Home » App & Gaming » Clubhouse, spopola il social network dei messaggi vocali: come funziona
clubhouse

Clubhouse, spopola il social network dei messaggi vocali: come funziona

di Patrizia Maimone

I social network come Facebook e Instagram sono diventati gli strumenti preferiti in tutto il mondo per la condivisione di foto, video e contenuti insieme ad amici e parenti. Ma cosa ne direste di una piattaforma social in cui non vengono pubblicati video, postate foto o scritti post testuali? Ebbene, questo è Clubhouse, un social network completamente rivoluzionario che si basa sulla comunicazione vocale. Ma come funziona? Vediamolo più da vicino.

Clubhouse, cos’è e come funziona

Clubhouse è il social network più innovativo del momento. Non è un caso se nelle ultime settimane abbiamo assistito ad un vero e proprio boom e possiamo asserire tranquillamente che la nuova piattaforma sta spopolando. Ma cos’è in particolare? Si tratta di una realtà nata nella primavera del 2020 e dedicata agli amanti della comunicazione vocale.

Niente testi né immagini ma è solo la voce ad essere utilizzata su Clubhouse per comunicare. Il funzionamento si basa sulla creazione di diverse “stanze” in cui possiamo ritrovarci con parenti o amici a seconda degli interessi che abbiamo in comune o degli argomenti che vogliamo affrontare. In definitiva esistono stanze aperte a tutti (in cui possono partecipare tutti i contatti), stanze social (condivisibili solo con coloro che ci seguono) e stanze chiuse (da condividere solo con poche persone scelte).

Una volta all’interno della stanza potremo scegliere di ascoltare semplicemente i discorsi degli altri o, quando lo riteniamo necessario, intervenire in diretta. Ed è proprio questa la differenza con tutte le altre chat. Clubhouse trasmette le voci in diretta, proprio come una radio.

Come si diventa utenti della piattaforma

L’accesso a Clubhouse, al momento, è riservata agli utenti invitati da chi è già iscritto alla piattaforma. Ogni iscritto può invitare fino ad un massimo di due utenti. L’applicazione è attualmente scaricabile soltanto dai dispositivi iOS e, quindi, direttamente attraverso l’App Store presente sugli iPhone. Si tratta di un’app completamente gratuita di cui non esiste una variante web, almeno per il momento.

Clubhouse non esiste, attualmente, sui dispositivi Android. Gli sviluppatori, comunque, hanno recentemente dichiarato di prevedere gli inizi dei lavori a breve per portare la piattaforma anche su questi device. Non è chiaro quanto tempo ci vorrà ma siamo abituati a “strategie” di questo tipo.

Pensiamo, ad esempio, ad Instagram che, prima di sbarcare su Android era prerogativa degli utenti Apple. Attualmente, poi, l’app è esclusivamente in inglese ma, data la diffusione avuta nelle ultime settimane, è certo che verrà presto lanciata anche in altre lingue.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti