Home » Software » Piano Italia 5G: internet a 150 Mbps anche nelle aree remote entro il 2026
smartphone 5G

Piano Italia 5G: internet a 150 Mbps anche nelle aree remote entro il 2026

di Michele Ingelido

A pari passo con la digitalizzazione dei servizi pubblici, l’Italia accelera anche nella sua lotta contro il digital divide per garantire a tutti i cittadini una connessione a internet e l’utilizzo dei servizi online. Nell’ambito del Piano Italia 5G facente parte del più ampio Piano Italia 1 Giga, lo Stato ha stanziato 2 miliardi di euro per portare la connessione a internet ad alta velocità anche nelle aree remote.

Il Piano Italia 5G nasce con l’obiettivo di estendere la banda larga cellulare a tutti entro il 2026, con una velocità di almeno 150 Mbps in downlink e 50 Mbps in uplink anche nelle zone remote con meno copertura. Le consultazioni pubbliche per il nuovo progetto sono iniziate da soli due giorni e avranno una durata di un mese.

Grazie all’iniziativa si punta a portare la connettività di quinta generazione in aree dove non è presente e dove nei prossimi 5 anni non ci sarà nessuna rete idonea a fornire una connessione a 30 Mbit al secondo in tipiche condizioni di punta del traffico. Al fine di raggiungere questo traguardo sarà necessario portare la fibra ottica ai ripetitori cellulari.

I finanziamenti del Piano Italia 5G sono destinati a ben 13.231 aree bianche, ossia zone in cui gli operatori non ottengono alcun vantaggio nel fornire una connessione o nell’aggiornare la rete. Secondo Infratel la copertura della banda larga cellulare 4G e 5G si estenderà al 98% del territorio italiano contro il 97,6% di oggi (percentuale riferita in gran parte alla rete 4G).

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti