Home » Software » Google, Apple e Microsoft fanno fronte comune per l’addio alle password
password

Google, Apple e Microsoft fanno fronte comune per l’addio alle password

di Roberto Naccarella

Per arrivare ad un addio definitivo alle password i colossi della tecnologia hanno addirittura deciso di fare un’alleanza. Proprio nel giorno del World Password Day 2022, una giornata volta alla sensibilizzazione sull’utilizzo di questo strumento al fine di proteggere i propri account e dati personali, i tre giganti Apple, Microsoft e Google annunciano un’accelerazione importante per arrivare il prima possibile a salutare questa metodologia di autenticazione.

D’altronde è la strada battuta dalla FIDO Alliance, il consorzio di cui fanno parte i tre colossi (Apple ha aderito ad inizio 2020) e che è assolutamente intenzionato a lasciare spazio ai sistemi di autenticazione più avanzati (come lettore di impronte digitali e riconoscimento facciale) e cancellare per sempre le password. I sistemi che consentono di autenticarsi sui vari dispositivi con il volto o con un dito sono già compatibili con FIDO, che afferma di mantenere le credenziali di accesso al sicuro da hacker e tracker trasferendo il processo di autenticazione offline, sul dispositivo: in questo si fa in modo che le informazioni sensibili non arrivino alla piattaforma su cui l’utente vuole autenticarsi.

Mentre oggi per accedere alla funzione senza password bisogna per forza accedere con quest’ultima al prodotto o al servizio online che si desidera utilizzare, con questo nuovo approccio non sarà più necessario: per farla breve, anche con le app bancarie questo tipo di accesso non servirà più neppure per questo scopo. L’obiettivo di Google, Apple e Microsoft è arrivare all’addio definitivo in favore di sistemi migliori per accedere ai propri account entro il 2023, attraverso apposite novità software che verranno inserite sulle loro piattaforme.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti