Home » Software » Android 13 e Pixel 6a ufficiali al Google I/O 2022: tutte le novità dell’evento
google i/o

Android 13 e Pixel 6a ufficiali al Google I/O 2022: tutte le novità dell’evento

di Michele Ingelido

Si è appena tenuto il Google I/O 2022: la conferenza per gli sviluppatori di Big G quest’anno si è conclusa con un mare di novità importanti ed è proprio per questo motivo che abbiamo deciso di raccoglierle tutte in un posto solo. Tra gli annunci abbiamo i principali dettagli su Android 13, ma anche dei prodotti hardware: Pixel 6a e Pixel Buds Pro. Ci sono inoltre novità per privacy e sicurezza degli utenti, quelle che riguardano la piattaforma Matter per la smart home e tanto altro. Andiamo a scoprirle tutte.

Android 13

Su Android 13 c’è davvero molto da dire perchè Google ha spiegato parecchio riguardo le sue novità. Per l’app Messaggi arriverà la crittografia end-to-end anche nelle chat di gruppo. Sta inoltre per arrivare un nuovo Wallet anche su Wear OS e documenti digitali. Integrerà i badge degli hotel, le chiavi, i biglietti, i boarding pass, le carte fedeltà e tanto altro. Big G è inoltre al lavoro per l’adozione di carta d’identità e patente di guida digitali, con le prime implementazioni che arriveranno negli USA entro fine anno.

Su Wear OS arriverà però solo il supporto per le carte per pagamenti. Restando su Wear OS, con Android 13 arriveranno nuovi smartwatch, Assistant sui Galaxy Watch e molte nuove app. Sugli smartphone ci sarà un’espansione del servizio di allarme terremoti in nuovi mercati e l’app SOS arriverà anche su smartwatch. Nelle prossime settimane verranno aggiornate oltre 20 app Google con un’interfaccia ottimizzata per i tablet. E lo stesso accadrà successivamente con Facebook, Zoom, TikTok e tante altre.

Il protocollo Cast diventerà compatibile con molti più prodotti e brand, tra cui Chromebook, tablet e automobili. Ci sarà il copia-incolla multi-device e il protocollo Fast Pair si è espanderà includendo anche Matter. Infine Phone Hub consentirà di vedere tutte le conversazioni da Chromebook.

Di Android 13 è stata appena rilasciata la Beta 2, e non solo per gli smartphone Pixel dal 4 in poi. E’ supportata anche da Asus Zenfone 8, Lenovo P12 Pro, OnePlus 10 Pro, OPPO Find X5 Pro, Realme GT 2 Pro, Sharp Aquos Sense6, Tecno Camon 19 Pro, Vivo X80 Pro, Xiaomi 12/12 Pro, Xiaomi Pad 5 e ZTE Axon 40 Ultra. Tra le novità ci sono miglioramenti al Material You con possibilità di personalizzare le icone e una pagina unificata per tutte le impostazioni di privacy e sicurezza.

Pixel 6a

google pixel 6a

Al Google I/O 2022 debutta anche il nuovo Pixel 6a, nuovo smartphone di fascia media di Big G. Il device ha un display OLED da 6,1 pollici in risoluzione Full HD+ e lettore di impronte in-display, e sarà disponibile in tre colorazioni: Chalk, Charcoal e Sage. Sul retro si trovano due fotocamere da 12,2 e 12 MP con sensore Sony IMX363 DP dotato di OIS e lente grandangolare Sony IMX386, mentre a selfie cam è un sensore Sony IMX355 da 8 MP. Il processore è un Google Tensor GS101 con chip di sicurezza Titan M2 e 6 GB di RAM a supporto.

La batteria è da 4400 mAh e supporta la ricarica rapida a 18W; durerà 24 ore a uso medio. Pixel 6a esegue Android 12 e sarà il primo device di Big G ad aggiornarsi ad Android 13. Sono inoltre garantiti 5 anni di patch di sicurezza e gli aggiornamenti mensili Feature Drop. Nel software abbiamo inoltre le funzionalità Night Sight, Face Unblur, Real Tone, Magic Eraser e Live Translate. Pixel 6a arriverà in Italia durante l’estate con un prezzo di 459 euro.

Pixel Buds Pro

I Pixel Buds Pro sono i nuovi auricolari di fascia alta di casa Google. Sono dotati di cancellazione attiva del rumore con un chip audio a 6 core e algoritmi proprietari per ottimizzare l’audio, nonchè di un’autonomia che arriva fino a 11 ore con una singola carica. Ci sono anche dei sensori integrati che misurano la pressione nel condotto uditivo per massimizzare l’ergonomia.

Sono inoltre compatibili con l’audio spaziale in abbinamento con gli smartphone Pixel, hanno il supporto a Google Assistant, la traduzione istantanea in 40 lingue, le funzioni Volume EQ, la connettività Multipoint, la funzione Trasparenza e la certificazione IPX4. Saranno disponibili in pre-ordine da luglio nelle colorazioni Coral, Lemongrass, Fog e Charcoal con certificazione IPX4 e un prezzo di 219 euro.

Google Maps

Grazie alle evoluzioni rese possibili da computer vision e AI, al Google I/O 2022 è stato annunciato un nuovo modo di esplorare con Maps che ha comportato l’unione di miliardi di Street View e immagini aeree per creare un modello digitale del mondo ricco e dettagliato. La nuova visione immersiva consente di vedere quartieri, zone e ristoranti rinomati più da vicino. Il time slider consentirà di controllare l’aspetto del luogo in vari momenti della giornata, in diverse condizioni meteo ed anche le condizioni di affollamento.

La immersive view di Maps sarà disponibile per tutti a partire da grandi città come Los Angeles, New York, Londra e Tokyo. Ufficiale anche per il mercato europeo la funzione eco-friendly routing in USA e Canada: permette di individuare le strade che consentono un minor consumo di carburante per raggiungere la meta. Infine la funzione Live View diventa compatibile con app di terze parti.

Matter arriverà entro fine anno

Entro fine 2022 sarà disponibile la piattaforma per la smart home Matter. Tra le novità ci saranno un processo di configurazione rapido compatibile con Fast Pair e la possibilità di usare i dispositivi Google Nest come controller. Gli sviluppatori non necessiteranno più di più versioni dello stesso dispositivo per renderli compatibili con i diversi ecosistemi.

E’ ufficiale anche l’Home Developer Center che riunisce le risorse per professionisti, sviluppatori e aziende. Infine dal 30 giugno arriverà la Google Home Developer Console con 2 nuovi SDK per la creazione di dispositivi e app compatibili con Matter.

Privacy e sicurezza

Per potenziare il suo ecosistema ed internet a livello di sicurezza, al Google I/O 2022 sono arrivate novità anche in questo ambito. Sono stati introdotti un’icona gialla che segnala lo stato di sicurezza degli account Google, la protezione dal phishing in Workspace, l’autenticazione a 2 fattori attiva di default e numeri virtuali per le carte salvate sugli account.

Il numero vero delle carte di pagamento verrà nascosto e non sarà più necessario inserire manualmente il CVV per pagare. Arrivano inoltre la possibilità di richiedere in modo più facile la rimozione dei propri dati nei risultati di ricerca e l’AD Center per controllare gli annunci pubblicitari su YouTube, ricerca e Discover. Ufficiale anche Protected Computing: un pacchetto di misure per preservare la sicurezza dei dati personali.

Tanto altro in arrivo

google pixel 7 e 7 pro

Ci sono tanti altri prodotti che Google ha in cantiere e rilascerà presto. Tra questi avremo Pixel Watch con una forma circolare a cupola, una corona tattile, cinturini personalizzabili, cassa in acciaio inossidabile riciclato e Wear OS con strumenti Fitbit per il fitness. Sta arrivando anche Pixel 7 insieme al 7 Pro (in foto), con SoC Google Tensor di seconda generazione. E ciliegina sulla torta, è in programma anche un tablet con processore Tensor, previsto per il 2023.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti