Home » Gadget » Garmin lancia Descent G1: non uno smartwatch, ma un computer per i sub
garmin descent g1

Garmin lancia Descent G1: non uno smartwatch, ma un computer per i sub

di Roberto Naccarella

Garmin ha appena lanciato Descent G1, un nuovo smartwatch che in realtà sembra essere anche molto di più. Il prodotto, infatti, ha tutte le caratteristiche di un vero e proprio “computer subacqueo”, dato che pare orientato soprattutto a questo scopo. D’altronde, Garmin è un marchio che ama realizzare device per le immersioni, e Descent G1 rappresenta l’evoluzione più importante, con la conformità allo standard EN133319 e l’impermeabilità fino a 100 metri di profondità (10 ATM).

Inoltre, l’azienda ha voluto proteggere al meglio il display con i pulsanti induttivi a tenuta stagna e una lente in zaffiro. Dal punto di vista estetico, il wearable presenta delle linee piuttosto “vintage” ma non per questo meno apprezzabili. I modelli proposti dalla società sono due: oltre a quello con alimentazione tradizionale, abbiamo la variante Solar che può godere della ricarica solare. Ottima l’autonomia, che viene stabilita in 25 ore in modalità immersione secondo quanto affermato da Garmin: in modalità smartwatch, invece, si arriva a tre settimane per il modello standard e addirittura quattro mesi per il Solar.

Naturalmente, come ogni smartwatch che si rispetti, anche Descent G1 mette a disposizione una serie di sensori e funzionalità, con strumenti aggiuntivi per lo sport e le modalità gauge, apnea, pesca in apnea e altre ancora. Supporta la stima del parametro VO2 Max, la Fitness Age, indica lo stato di allenamento e il tempo di recupero. Include una bussola digitale a 3 assi e il comunicatore satellitare inReach Mini 2, oltre ad un tasto SOS. Il prezzo è di 549,99 euro per il modello standard, mentre il Solar viene venduto a 649,99 euro. Lo si può acquistare in diverse colorazioni ed è anche compatibile con i cinturini proprietari QuickFit.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti