Home » PC » Razer Blade Pro 2020 arriva con 300 Hz, Intel 10a gen e RTX 2080 Super
razer blade pro 2020

Razer Blade Pro 2020 arriva con 300 Hz, Intel 10a gen e RTX 2080 Super

di Roberto Naccarella

Dopo il Blade 15 “rinnovato” dello scorso mese, ecco che Razer decide di lanciare una nuova rivisitazione che riguarda un altro suo notebook tra i più potenti in assoluto. Stiamo parlando del Razer Blade Pro 17, che arriva in un nuovo modello con tastiera retroilluminata e touch pad in vetro pensato appositamente per coloro che necessitano di prestazioni superlative. Gli appassionati di gaming, ad esempio, ma anche gli sviluppatori e gli utenti che lavorano nel settore della grafica creativa, sono un target ideale per questo nuovo PC portatile.

Venendo alle caratteristiche estetiche e tecniche, notiamo subito che il Razer Blade Pro 2020 ha lo stesso display del modello “base”, che l’azienda aveva lanciato nel 2019. Il notebook ha quindi un display da 17,3 pollici e pannelli fino a una risoluzione 4K con refresh rate 120Hz e copertura completa Adobe RGB), anche se è disponibile un’alternativa Full-HD con frequenza di aggiornamento a 300 Hz. Dal punto di vista dell’hardware siamo di fronte ad un prodotto di altissima qualità, grazie al processore Intel Core i7-10875H octa-core di decima generazione con RAM da 16 a 64 GB e GPU Nvidia GeForce RTX 2070 SUPER o RTX 2080 SUPER Max-Q.

La memoria interna è un disco SSD PCIe di tipo M.2 da 512GB, espandibile fino a 2 TB. Molto bene anche l’approccio relativo al sonoro, con l’audio 7.1 con Dolby Atmos. Presente anche Bluetooth 5.0 e una batteria da 70,5 WHr. Presente anche una porta Thunderbolt 3 per il collegamento di eGPU e una USB 3.2 gen 2. Con queste specifiche il prezzo non poteva che essere elevato: il top di gamma di Razer costa infatti 2899,99 euro. Disponibilità prevista per fine Maggio sul mercato europeo in 3 varianti.

Fonte 

È la settimana del Black Friday! Scopri le ultime offerte tecnologia su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti