Home » Smartphone » HTC riesumerà la serie Wildfire: avvistato il modello E di fascia bassa
htc wildfire

HTC riesumerà la serie Wildfire: avvistato il modello E di fascia bassa

di Michele Ingelido

A seguito di anni di declino, HTC ha finalmente ricominciato a sorridere con i primi risultati incoraggianti registrati a Giugno 2019. Il merito è stato dei due ultimi smartphone lanciati: U19e e Desire 19+, che sembrano aver fatto breccia nel cuore dei consumatori. Adesso però l’azienda deve darsi da fare se vuole continuare a risalire dall’abisso in cui milita ormai da parecchio tempo.

E a quanto pare il colosso taiwanese non si è fermato: un nuovo venditore in Russia ha acquisito delle informazioni che svelano la volontà dell’azienda di riportare in auge la sua storica serie di smartphone Wildfire (di cui vedete uno degli ultimi modelli, risalente al 2011, nell’immagine sopra). HTC starebbe infatti lavorando ad uno smartphone di fascia bassa di nome Wildfire E di cui sono anche emerse le principali specifiche tecniche.

Il dispositivo sarebbe equipaggiato con un display da 5,45 pollici con tecnologia IPS e risoluzione HD+, nonchè un formato 18:9 che presuppone l’assenza di un notch e la presenza di bordi non troppo sottili attorno allo schermo. Il processore è un Unisoc SC9863 (di Spreadtrum) con architettura octa-core e frequenza di 1,6 GHz, la memoria RAM è di 2 GB e lo storage integrato ammonta a 32 GB.

Il comparto fotografico di HTC Wildfire E è composto da una doppia fotocamera da 13 e 2 Megapixel, mentre frontalmente c’è un sensore da 5 MP. La batteria conta 3000 mAh e il sistema operativo Android 9 Pie è preinstallato. Non è affatto consuetudine di HTC lanciare dispositivi di fascia bassa, ma il successo dei suoi ultimi dispositivi potrebbe avergli fatto cambiare idea. Purtroppo per il momento non abbiamo informazioni sul prezzo e la disponibilità del nuovo terminale, quindi non ci resta che attendere.

fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti