Home » Software » UE, USA e altri 32 Paesi firmano la Dichiarazione per il futuro di Internet
hacker italia

UE, USA e altri 32 Paesi firmano la Dichiarazione per il futuro di Internet

di Roberto Naccarella

Specialmente negli ultimi tempi si è cominciato a discutere parecchio sul futuro di Internet, date le continue evoluzioni che interessano il web. Proprio per farsi trovare all’altezza con le future sfide e per cercare di delineare un mondo, quello del web, il più possibile sicuro, aperto e globale, è stata sottoscritta la Dichiarazione per il futuro di Internet. Ma di cosa si tratta, esattamente?

Come accennato, si tratta di un impegno promosso da ben 60 Paesi (tra cui anche l’Italia)  inclusi quelli dell’Unione Europea e gli Stati Uniti per far sì che la rete possa essere un luogo libero, aperto, globale, interoperabile, affidabile, sicuro e che promuova davvero l’uguaglianza di tutti. Un’iniziativa di stampo palesemente occidentale che rispecchia i valori del cosiddetto “mondo libero”. Uno degli obiettivi principali della Dichiarazione per il futuro di Internet è quello di garantire il libero flusso dell’informazione e assicurare una connettività sostenibile.

Nella Dichiarazione per il futuro di internet, i Paesi ritengono che il potenziale delle tecnologie digitali possa risultare decisivo per promuovere la connettività, la democrazia, la pace, lo stato di diritto, lo sviluppo sostenibile e il godimento dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Sempre nella Dichiarazione vengono evidenziate anche le problematiche, a cominciare dal fatto che alcuni governi autoritari limitano l’accesso alla rete e sfruttano le piattaforme online per reprimere la libertà di espressione e negare i diritti umani. L’iniziativa arriva proprio dopo l’annuncio dell’acquisizione di Twitter da parte Elon Musk, con l’uomo più ricco del mondo che vuole rendere il social network open source e favorevole al massimo alla libertà di parola.

Via: The Verge

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti