Home » Smartphone » OnePlus estende la garanzia ufficiale ai rivenditori terzi, anche per acquisti dalla Cina
oneplus 7 pro

OnePlus estende la garanzia ufficiale ai rivenditori terzi, anche per acquisti dalla Cina

di Michele Ingelido

Fino ad oggi, chi ha acquistato uno smartphone OnePlus ha dovuto prestare attenzione al luogo in cui effettuare l’acquisto, se ha voluto a tutti i costi la garanzia ufficiale del produttore cinese. Da ora non è più così: l’azienda  cinese ha preso una decisione che spingerà sicuramente molti più acquirenti a comprare uno dei suoi smartphone nonostante abbia alzato l’asticella del prezzo.

Mentre la garanzia ufficiale era finora disponibile solamente per chi ha acquistato gli smartphone da rivenditori ufficiali come lo store ufficiale dell’azienda o Mediaworld, da adesso in poi lo sarà anche per chi acquisterà da rivenditori terzi. Tra questi troviamo GearBest e Banggood che spesso propongono corposi sconti sugli smartphone OnePlus, mentre sullo store ufficiale il prezzo di questi dispositivi non svaluta praticamente mai.

Anche chi acquista dalla Cina ha diritto alla garanzia ufficiale, per la precisione di un anno a decorrere dalla prima attivazione dello smartphone. La garanzia ufficiale OnePlus copre difetti software e problemi hardware in tutta Europa, mentre come tutte le garanzie non copre i danni accidentali.

Per usufruire della garanzia ufficiale bisogna reigstrarsi sul sito ufficiale, aprire un ticket denominato RMA nella sezione Supporto (da cui va cliccato Servizio Riparazione e poi Richiedi una riparazione) e attendere l’avvio della procedura. Si può anche inviare una mail dopo l’apertura del ticket per meglio descrivere all’azienda il problema e sollecitare la riparazione.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti