Home » Smartphone » Il 5G stravolgerà la sanità: fatta la prima visita oculistica a distanza
visita oculistica con 5G

Il 5G stravolgerà la sanità: fatta la prima visita oculistica a distanza

di Michele Ingelido

La rivoluzione del 5G toccherà anche il campo della sanità: anzi, sarà proprio quest’ultimo uno dei settori più influenzati. Ce lo ha appena dimostrato la prima visita oculistica a distanza effettuata proprio attraverso le reti di quinta generazione. La visita è stata effettuata tra Londra ed Edimburgo e il paziente è stato Peter Thomas: direttore del reparto innovazione digitale del Moorfields Eye Hospital di Londra. E’ bastato solo uno smartphone 5G collegato ad una lampada oftalmica portatile che serve per osservare i tessuti oculari.

Grazie al 5G, è stato possibile trasmettere immagini ad altissima risoluzione in diretta streaming in tempo reale. Le nuove reti si sono messe al servizio della medicina e dell’assistenza medica realizzando la prima visita di tele-oftalmologia e dimostrando che per fare tele-medicina non è necessario avere nuovi apparecchi. Smartphone e lampada oftalmica sono strumentazioni che gli oculisti hanno solitamente già a disposizione: tutto ciò che è necessario in più è una buona connessione 5G.

Per merito di questa potente connettività si aprirebbero le porte a nuovi importanti scenari. Giusto per fare un esempio, chiunque ha malattie rare o che necessitano di determinate competenze non comuni, potrà interloquire ed essere visitato da dottori specializzati residenti in ogni parte del mondo. E per molte tipologie di visite specializzate potrebbe non essere più necessario nemmeno spostarsi di casa.

5G: a che punto siamo

huawei mate 20 x 5g

Per adesso le reti di quinta generazione sono ancora in una fase embrionale di diffusione: basti pensare che in Italia dovremo attendere il 2020 per avere una copertura del 30% della popolazione. Perciò questa rivoluzione nel mondo della sanità non avverrà in modo immediato.

Ma la nota positiva è che questa diffusione nel mondo procede spedita. Finora il 5G ha sfondato la soglia psicologica del Gigabit in ben 4 nazioni: Stati Uniti, Australia, Svizzera e Corea del Sud. La velocità più alta è stata raggiunta negli USA con 1815 Mbps. Uno studio di OpenSignal rivela che i Paesi con la connettività più veloce d’Europa, escludendo la Svizzera, sono Germania (740 Mbps), Finlandia (933 Mbps), Romania (712 Mbps) e Kuwait.

Fonte: CorCom

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti