Home » App & Gaming » Green Pass su WhatsApp? Attenti, è una truffa per rubarvi i dati bancari
green pass whatsapp

Green Pass su WhatsApp? Attenti, è una truffa per rubarvi i dati bancari

di Roberto Naccarella

Vi è arrivato un messaggio per scaricare l’agognato Green Pass? State attenti, perché è una truffa. Lo segnalano molti siti, tra cui anche quello della Polizia Postale, che riporta anche il testo del messaggio che sta circolando su WhatsApp. La truffa consiste infatti nell’invitare l’utente a scaricare ad un determinato link il certificato verde COVID-19, in modo tale da potersi nuovamente muovere in tutta Italia senza dover indossare la mascherina.

Ma cosa succede se si preme al link riportato nel messaggio? In tal caso l’utente viene indirizzato ad una pagina che ha tutte le fattezze di un sito istituzionale, ma che in realtà è un raggiro a tutti gli effetti. Lo dimostra il fatto che subito dopo viene chiesto all’utente di inserire i propri dati personali e bancari, un “classico” delle truffe strutturate in questo modo. Proprio per non cadere in questi tranelli, è bene ricordare alcuni aspetti che riguardano proprio il Green Pass. Prima di tutto nessuna comunicazione in tal senso vi arriverà mai via WhatsApp, ma al massimo tramite sms (ad esempio il codice di autorizzazione).

In più, il Green Pass non ha alcun collegamento con l’utilizzo della mascherina, che deve essere usata a prescindere in luoghi come negozi, bar, ristoranti, aerei, mezzi pubblici (ma anche all’aperto se non si può mantenere la distanza con le altre persone). Infine, mai fidarsi dei siti istituzionali che richiedono dati: meglio fare sempre una verifica dell’URL. Per le info autentiche sulla certificazione verde COVID-19 vi rimandiamo al vero sito istituzionale dedicato.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti