Xiaomi Pinecone: tra un mese nuove CPU contro Samsung e Huawei?

E’ da diverso tempo che sentiamo parlare, rumor dopo rumor, della possibilità che Xiaomi voglia produrre “in casa” un proprio processore mobile, allo stesso modo in cui altri colossi dell’elettronica di consumo (tra cui Samsung e Huawei) hanno voluto dotarsi di una propria gamma di chipset. Si tratta di una mossa che garantirebbe senz’altro a Xiaomi una notevole indipendenza da altre industrie sul versante hardware, e che giorno dopo giorno sembra acquisire contorni sempre più veritieri: Xiaomi Pinecone è infatti il nome del system on a chip che il brand cinese produrrà in proprio e che potremo vedere all’opera a partire dai prossimi mesi.

Xiaomi Pinecone, secondo gli ultimi leak, potrebbe addirittura essere usato per dar via alla prossima generazione di smartphone Android Xiaomi Mi6. Si tratterebbe di una strategia che permetterebbe alla casa produttrice di ricominciare “da zero”, dopo un 2016 non particolarmente entusiasmante dal punto di vista delle vendite (è stata infatti superata da Oppo e Huawei, tra le maggiori concorrenti).

Da questo si può capire come Xiaomi Pinecone possa incarnare un’ottima soluzione per rendersi indipendenti da Qualcomm e MediaTek, che finora hanno fornito la grande maggioranza di chipset a Xiaomi, puntando su una nuova generazione di dispositivi flessibili nell’uso e all’avanguardia nel mondo Android.

Il debutto del SoC, come detto, potrebbe essere previsto su Mi 6, perciò verso il mese di Marzo potremo scoprire il comportamento “on the road” del processore. Si tratta di una mossa sicuramente dispendiosa e rischiosa soprattutto visti i risultati di Xiaomi nel 2016; tuttavia il brand orientale si dimostra disposto ad osare, sperando di poter catalizzare l’attenzione degli utenti Android.

Via

ATTENZIONE! Desideri un prodotto al prezzo più basso del mercato? Corri a scoprire le offerte Amazon di oggi!!!