HTC U12+ non avrà un successore, ma le novità non mancano

Da diverso tempo le indiscrezioni che circolavano online facevano riferimento ad un probabile lancio del successore di U12+ verso la fine dell’anno o più probabilmente nei primi mesi del 2019. Un’ipotesi che a quanto pare è stata smentita: HTC non starebbe affatto ragionando su un top di gamma che succeda a U12+, ma piuttosto su un paio di telefoni differenti.

Il dato delle vendite relativo al mese di giugno ha confermato come l’azienda stia attraversando un momento non particolarmente felice. Forse è anche per questo che dalle parti di Nuova Taipei si è deciso di adottare un approccio differente per il futuro. Per il 2019, quindi, HTC sarebbe al lavoro su due dispositivi: uno dovrebbe essere annunciato in primavera, e dovrebbe corrispondere al “budget phone” con processore Qualcomm Snapdragon 435 che di recente ha ottenuto la certificazione Bluetooth; l’altro, invece, dovrebbe arrivare dopo l’estate, e su di esso sono cominciati a spuntare già i primi “rumors”.

C’è chi è convinto, infatti, che si tratterà comunque di un top di gamma. Altri, invece, pensano che HTC si tufferà in qualcosa di totalmente innovativo, come ad esempio uno smartphone pieghevole o comunque caratterizzato da qualche feature esclusiva. Al momento, data la carenza di info, possiamo solo sperare che il marchio faccia trapelare qualcosa nelle prossime settimane.

Roberto Naccarella

Giornalista pubblicista, 32 anni, ho sempre avuto una grande passione: scrivere. Mi piace lo sport, seguo la politica, amo la musica. Diffido di ogni forma di elitarismo. Sono nato il giorno di San Patrizio e mi sento un pò irlandese.