Home » Smartphone » PinePhone Pro: è ufficiale il successore del primo smartphone Linux
pinephone pro smartphone

PinePhone Pro: è ufficiale il successore del primo smartphone Linux

di Roberto Naccarella

Ricordate il PinePhone, il tentativo del 2019 basato su Linux? Ebbene, Pine64 ha voluto riprovarci, lanciando un modello “Pro” che mantiene come base il sistema operativo open-source alternativo ad Android ma con prestazioni migliori rispetto al precedente modello. Tuttavia, questi accorgimenti hanno fatto lievitare il prezzo del prodotto, che è ora in pre-ordine: PinePhone Pro viene infatti venduto negli USA al prezzo di 399 dollari. Una cifra determinata soprattutto dalla presenza del processore RK3399S, una versione modificata del RK3399.

La collaborazione con Rockchip ha permesso a Pine64 di equipaggiare questo nuovo prodotto con un processore caratterizzato da 2 core Cortex-A72 e 4 core A53 e ottimizzato sul piano dell’efficienza energetica. Inoltre, il chip è abbinato a 4 GB di RAM e 128 GB di storage, che può essere espansa fino a 2 TB tramite microSD. Lo schermo del PinePhone Pro è un IPS con risoluzione HD dalla diagonale di 6 pollici, mentre la fotocamera che troviamo sul davanti è un OmniVision OV5640 da 5 MP. Sul retro, invece, lo smartphone presenta un sensore Sony IMX256 da 13 MP.

La batteria di questo telefono è da 3000 mAh, con ricarica a 15 W. Come precisato da Pine64, il PinePhone Pro è un telefono pensato e realizzato per gli sviluppatori e non supporta il 5G. Per ottenerlo, infatti, è necessario compilare un questionario di idoneità. Sempre come affermato dall’azienda, la produzione del device dovrebbe cominciare a novembre, mentre per il mese successivo sono programmate le consegne.

È la settimana del Black Friday! Scopri le ultime offerte tecnologia su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti