Home » Software » Amazon non sfonda nel fisico: disposta la chiusura di 68 negozi
risparmiare su amazon

Amazon non sfonda nel fisico: disposta la chiusura di 68 negozi

di Roberto Naccarella

Amazon ha deciso di cambiare strategia sui suoi negozi fisici dopo dei risultati non molto incoraggianti. Molti dei punti aperti negli ultimi anni negli USA e nel Regno Unito verranno chiusi, come riportato da Reuters. Pare che il colosso dell’e-commerce voglia concentrarsi maggiormente su altre tipologie di “acquisti fisici”, in particolare sulla catena Whole Foods che Amazon ha acquistato cinque anni fa per 13,7 miliardi di dollari.

Inoltre, il colosso dell’e-commerce sta puntando molto su Style, il suo imminente negozio di abbigliamento. Per questo, l’azienda ha deciso di chiudere negozi come gli Amazon Books – dove sono in vendita libri – ma anche i 4 Star, dove vengono messi in vendita i prodotti che hanno ricevuto almeno 4 stelle nelle valutazioni degli utenti. Dovrebbero andare incontro a chiusura anche i Pop-Up, piccoli punti vendita a tema, attivi soprattutto a Natale.

La mossa della multinazionale è determinata anche dall’ultimo resoconto fiscale, che ha fatto emergere come solo il 3% dei ricavi totali del gigante dell’e-commerce provenga dai negozi fisici. La stragrande maggioranza dei guadagni, quindi, avviene grazie all’online. Tuttavia, anche su obiettivi come Whole Foods c’è da lavorare ancora parecchio: negli USA, stando agli ultimi dati forniti dalla CNBC, la spesa alimentare direttamente dall’e-commerce o dai punti vendita della catena è pari al 2,4%.

Fonte: Reuters

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti