Home » Tablet » Il SoC A10X del nuovo iPad Pro è il primo processore Apple da 10 nm
ipad pro

Il SoC A10X del nuovo iPad Pro è il primo processore Apple da 10 nm

di Patrizia Maimone

Sappiamo bene come i chipset siano delle componenti di fondamentale importanza per ogni smartphone. Quando parliamo di potere di elaborazione, non vi sono dubbi sul fatto che i chipset della serie A siano tra i migliori. Sono, infatti, altamente ottimizzati e Apple sembra proprio essersene resa perfettamente conto. Ne sono un esempio dispositivi di alta gamma come l’iPad Pro. Nonostante questo comunque, abbiamo visto come i migliori smartphone usciti nella primavera 2017, utilizzano chipset Qualcomm o Exynos. La motivazione risiede comunque nella loro costruzione più recente e nelle caratteristiche differenti.

Contrariamente a quanto potevamo aspettarci, però, stiamo assistendo ad una leggera inversione di rotta. Il vantaggio degli altri chipset rispetto alla citata serie A non è eccessivo. Su iPad Pro, ad esempio, è emerso un chipset A10X basato su un nuovissimo metodo di produzione, ovvero il 10 nm di TSMC. E’ proprio questa la rivoluzione in atto: iPad Pro, con il suo nuovo chipset di ultima generazione da 10 nm, vuole rompere la tradizione di casa Apple utilizzando un processore da 10 nm su un dispositivo commercialmente disponibile. E’ la prima volta che accade una cosa del genere.

Nel momento in cui sono state ritirate le matrici del chipset A10X, questo è apparso molto più piccolo dell’A10 e quasi la metà rispetto all’A9X. Nonostante questo non sono previsti né core aggiuntivi né maggiori funzionalità. I miglioramenti non hanno certamente tardato a farsi notare. Man mano che escono i vari dispositivi Apple, l’iPad Pro in testa a tutti, abbiamo potuto constatarne le prestazioni. La verifica fondamentale riguarda essenzialmente due aspetti importantissimi. Da un lato la velocità. Dall’altro la durata della batteria. Entrambe le variabili risultano più che soddisfacenti e molto migliorate rispetto a quanto avveniva in passato. Dato le innovazioni di cui abbiamo parlato, pensiamo che questi miglioramenti siano dovuti principalmente al nuovo chipset A10X da 10nm che batte all’interno di ogni nuovo dispositivo.

Via, fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti