Apple denunciata per violazione di un brevetto per la doppia fotocamera

Apple sembra dover affrontare una nuova causa: dopo la risoluzione della vertenza giudiziaria contro Samsung, costretta ad un cospicuo risarcimento per violazione di due brevetti, ora si prospetta un nuovo iter in tribunale, questa volta la parte lesa però sarebbe una società israeliana. Corephotonics, società fondata nel 2012 da David Medlovic, avrebbe accusato Apple di aver violato ben 4 suoi brevetti.

Il colosso di Cupertino avrebbe quindi adottato in modo illecito e senza alcun accordo stipulato le tecnologie Dual Lens Mobile sui dispositivi iPhone 7 Plus e iPhone 8 Plus, mentre sembra che il nuovo top di Gamma di Apple, iPhone X, non sia chiamato in causa nel contenzioso. Secondo la società israeliana infatti dei 4 brevetti progettati tra il 2012 e il 2015, due riguardavano il focus del teleobiettivo e altri due il sistema di doppia fotocamera, poi adottato dalla mela senza aver concluso alcuna trattativa.

Insomma Apple avrebbe adottato le tecnologie senza alcuna autorizzazione pertanto è chiamata in causa e le verrà richiesto il risarcimento finanziario per aver utilizzato in modo improprio le soluzioni Dual Cam, la società israeliana chiederà inoltre il rimborso per le spese giudiziarie affrontate in vista del processo.Non resta che attendere per avere informazioni più dettagliate in merito ai termini del risarcimento e della causa stessa.

Lia Placido

Magneticamente attratta da tutto ciò che è innovazione senza mezzi termini. Amo il nuovo, la scoperta, l’apparentemente inspiegabile.