Home » Software » Google Assistant con la modalità interprete è realtà: partito il rollout
google assistant

Google Assistant con la modalità interprete è realtà: partito il rollout

di Roberto Naccarella

Quando ci si reca all’estero, una delle difficoltà principali è sempre quella relativa al comunicare, dato che ci si trova in un posto dove si parla una lingua differente dalla nostra. Chi conosce i vari idiomi non ha problemi, ma come possono fare coloro che invece non sanno neanche una parola della lingua del posto in questione? Un aiuto concreto può arrivare da Google, e più precisamente da Google Assistant, l’assistente virtuale sviluppato dal gigante di Mountain View.

Già da qualche tempo si era vociferato della modalità interprete che a breve sarebbe stata implementata su Google Assistant. Nelle scorse ore è stata proprio Big G a confermare il roll out della funzione interprete sull’assistente virtuale, non solo per Android ma anche per iOS. Ma come fare per attivarla? Il funzionamento è davvero molto semplice: gli utenti non dovranno fare altro che pronunciare frasi come “Ok Google, aiutami a parlare in tedesco”, oppure “Ok Google, dammi una mano a parlare in spagnolo”.

Da quel momento in poi, ogni parola o frase che pronunceremo verrà automaticamente tradotta da Google Assistant, che fornirà anche delle risposte rapide che aiuteranno a tenere una conversazione nel migliore dei modi. Al momento l’assistente virtuale riesce a tradurre in tempo reale ben 44 lingue, compresa quella italiana. E’ possibile usufruirne sia attraverso la voce che con la tastiera del proprio smartphone o tablet.

Via: The Verge

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti