PS5 e la prossima Xbox potrebbero focalizzarsi su cloud e streaming

La PlayStation 5 e la prossima Xbox potrebbero puntare nei cloud e nei servizi streaming. Ne è convinto Hajime Tabata, uno dei veterani di Square Enix e di recente director di Final Fantasy XV. Il mondo del cloud e quello del gaming si sono avvicinati molto negli ultimi tempi, senza però riuscire a stabilire un rapporto talmente solido da spingere i produttori delle console ad orientarsi con decisione verso questa tecnologia. Ma con PS5 e il prossimo modello di Microsoft le cose potrebbero cambiare.

Tuttavia, molti addetti ai lavori considerano il cloud come “il futuro” dei videogiochi. Resta solo da capire a partire da quando: secondo Tabata l’attesa sarà breve, dato che già la PS5 e la prossima Xbox si concentreranno sul cloud. In un’intervista rilasciata su Gaming Bolt, Tabata ha provato a spiegare come si immagina l’imminente (almeno a detta sua) ‘intesa’ tra cloud e gaming, con il mondo delle console che punterà con forza verso i servizi streaming.

La formula su PS5 e la prossima Xbox dovrebbe somigliare molto a quella di Spotify e Netflix, ovvero una sorta di abbonamento (mensile o annuale, ndr) che possa far accedere a tutta una serie di videogiochi senza costi aggiuntivi. L’unico problema potrebbe essere rappresentato dalla connessione online, che è ancora ben lontana dall’essere ottimale in tutto il globo. Nel frattempo, però, fioccano già i primi “rumors”: secondo alcune indiscrezioni, infatti, Google sarebbe pronta a tuffarsi nel mondo delle console con un servizio di streaming. Una nuova era potrebbe essere alle porte.

 

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.