Huawei Mate 20 Pro ottiene super punteggi su DxOMark che rimangono segreti perché troppo alti

Quanto tempo è passato dalla presentazione di Huawei Mate 20 Pro al mondo? Davvero poco ancora! Durante l’evento, i cinesi di Huawei hanno tenuto ad evidenziare le caratteristiche incredibili del proprio dispositivo esaltandone specialmente la fotocamera. Contrariamente a quanto però avviene di solito, Huawei non ha evidenziato i punteggi ottenuti dal Mate 20 Pro su DxOMark suscitando l’effetto sorpresa in tutti gli appassionati che aspettavano, invece, di conoscere questi tanto attesi risultati.

Oggi sappiamo il motivo per cui due settimane fa questi dati sono stati tenuti nascosti: i punteggi erano troppo alti! Giorni fa erano invece emersi i super punteggi ottenuti su AnTuTu. La strategia dell’azienda però non cambia. Anche nelle ultime ore, infatti, ha ribadito durante una conferenza a Shanghai di non voler svelare i punteggi ottenuti da Huawei Mate 20 Pro perché elevatissimi.

Ed ecco, allora, che ad occupare il primo posto della classifica DxOMark per la migliore fotocamera c’è ancora il P20 Pro con 109 punti seguito a ruota dall’iPhone XS Max. Ricordiamo che la fotocamera dell’Huawei Mate 20 Pro non si discosta molto da quella del P20 Pro, anzi è praticamente identica. Si tratta di una tripla configurazione con obiettivo principale da 40 MP e f/1.7, un secondo obiettivo da 20 MP e f/2.2 grandangolare e un teleobiettivo da 8 MP con f/2.4 e zoom ottico.

Siamo certi, però, che Huawei Mate 20 Pro abbia una marcia in più rispetto al P20 Pro e che sia per questo che è riuscito a totalizzare grandissimi risultati per le sue performances fotografiche. Ricordiamo brevemente quelle che sono le rimanenti specifiche tecniche che fanno del dispositivo Huawei uno dei migliori del momento. Il Mate 20 Pro ha un display AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione massima di 3.120 x 1.440 pixel.

Il processore è un Kirin 980 in abbinamento con varianti di RAM da 6 e 8 GB e con una memoria interna fino a 256 GB. Abbiamo parlato della fotocamera posteriore ma vale la pena ricordare l’ottimo snapper anteriore da 24 MP con apertura f/2.0. Lo smartphone arriva, inoltre, con Android Pie 9.0 ed è alimentato da una batteria da 4.200 mAh che dovrebbe garantire un’ottima autonomia.

Fonte: ITHome

Lia Placido

Magneticamente attratta da tutto ciò che è innovazione senza mezzi termini. Amo il nuovo, la scoperta, l'apparentemente inspiegabile.