Home » App & Gaming » Hatch: dopo Stadia il cloud gaming arriva anche su Android
hatch

Hatch: dopo Stadia il cloud gaming arriva anche su Android

di Roberto Naccarella

L’arrivo di Google Stadia è stato accolto con grande entusiasmo dagli appassionati di gaming. La nuova piattaforma del colosso di Mountain View consente infatti di cimentarsi in tutta una serie di giochi sfruttando il servizio streaming. Chiaramente, la “mossa” di Google sta scatenando anche un po’ di concorrenza. Se Google Stadia si concentra maggiormente sul “gaming” per PC, su Android ha fatto la sua comparsa un nuovo servizio che invece sembra orientato più sui dispositivi mobili.

Si tratta di “Hatch”, che qualche esperto del settore ha già ribattezzato il “Netflix” del gaming da mobile. Ma come si fa per utilizzare Hatch? E’ molto semplice: l’utente non deve fare altro che recarsi sul Play Store, individuare l’applicazione e scaricarla sul proprio dispositivo. Dopo averla avviata, sarà necessario creare un proprio account per accedere fin da subito ai titoli, che saranno disponibili in modalità streaming.

Hatch – che fa parte di Rovio, un’azienda finlandese che si occupa di sviluppo dei videogiochi – si appoggia al 5G, ovvero alla rete di ultima generazione che può essere considerata la vera innovazione di questo 2019. Al momento, il nuovo servizio streaming di “gaming” per dispositivi mobili è disponibile nel Regno Unito, ma nelle prossime settimane è probabile un suo sbarco anche in altri Paesi, Italia compresa.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti