Home » Smartphone » Uno smartphone Oppo con Snapdragon 855 spunta su AnTuTu, di quale modello si tratta?
oppo find x

Uno smartphone Oppo con Snapdragon 855 spunta su AnTuTu, di quale modello si tratta?

di Patrizia Maimone

L’attenzione degli appassionati di smartphone cinesi si sta concentrando, in queste ore, sulle parole di Shen Yiren, il Vice Presidente di Oppo, che ha parlato di quello che sarà il prossimo top di gamma dell’azienda. Quanto affermato da Shen Yiren è ben chiaro, pare che lo smartphone in questione sarà alimentato da uno Snapdragon 855 di Qualcomm. Saremo davanti, dunque, al massimo presente sul mercato dei processori.

A confermare tutto questo sono arrivati i punteggi ottenuti dallo smartphone su AnTuTu. Sul noto benchmark, il nuovo Oppo si mostra con il nome OP46C3. Pare importante ricordare come questo nome in codice sia quello utilizzato nel 2017 per identificare quello che sarebbe stato l’Oppo R11s. Si tratterà con la quasi assoluta certezza di una variante base del prossimo top di gamma e lo deduciamo dal suo prevedere una RAM da 8 GB. Tutti gli smartphone di fascia alta di Oppo, infatti, hanno una RAM da 10 GB e non da 8.

oppooppo

Le memoria interna che si evidenzia su AnTuTu è pari a 256 GB. Il punteggio ottenuto è di buon livello e pari a 365.246 punti, in piena sintonia con quelli che sono i risultati raggiunti dallo Snapdragon 855 di Qualcomm in termini di prestazioni. In base a quanto trapelato, sappiamo che il prossimo top di gamma Oppo avrà un display Full HD Plus con una risoluzione massima di 1.080 x 2.340 pixel.

Nessuna informazione, invece, sulle dimensioni dello schermo per conoscere le quali dovremo attendere ancora un po’. E che dire, poi, dello zoom ibrido da 10x che permetterà al nuovo dispositivo di effettuare scatti anche da lontano di eccellente qualità? Queste le prime avvisaglie della nuova ammiraglia cinese della quale, comunque, attendiamo ulteriori dettagli.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti