Uno screenshot pubblicato online da un utente italiano mostra proprio la rimozione della funzionalità all’interno del suo changelog. Scelta per alcuni discutibile quella di Samsung, dato che la legge non ha ancora imposto questo passaggio per tutti i dispositivi. Resta da capire se anche altre aziende decideranno di seguire questa strada o si limiteranno a modificare gli smartphone futuri, consentendo a chi ha già acquistato uno smartphone di continuare ad utilizzare la radio FM.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti