Home » Software » Google svela i produttori che aggiorneranno ad Android 10 entro il 2019
android 10

Google svela i produttori che aggiorneranno ad Android 10 entro il 2019

di Michele Ingelido

Per tutti coloro che si interrogano spesso sullo stato del supporto software per i propri smartphone e per il sistema operativo Android in generale, Google ha deciso di snocciolare gli ultimi dati e di dare un po’ di informazioni interessanti in merito ad Android 10. Il colosso di Mountain View ha pubblicato un post mettendo in risalto come i provvedimenti intrapresi negli ultimi anni abbiano contribuito in misura importante alla riduzione della frammentazione.

Un problema che rappresenta uno dei maggiori problemi dell’OS ma che a quanto pare sta diventando sempre meno presente. Grazie a Project Treble a partire da Android 8.0 Oreo la diffusione delle ultime versioni del sistema operativo si è velocizzata molto. Attualmente la versione 9.0 Pie rappresenta il 22,6% dell’intero ecosistema e secondo le stime la diffusione si è velocizzata di 3 mesi rispetto ad Oreo. Google sostiene che gli aggiornamenti ad Android 10 si verificheranno ancora più velocemente.

Al momento OnePlus, Xiaomi ed Essential hanno già aggiornato dei loro smartphone ad Android 10 e secondo Big G molte altre aziende aggiorneranno alcuni dei propri dispositivi entro la fine del 2019. Stiamo parlando di Asus, LG, Motorola, Oppo, Realme, Samsung, Sharp, Sony, Vivo e Transsion. Google ha svelato che tutte queste aziende pianificano di aggiornare dei terminali alla nuova versione entro fine anno, il che rappresenta un enorme progresso nel supporto software se compariamo la situazione con gli anni scorsi.

Ricordiamo in quanto agli aggiornamenti già avvenuti che finora abbiamo avuto OnePlus che ha portato Android 10 sul 7 e sul 7 Pro, Essential che ha aggiornato il suo unico smartphone e Xiaomi che ha avviato il roll out della MIUI 11 su tanti smartphone.

fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti