Home » Smartphone » Samsung Galaxy M42 è ufficiale con 5G e batteria da 5000 mAh
samsung galaxy m42 5g

Samsung Galaxy M42 è ufficiale con 5G e batteria da 5000 mAh

di Roberto Naccarella

Nella giornata di ieri Samsung ha ufficializzato il suo nuovo smartphone Galaxy M42, comparso in molte indiscrezioni nelle ultime settimane. Il telefono si rivela un buon prodotto, anche se rispetto a quanto emerso nei leak si registrano delle caratteristiche inferiori. Ad esempio, in quasi tutti i suggerimenti veniva riportata una notevolissima batteria da 6.000 mAh; il Galaxy M42 è invece equipaggiato con una batteria da 5.000 mAh (comunque soddisfacente e ben sopra la media).

Tuttavia, se diamo uno sguardo complessivo alla scheda tecnica ci rendiamo facilmente conto di come questo telefono possa essere valutato positivamente. Il display è un Super AMOLED da 6,6″ HD+ Infinity-U (anche se la sua risoluzione HD+ fa un po’ storcere il naso), mentre il processore è un Qualcomm Snapdragon 750G, abbinato a due opzioni di RAM (6 e 8 GB) e 128 GB di memoria interna UFS 2.1 espandibile fino a 1TB. Anche dal punto di vista fotografico il Galaxy M42 passa l’esame. Sul retro abbiamo ben 4 fotocamere, con un sensore principale ISOCELL GM2 da 48 MP, un ultra grandangolare da 8 MP e altri due sensori da 5 MP (profondità e macro).

Sul davanti troviamo invece una fotocamera da 20 MP. La batteria, come detto, è da 5.000 mAh con tecnologia Adaptive Fast Charging a 15W. Sul piano della connettività abbiamo il supporto 5G SA/NSA, il WiFi 5 dual-band, Bluetooth 5, la porta USB-C, NFC, jack da 3,5mm, GPS e Glonass. Android 11 è preinstallato con la One UI 3.1 a personalizzarlo. Il prezzo in India (disponibile dal 1 maggio, ndr) è di 21.999 rupie indiane (circa 245 euro) per la variante 6/128 GB e di 23.999 rupie indiane (circa 267 euro) per il modello con 8/128 GB. Samsung lo lancerà anche in Italia? Per il momento non ci è dato saperlo.

Via: Fonearena

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti