Home » Software » Google Assistant introduce le frasi rapide: Hey Google non sarà necessario
google assistant

Google Assistant introduce le frasi rapide: Hey Google non sarà necessario

di Michele Ingelido

L’interazione con Google Assistant sta per diventare molto più naturale e pratica. Il colosso di Mountain View ha iniziato a introdurre le Quick Phrases, ossia dei comandi vocali che è possibile impartire all’assistente senza nemmeno pronunciare la parola d’ordine “Hey Google”. Per adesso le frasi rapide sono disponibili solamente con il sistema operativo Android 12 e con la versione 12.39.17.29 dell’app Google.

Le Quick Phrases introdotte finora su Assistant sono utilizzabili in due contesti: al ricevimento di una chiamata in entrata oppure alla scadenza di una sveglia o di un timer. Quando si riceve la chiamata, grazie alle frasi rapide è possibile rispondere oppure rifiutare la telefonata dicendo semplicemente “Rispondi” o “Rifiuta” al proprio smartphone, senza la necessità di pronunciare parole d’ordine. Nel momento in cui invece arriva la scadenza di una sveglia o di un timer basterà dire “Stop” per fermare la suoneria.

Big G specifica però che l’utilizzo delle Quick Phrases potrebbe portare ad inconvenienti nel momento in cui qualcun altro al posto dell’utente le pronuncia. E’ facile, ad esempio, che alla ricezione di una chiamata qualcuno ci dica di rispondere e che quindi Assistant ascolti e interpreti ciò come un comando vocale. Per adesso non sappiamo quando arriveranno altre frasi rapide, né quando la funzionalità verrà estesa ad altre versioni di Android.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti