Home » Smartphone » Classifica produttori smartphone 2020: scettro ad Apple, Xiaomi alla ribalta
apple iphone 12 pro e pro max

Classifica produttori smartphone 2020: scettro ad Apple, Xiaomi alla ribalta

di Patrizia Maimone

Il settore degli smartphone è tra quelli che più catalizzano l’attenzione degli appassionati nel mondo della tecnologia. Risulta più che lecito, dunque, chiederci come sia andato questo mercato durante lo scorso anno. Proprio nelle ultime ore è stato pubblicato il risultato degli ultimi studi di Counterpoint Research, IDC e Canalys che hanno riportato i numeri relativi all’ultimo trimestre del 2020 e, in generale, a tutto l’anno appena trascorso. Com’è andata? Vediamolo insieme.

Apple e Xiaomi salvano il mercato degli smartphone

Il 2020 è stato un anno complicato per tutti. Complice la pandemia da Covid-19, molti ambiti dell’economia nazionale ed internazionale hanno subìto perdite molto ingenti. Gli smartphone non hanno fatto eccezione ed i risultati sono stati appena pubblicati. A realizzare le analisi sono state IDC e Canalys. L’ultimo trimestre è quello in cui è andata meglio.

A risollevare maggiormente il settore smartphone è stata Apple con i suoi iPhone che hanno portato ad un incremento di vendite rispetto allo stesso periodo del 2019 (+22%). Al secondo posto si posiziona Xiaomi con un incremento di addirittura il 32% rispetto all’anno scorso. Positivi i risultati anche di Oppo (+10,7%), di Samsung (+6,2%) che vince la classifica su base annua (con un +21,6%) e, in generale, di tutti gli altri marchi.

Il brand più in crescita è stato però Realme che nel 2020 ha registrato una crescita del 65% rispetto all’annata precedente, risultando così l’unico produttore in classifica ad ottenere una crescita superiore al 50%.

Huawei, la controtendenza

Ad essere completamente in controtendenza rispetto allo stesso periodo del 2019 è Huawei. Dopo il ban in USA e i vari problemi che questo ha comportato, nonostante la presentazione di diversi smartphone, le perdite sono state ingentissime. Parliamo addirittura di un -42,4%, a sottolineare la situazione disastrosa del marchio cinese. Per la prima volta, dopo anni, Huawei non si piazza tra i primi 5 marchi migliori dell’anno, una vera e propria batosta.

A confermare il declino di Huawei sono arrivati anche i risultati di una terza analisi, quella condotta da CounterPoint Research. Si parla, in questo caso, di una perdita del 20% su base annua e di un pesante -35% sull’ultimo trimestre 2020.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti