Home » Software » Google certifica Fuchsia: il sistema operativo alternativo ad Android
google fuchsia

Google certifica Fuchsia: il sistema operativo alternativo ad Android

di Roberto Naccarella

Da diverso tempo si fa un gran parlare di Google Fuchsia, il nuovo sistema operativo su cui starebbe lavorando Big G per sostituire Android. La caratteristica più importante di questo OS sarebbe la sua struttura multi-piattaforma, pertanto compatibile con smartphone, tablet e PC. Una novità davvero molto intrigante, anche se finora Google non ha ancora fornito dettagli concreti su Fuchsia, a parte qualche rivelazione di poco conto durante il Google I/O, la conferenza organizzata ogni anno dal gigante di Mountain View e dedicata agli sviluppatori.

Tuttavia, proprio nei giorni scorsi, è giunta notizia dell’ottenimento della certificazione Bluetooth per Google Fuchsia, ricevuta dal Bluetooth SIG. Come sanno bene molti lettori di Tech for Dummies, la certificazione Bluetooth è uno di quei passaggi imprescindibili affinchè un prodotto possa essere lanciato ufficialmente. Per questo motivo, sono in molti ad aspettarsi il lancio di una versione beta del sistema operativo entro poco tempo.

Con Fuchsia, l’intenzione di Big G è quella di seguire la strada tracciata da Apple, ovvero garantire agli utenti un vero e proprio ecosistema comprensivo di più tipologie di prodotti. Il nuovo sistema operativo potrebbe quindi funzionare sui dispositivi dei prossimi anni, andando così a garantire un’alternativa al pur celebratissimo (e sempre al passo coi tempi) Android. Non resta che attendere comunicazioni ufficiali da parte dell’azienda californiana, che non si è mai sbottonata in modo soddisfacente nonostante le voci su questo OS siano in circolo da anni. Ritenete che il robottino verde possa essere sostituito da un altro OS o siete scettici al riguardo?

Via: 9to5google

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti